Storytelling

Accompagnatore Turistico…l’angelo custode del gruppo

Continuiamo ad affrontare il tema delle figure professionali ed in questo post ci soffermiamo sulla figura dell’accompagnatore turistico, una figura così definita: è accompagnatore turistico o corriere chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone nei viaggi attraverso il territorio nazionale o all’estero; fornisce elementi significativi e notizie di interesse turistico sulle zone di transito al di fuori dell’ambito di competenza delle guide.

Subito ci rendiamo conto di come la definizione racchiuda al suo interno tre “sottocategorie” che nel gergo turistico vengono definite: tour manager, tour leader, transferista (transfert) o nella sua versione più completa accompagnatore di giornata.

Per comprendere meglio gli sbocchi professionali e le competenze base di un buon accompagnatore turistico rimandiamo al seguente post di FormazioneTurismo.
Noi, invece, ci soffermeremo sulle nuove opportunità che la rete ed i programmi di geolocalizzazione che possono aiutare a svolgere la professione e a creare relazione con il gruppo ed i propri committenti!

Accompagnatore Turistico… l’angelo custode del gruppo. Il titolo non poteva essere più azzeccato, infatti, l’accompagnatore turistico nasce con l’intento di essere un “capogruppo” professionale in grado di confrontarsi con le più assurde situazioni senza mai perdere la calma e continuando ad emanare un ottimismo difficilmente riscontrabile non solo in altre figure professionali ma anche e soprattutto all’interno del gruppo accompagnato quando non è tutto “rose e fiori”!

Dal post sopra citato apprendiamo anche che spesso e volentieri l’accompagnatore turistico è una figura orientata più all’outgoing che all’incoming ed è un lavoratore autonomo, tenendo comunque ben presenti le rare eccezioni.

A questo punto diventa fondamentale, sapersi differenziare dal mercato e poter dimostrare non solo le proprie competenze ma anche e soprattutto le proprie peculiarità.

Accompagnatori turistici e Nuove tecnologie

Le nuove tecnologie possono aiutare l’accompagnatore a non dimenticare alcune azioni importanti negli aeroporti o presso le strutture ricettive, cosa che denota la puntualità, qualità principe di questa professione…quindi una sincronizzazione dei calendari in cloud può essere una soluzione efficiente ed efficace.

I servizi di geolocalizzazione invece possono tornare utili all’accompagnatore turistico non solo come ausilio nella ricerca di monumenti interessanti e quant’altro al fine di raggiungere i luoghi desiderati, ma anche e soprattutto per dare una anteprima dell’itinerario della giornata; oppure possono diventare utili per una condivisione a tour terminato. Su questo punto, consigliamo di lavorare molto con programmi come Google Maps (soprattutto google maps Engine lite) e Google Earth che permettono personalizzazioni di itinerari, davvero interessanti e che potrebbero essere sia un buon canale relazionale con i clienti sia un modo innovativo di presentare il  “portfolio” dei propri tour!

Se è vero che questa tipologia di professione viene ricercata da un pubblico specializzato come agenzie di viaggio e tour operator, è anche vero che con internet e i social network anche un accompagnatore turistico può trovare un canale promozionale davvero interessante. Tra i social network che ci sentiamo di tenere maggiormente monitorati e aggiornati c’è sicuramente Linkedin poiché, essendo un curriculum vitae professionale “avanzato”, possono essere segnalate con molta facilità tutte le competenze, specialmente quelle linguistiche, ottenute durante gli anni di esrcizio della professione.

Altri importanti social network sono Flickr, Instagram, Pinterest, Youtube e Foursquare. I primi, poiché permettono di condividere immagini e video al fine di far emozionare il cliente, mentre Foursquare ci permette di geolocalizzare alcuni punti che diventano interessanti grazie all’attività che potrebbe predisporre un accompagnatore turistico.

Infine, ma non ultimo, ci sono molti siti internet che propongono itinerari di accompagnamento e dispongono anche di sharing di mappe o sono addirittura tour operator che vendono box con diverse attività…anche in questo caso saper “sperimentare” e portare creatività  può diventare “arma vincente” nello svolgimento quotidiano dell’attività!

2.393 visite
Commenta l’articolo e partecipa alla discussione