Ristorazione Hospitality 31 storie

Ristorazione Hospitality, ospitalità e buona cucina: una coppia collaudata. Soprattutto nell’era dei reality show, dove anche la ristorazione diventa spettacolo. Ma questa tendenza non è altro che lo specchio di una clientela esigente, alla ricerca di qualità e originalità.

Ristorazione hospitality, perché è importante

Non solo accoglienza. Oggi il turista è sempre più esigente e anche a tavola cerca risposte adeguate. Cerca sapori genuini, autentici, possibilmente legati alla realtà locale. Desidera originalità ed esclusività: andare oltre il cosiddetto “menu turistico” significa avere una marcia in più in un mercato sempre più competitivo. Ecco perché è di fondamentale importanza curare ogni singolo aspetto della vacanza

Iscriviti

Bonjour chefs, artisti culinari, ristoratori, appassionati dell’alta cucina e semplici “good-forks”! Oggi parliamo di grandi chef. Anzi di video su grandi chef. Permettetemi di fare pubblicità gratuita a Netflix, la famosa piattaforma di servizi streaming on line. Vi inviterei ad abbonarvi, anche per un solo

0 visite    Giovanni Di Tomaso

La sostenibilità dell’equilibrio economico è basato sulla capacità di produrre ricavi e di controllare i costi. In questo articolo parliamo di controllo di gestione con lo scopo di identificare le aree in cui il controllo permette risparmio diretto. Non considero come opzione per ridurre i

0 visite    Marco Rosa

Oggi parliamo del menù di un ristorante. Tutti i ristoranti ne hanno uno. Ma quanti lo utilizzano al massimo delle sue potenzialità? È il più forte strumento di marketing che il ristorante può offrire a chiunque si sieda. Ovvio, potete dire che il marketing dovrebbe

0 visite    Marco Rosa

Il cameriere? È una componente importante per il successo di un ristorante. Eppure spesso questo ruolo viene sminuito. Diventa “figo” solo se fatto ad Oslo, piuttosto che a Londra, ma non a Milano. Perché? Semplice, perché è visto come un lavoro facile, senza nessun tipo

0 visite    Marco Rosa

Immaginate di andare a cena in un nuovo ristorante e di leggere sul menu: “zuppa d’agosto con pallottine di broccoli e latte esotico”. Avete più opzioni: chiedere delucidazioni al cameriere ordinare altro prendere in giro il cameriere chiedendogli dove si possano lanciare le “pallottine” Presumo

0 visite    Giovanni Di Tomaso

Il seguente articolo andrebbe letto come la seconda parte del precedente “Ristorazione alberghiera: what’s the problem?”, nel quale si focalizzava l’attenzione su quegli outlet ristorativi in hotel che presentano alti rischi (ristoranti e servizio in camera) e sulle relative contromisure intraprese dalle catene più note.

0 visite    Giovanni Di Tomaso

Dedichiamo questo secondo articolo sul Revenue per la Ristorazione alle differenze che ci sono tra questo indicatore di efficienza rispetto al suo equivalente per le camere di albergo, cercando di dare una spiegazione chiarificatrice del perché potrebbe essere rischioso, per una corretta valutazione della gestione,

0 visite    Pasquale Morea

Ristorazione alberghiera: what’s the problem? Perché, c’è un problema? La risposta sembrerebbe essere NI. La ristorazione è un settore fondamentale per l’hôtellerie: ciononostante, normalmente, genera un 20% di ricavi e un 80% di problemi (Gabriele Enrico, Avalon Food & Consulting). Se da una parte se

0 visite    Giovanni Di Tomaso