Hospitality

Lavorare nel dipartimento Housekeeping in Club Med

Lavorare nel dipartimento Housekeeping in Club Med

Lavorare nel dipartimento Housekeeping in Club Med significa confrontarsi con colleghi provenienti da tutte le parti del mondo.

È un’ottima opportunità per crescere professionalmente e personalmente in un ambiente multiculturale.

Club Med, con gli oltre 70 Resort dislocati nei posti più affascinanti al mondo, è leader mondiale nella vendita di pacchetti turistici all inclusive.

Un primato raggiunto nel tempo grazie alla determinazione e all’impegno di tutto il personale Club Med.

È dal 1950 che soddisfa una clientela esigente ed internazionale offrendo un servizio sempre più esclusivo.

Europa, Asia, Africa, America o i Caraibi: le più belle destinazioni per un soggiorno all inclusive all’insegna della felicità.

Housekeeping Manager, un’esperienza professionale e personale unica

In Club Med l’housekeeping manager gestisce in maniera carismatica e determinata un team dalle 20 alle 50 persone.

Coordina l’insieme delle attività del personale ai piani e assicura l’ordine e la pulizia delle camere e degli spazi comuni.

Controlla e gestisce lo stock al fine di organizzare in maniera scrupolosa l’approvvigionamento effettuando gli ordini in caso di necessità.

Si prende cura dei propri ospiti soddisfacendo qualsiasi esigenza. Anche quelle più complesse.

Assistente Housekeeping Manager in Club Med: le competenze necessarie

Lavorare come assistente housekeeping manager in Club Med è un vero e proprio trampolino di lancio per fare carriera nel mondo del lavoro.

È un’ottima occasione per crescere e formarsi in una delle aziende turistiche più rinomate al mondo.

L’assistente housekeeping manager offre un servizio in camera personalizzato.

Supporta la figura della governante nel controllare lo stato delle camere e degli spazi comuni in maniera precisa e scrupolosa.

Ma non solo. È un perfezionista in grado di vegliare sul buon funzionamento del servizio di manutenzione.

Controlla con attenzione la conformità del lavoro effettuato nel rispetto delle norme di qualità di Club Med.

Soddisfare le diverse esigenze del cliente è l’obiettivo principale che ogni membro dello staff si pone appena entrato nella grande famiglia Club Med.

Lavorare come Housekeeping in Club Med: le competenze richieste

Lavorare nel dipartimento Housekeeping in Club Med richiede la conoscenza dell’inglese e/o del francese.

Saper parlare altre lingue straniere rappresenta un plus.

È preferibile, inoltre, aver maturato esperienza nel settore alberghiero e, se per posizioni di responsabilità, nel management d’equipe.

Lavorare nel dipartimento Housekeeping in Club Med: una garanzia per il futuro

Lavorare nel dipartimento Housekeeping in Club Med è la soluzione ideale per chi è alla ricerca di nuove sfide in un ambiente stimolante e conviviale.

L’ housekeeping manager e l’assistente housekeeping manager deve essere disponibile a partire per uno degli esclusivi Resort Club Med sparsi per il mondo.

Sono previsti dei contratti stagionali con vitto e alloggio inclusi.

Per lavorare in Club Med bisogna essere fortemente motivati ed intraprendenti. Caratteristiche fondamentali per entrare a far parte dello staff.

Ecco la giornata tipo di chi lavora come housekeeping manager in Club Med

Chaï lavora come housekeeping manager in Club Med dove ha il compito di gestire quotidianamente una squadra di 80 persone, di cui un elevato numero di cameriere ai piani che si occupano anche degli spazi comuni del villaggio.

Vi è il servizio addetto al cambio biancheria, quello addetto agli spazi comuni e alle camere.

Chaï si assicura che tutto funzioni correttamente: dalla sistemazione delle camere ai rapporti interpersonali.

Tutto deve funzionare al meglio, l’ospite deve sentirsi a proprio agio. Nell’intervista Chaï spiega come lavorare in

Club Med con professionalità e competenza. Una giornata tipo dove oltre al lavoro conta moltissimo anche il lato umano.

Club Med: il processo di selezione

In Club Med ci si candida per una professione, non per una destinazione geografica specifica.

Sono, infatti, gli addetti alla selezione che, in base alle caratteristiche professionali e caratteriali del candidato, stabiliscono la destinazione.

Caricato il proprio cv, se la candidatura corrisponde al profilo ricercato, il centro di preselezione procede per un primo colloquio telefonico.

In caso di esito positivo, viene fissato un incontro per il colloquio individuale.

Generalmente la sessione di reclutamento si svolge in mezza giornata.

Nella prima parte vi è la presentazione collettiva dell’azienda. Nella seconda si procede con il colloquio individuale con un addetto al reclutamento.

In questa fase del processo, non resta che sperare in un esito positivo della selezione per entrare nella grande famiglia Club

 

232 visite
Commenta l’articolo e partecipa alla discussione