Travel Industry

Consulente viaggi online, il segreto per una carriera lunga e vincente

Consulente viaggi online fare carriera

Di solito quando si comincia una nuova attività, la prima cosa che salta all’occhio è l’entusiasmo. Più difficile trovare questa carica dopo anni che si fa lo stesso lavoro.

Ma c’è anche chi va controcorrente. E quell’entusiasmo continua a coltivarlo giorno per giorno, anche a distanza di molti anni.

Succede a chi svolge il lavoro che ama; accade a chi ha scelto come compagni di viaggio un network competente e affermato.

Bruno Bottaro, una passione lunga 15 anni

È il caso di Bruno Bottaro, uno dei Consulenti di viaggio online Evolution Travel in attività da più tempo.

Sono trascorsi circa 15 anni, infatti, da quando ha iniziato a lavorare in questo network di professionisti del travel e, da allora, è cresciuto tanto da diventare un punto di riferimento conosciuto e molto solido.

Ciao Bruno, di cosa ti occupavi prima di conoscere Evolution Travel e perché hai aderito a questo modello?

“Ho sempre avuto una passione smodata per i viaggi, ma inizialmente mi occupavo di tutt’altro: ho un passato da commerciale nel segmento delle attrezzature sportive.

Un lavoro che mi dava soddisfazioni ma che non mi lasciava tanto tempo per viaggiare, non quanto avrei voluto.

Nel frattempo ho iniziato a collaborare con un’agenzia di viaggi, ma ci siamo resi conto che il mondo stava cambiando: l’avvento del web stava modificando le abitudini di acquisto delle persone e personalmente ho “fiutato” subito questo trend.

Così un giorno ho letto un annuncio che mi ha fatto scoprire il modello di Evolution Travel, ho iniziato il percorso di colloqui e formazione e ho capito che questa sarebbe stata la strada giusta per me”.

La ricetta vincente: creare empatia con il cliente

Come hai fatto a diventare uno dei punti di riferimento per il network in questi anni?

“Il mio è stato un percorso che oggi mi fa quasi sorridere: ero entusiasta della possibilità di poter gestire il mio tempo, di poter viaggiare molto più di prima, di poter guadagnare grazie a una mia passione.

Eppure per tutto il primo anno di attività ho fatturato ben poco! Non decollavo, ero insoddisfatto e demotivato.

Stavo per mollare quando ho capito il mio errore: credevo di poter gestire il rapporto con il cliente tramite uno schermo, per lo più via mail, senza troppa empatia.

È stato uno degli eventi formativi organizzati da Evolution Travel ad aprirmi gli occhi: per fortuna, abbiamo la possibilità di formarci e aggiornarci continuamente.

Questo aiuta a non perdere la rotta, a confrontarci con chi vende meglio di noi e a ristabilire un equilibrio che possa portarci a lavorare bene.

Da quel momento in poi le vendite sono arrivate, perché ho cambiato approccio al cliente.

Con le prime buone pratiche, ho ottenuto soddisfazioni proprio nel rapporto di fiducia che si è venuto a creare con i miei clienti, molti dei quali ancora oggi restano affezionati”.

La passione per l’India

Hai deciso di specializzarti su determinate destinazioni. Quali sono e perché le hai scelte?

“Sì, dopo qualche tempo ho deciso di diventare un Consulente Tour Operator puntando sull’India, il sub continente indiano, le Seychelles e l’Indocina.

Sono i Paesi che più amo, che visito continuamente, il mio primo amore.

Sapevo di poter offrire la mia esperienza a vantaggio dei clienti e di tutto il network, quindi ho intrapreso questo nuovo modo di lavorare, in maniera direi più manageriale”.

Le doti di un buon Consulente viaggi online

Quali doti credi debba avere un buon Consulente di viaggi online?

“Penso che non ci si debba mai improvvisare, anzitutto. Occorre avere costanza, bisogna perseverare, farsi consigliare dai colleghi più esperti se qualcosa non funziona e infine avere pazienza”.

Cosa vuoi consigliare a chi sta pensando di intraprendere questo percorso?

“Malgrado il fatto che io abbia deciso di specializzarmi, vorrei consigliare di imparare a vendere qualsiasi genere di prodotto e destinazione.

Bisogna fare un po’ di “palestra” per saper vendere, anche perché lo stesso cliente difficilmente dopo un anno vorrà tornare negli stessi posti.

Se si è lavorato bene tornerà a contattarci, ma probabilmente per un altro genere di vacanza.

A quel punto è ovvio che bisogna dare ugualmente il massimo per soddisfare le sue richieste.

Se non si è esperti in quel determinato prodotto, in Evolution Travel c’è la possibilità di rivolgersi ai colleghi specialist: grazie ai loro consigli e al loro supporto è possibile assicurare sempre un servizio di alto livello ai clienti“.

I vantaggi: si può lavorare da qualsiasi parte del mondo

Qual è il vantaggio che personalmente apprezzi di più di questo mestiere?

“A mio avviso la flessibilità di lavorare da qualsiasi parte del mondo non ha davvero prezzo.

Oggi posso viaggiare molto più di prima, continuando a lavorare anche in cima all’Everest…

E non è un modo di dire, perché ho costruito e venduto un viaggio proprio da lì!

La libertà di non dover timbrare il cartellino e di gestire il mio tempo per me è determinante”.

Quando e quanto si guadagna?

“Tutto dipende da quanto e soprattutto da come si lavora.

Come detto, io stesso all’inizio dell’attività stavo per mollare, perché non lavoravo bene.

Ci vuole atteggiamento propositivo, serio e anche umile per lasciarsi consigliare da chi ha più esperienza.

I guadagni arrivano in conseguenza a come si opera.

Non c’è una ricetta valida per tutti: bisogna prendere con serietà questo lavoro, come qualsiasi altro al mondo.

Svolgerlo comodamente da casa o da altri luoghi non deve voler dire prenderlo alla leggera.

Le vendite arrivano quando ci si applica e si entra in reale empatia con il cliente“.

L’importanza di poter contare sul sostegno dei colleghi

Sono trascorsi 15 anni dal tuo esordio: da allora a oggi c’è qualche aspetto di Evolution Travel che continua a colpirti e a fare la differenza, secondo te?

“Malgrado siano passati molti anni, direi che il primo aspetto che mi ha colpito all’epoca per me resta ancora oggi molto importante.

Parlo del vantaggio di far parte di un network così forte.

Il grande valore aggiunto è proprio quello di sapere di essere inseriti in un contesto collaborativo e molto dinamico.

I colleghi specialist aiutano a curare al meglio ogni pratica di viaggio: è impensabile poter conoscere ogni angolo del pianeta.

Se io non ho un’informazione, tra i colleghi c’è sempre un esperto della tale destinazione che può venire in mio aiuto, a vantaggio dei clienti”.

Qual è il tipo di richiesta che ami maggiormente esaudire?

Quando mi contatta un cliente con il mio stesso spirito di avventura, per me è il massimo: lo capisco a fondo e quindi riesco ad immedesimarmi perfettamente nelle sue aspettative.

Ho aiutato a partire centinaia di persone in questi anni, faccio fatica a scegliere il “miglior viaggio” che ho costruito…
Ho una preferenza per i trekking verso i campi base sull’Everest o sull’Himalaya e per gli itinerari particolari in India”.

Formazione e serietà: ecco come si diventa consulenti

Prima di salutarci, cosa vorresti dire a chi magari sta per richiedere informazioni per diventare Consulente di viaggi online con Evolution Travel?

“Vorrei invitare a riflettere bene su quanto tempo di qualità si può dedicare a questa attività.

Iniziare pensando di poterlo fare solo “a tempo perso” non è corretto né nei confronti dei clienti, né verso l’investimento iniziale per entrare in attività.

Bisogna essere animati da una vera e profonda passione per i viaggi, ma da sola non basta: occorre fare tanta formazione di qualità – erogata gratuitamente da Evolution Travel – ed essere seri e rigorosi“.

Vuoi sapere esattamente come funziona il mestiere del Consulente di viaggi online e valutare se fa per te?
Accedi subito alla Guida gratuita, clicca qui!

Vuoi conoscere Bruno? Ecco il suo sito di viaggi e vacanze.

Commenti di Facebook

Lascia un commento