Studi & Ricerche nel turismo 24 storie

Studi & Ricerche nel turismo per ampliare gli orizzonti della conoscenza e porre le basi per stimolare la crescita del settore. Dati, analisi e riflessioni aiutano ad avere un quadro chiaro della situazione e ad agire di conseguenza. Quando si avvia un progetto è fondamentale avere alle spalle dati certi e analisi mirate.

Studi & Ricerche nel turismo per crescere

Questo il segreto per continuare a crescere: solo lo studio e l’attività di ricerca possono aiutare ad evitare quegli errori tipici dell’improvvisazione. Al contrario, quando si progetta traendo spinto da un’analisi settoriale, si parte con la certezza di costruire su solide fondamenta.
Gli studi e gli approfondimenti spaziano a tutto campo: le indagini statistiche sui flussi turistici, ad esempio, aiutano a comprendere quali sono le mete preferite in un determinato periodo, quali le preferenze dei turisti e quali le criticità da affrontare. Partendo da questi dati – e possibilmente raffrontandoli con quelli degli anni precedenti – si possono delineare le strategie necessarie per ottenere risultati migliori. Al tempo stesso possono offrire spunti alle destinazioni turistiche che si apprestano a lanciare nuovi progetti di sviluppo di un territorio e che dunque puntano a intercettare determinati target di turisti. In tal senso aiutano anche le ricerche sui gusti e le richieste dei nuovi turisti: oggi, infatti, il prodotto generico non paga più. Il viaggiatore punta alle nicchie, mira a soddisfare le sue particolari esigenze (si pensi al turismo religioso, a quello del benessere, quello enogastronomico, ecc.).

Studi & Ricerche nel turismo possono dunque porre le basi per la crescita del settore anche in quelle realtà oggi considerate ai margini. Ma che, facendo leva sulle loro tradizioni e peculiarità ambientale, possono ritagliarsi una fetta di mercato importante, destinata a dare benefici all’intera comunità, sia attraverso le attività dirette che quelle dell’indotto. Al tempo stesso possono dare continuità alle realtà turistiche già conoslidate

Iscriviti

La vacanza enogastronomica offre “quel qualcosa in più” che stuzzica l’interesse del turista. Se a questo si aggiunge la componente rappresentata da design, moda, arte, musica il risultato è di una forza attrattiva importante. L’enogastronomia e le arti si configurano come importanti strumenti informativi, capaci

2.160 visite    Roberta Garibaldi

Tassa di soggiorno, chi era costei? Beh, basta nominarla per scatenare le polemiche. In fondo pagare balzelli non piace a nessuno. Certo è che tra leggi e sentenze di tribunale intorno a questa imposta si sta facendo una gran confusione. Dati alla mano, cerca di

1.514 visite    Saverio Panzica

Wedding Tourism e l’Italia come location per il “gran giorno”, una crescente domanda da parte degli operatori esteri di celebrare le nozze di coppie straniere sul territorio italiano. L’Italia nell’immaginario collettivo, soprattutto degli stranieri, è vista come una meta turistica unica e senza eguali, da

1.539 visite    Anna Zollo

Il turismo religioso, per la letteratura tradizionale può essere inserito nella categoria (o meglio come sottocategoria) del turismo culturale. Tale pensiero si è oggi modificato, visto il potere economico e sociale che il turismo religioso ha assunto in questi ultimi anni. Le motivazioni di tale

11.151 visite    Anna Zollo

Capita spesso che nel mettere in atto strategie efficaci per attrarre visitatori si debba fare riferimento ai numeri e alle statistiche. E capita anche che per prevedere e pianificare gli arrivi futuri, si debbano esaminare i risultati degli anni passati, sondando i tempi di permanenza

1.031 visite    FT FORMAZIONETURISMO