Facebook 12 storie

Facebook ha rivoluzionato la vita di tutti e, di conseguenza, anche il settore del turismo e dell’ospitalità alberghiera. Oggi le notizie e le informazioni, anche di tipo promozionale, si attingono direttamente dal più popolare tra i social network. Non essere presenti significa perdere importanti opportunità.

Perché è importante essere presenti su Facebook

Essere presenti su questo social, aprendo una pagina, è importante perché si può promuovere ad esempio la propria attività alberghiera e le offerte speciali del periodo, si può creare un contatto diretto e costante con la clientela ai fini della fidelizzazione. Si possono cogliere suggerimenti e opportunità per migliorarsi.

Iscriviti

Coinvolgere, emozionare, raccontare e infine vendere. La tua struttura ricettiva ha bisogno di un piano strategico che parta dalle origini del percorso di vendita, per creare un bisogno e fidelizzare il cliente. Per comunicare la tua attività i social network stanno dalla tua parte. Pensa

838 visite    Mariangela Genova

Sono sempre maggiori le interazioni nei nuovi canali di comunicazione. Ogni giorno twittando commenti, postando foto, segnalando e recensendo eventi e attività di fatto produciamo un range di informazioni che può, consapevolmente o meno, influenzare le scelte degli altri, se non addirittura modificare le decisioni

1.460 visite    FT FORMAZIONETURISMO

Nell’articolo precedente abbiamo visto come gestire correttamente i Social Network per la promozione turistica ed ho elencato alcuni consigli fondamentali per gli albergatori che desiderano incrementare la propria visibilità sul web grazie agli strumenti sociali. Oggi vediamo le migliori strategie per il web marketing turistico

4.156 visite    Armando Travaglini

E’ di qualche giorno fa la notizia dell’integrazione di TripAdvisor con Facebook, il social network più diffuso al mondo. Certamente tale scelta – considerata la pessima reputazione che soprattutto negli ultimi mesi ha acquisito TripAdvisor, in paesi come l’Inghilterra dove il problema delle false recensioni

350 visite    Giovanni Cerminara