Travel Industry

Diventare consulente di viaggi, la scelta “sostenibile” di Federica

diventare consulente di viaggi

Quella di diventare consulente di viaggi è una scelta che negli ultimi anni stanno facendo in molti. Per una serie di ragioni.

Intanto perché permette di coltivare quella passione per i viaggi che alberga in ognuno di noi. Ma soprattutto perché, grazie allo sviluppo del web, permette di lavorare in libertà e autonomia.

A casa propria. E in qualunque posto in cui sia possibile accendere un pc e connettersi a Internet.

Diventare consulente di viaggi è un modo per dire basta a un lavoro che per varie ragioni non dà più soddisfazioni. È un modo per rimettersi in discussione e affrontare con slancio una nuova sfida.

E se poi i risultati arrivano subito, tanto meglio. Significa che la strada è quella giusta. Ma con la consapevolezza che per raccogliere frutti copiosi bisogna formarsi con costanza e lavorare sodo.

Dal settore alberghiero alla scelta di diventare consulente di viaggi online

Ed è esattamente ciò che sta facendo Federica Gisoni. Originaria di Roma, da qualche anno vive a Fiumicino, insieme ai figli Niccolò (16 anni) e Raul (10 anni) e al compagno Leonardo.

Dopo aver frequentato la scuola alberghiera, ha lavorato in hotel dal 2000 a novembre 2018. Si è occupata di booking e commerciale. Ma soprattutto di revenue management.

Ha anche gestito un B&B. E per non farsi mancare nulla ha lavorato anche in un parco a tema, il Cinecittà World di Roma.

Una persona dinamica. Ama lo sport, l’aria aperta e la natura. Preferisce spostarsi in bicicletta e acquista ciò che mangia direttamente dal produttore. Insomma: una vita “sostenibile”.

Naturalmente ama viaggiare. E forse anche per questo motivo ha scelto di diventare consulente di viaggi.

”Ecco perché ho deciso di diventare consulente di viaggi”

Ispirata dalla sua filosofia di vita (“Inutile lamentarsi, tutto ciò che accade dipende da noi e non da fattori esterni”), a marzo ha cominciato questa nuova esperienza con Evolution Travel.
Mettendo in campo il suo proverbiale entusiasmo. E tanta grinta.

“Il perché di questa scelta? Facile: la voglia di libertà! Ma non intesa come “faccio ciò che voglio”, bensì nel senso che “gestisco la mia vita”.

Dopo certe esperienze, non sono più disponibile a lavorare per terzi. I miei sforzi, la mia energia, la mia professionalità e la mia personalità voglio utilizzarle per portare benefici a me e la mia famiglia.

Amo il settore alberghiero. Trovo magnifico e molto gratificante accogliere il cliente e renderlo felice.

Purtroppo alcuni datori di lavoro che non conoscono il settore e direttori improvvisati hanno minato questa passione. Evolution Travel mi ha dato l’opportunità di diventare indipendente!”.

L’incontro con Evolution Travel

Perché, fra tanti network, hai scelto proprio ET?

“Sono sincera, è stata una casualità. Cercavo un franchising per potermi mettermi in proprio senza sostenere troppe spese.

E sul web mi è arrivato il post di Evolution. Ho cercato di capire di cosa si trattava, le esperienze dei consulenti già in attività. E mi sono convinta che poteva fare al caso mio”.

Costa molto entrare a far parte del network?

“I costi sono accessibili, tutt’altro che impossibili”.

Svolgi questa attività a tempo pieno: perché?
“Ho scelto da poco di diventare consulente di viaggi. Diciamo che sono ancora in fase di rodaggio. Mi sto concentrando sul lavoro per poi avere più libertà in futuro.

Svolgo l’attività a casa. Ciò mi permette di accompagnare i miei figli a scuola. Posso aiutarli con i compiti. E questo mi dà tranquillità”.

diventare consulente di viaggi

La giornata di lavoro del consulente viaggi online

Ti va di descrivere la tua giornata-tipo?

“Mi sveglio alle 7:00. La mia giornata inizia con lo sport; non ci rinuncio. Mi dedico alla casa e poi inizio il mio lavoro con ET.

Programmo le attività da fare al mattino e al pomeriggio. Capita però di dover continuare il lavoro dopo cena, per rispettare le scadenze.

Ho ancora bisogno di tempo per riuscire a organizzarmi meglio ed evitare questo. Ci riuscirò”.

Tra i vantaggi di Evolution Travel la possibilità di lavorare ovunque. In fondo basta avere un pc e una connessione a Internet.

“Io lavoro da casa. In casi particolari ho usato lo smartphone. E ad agosto, durante le mie vacanze in Puglia, proverò l’esperienza di lavorare lontano da casa”.

Diventare consulenti di viaggi: benvenuti nell’azienda del futuro

Fai parte del network da pochi mesi. All’inizio si semina, per i raccolti bisogna pazientare. A te come stanno andando le cose?

“Le cose sono partite molto bene. Durante il corso di perfezionamento ho venduto un last minute e questo mi ha dato la carica. Da marzo a giugno ho venduto 7 viaggi.

Ma ho anche campito che per dare un servizio di qualità devo gestire meglio il mio tempo e le offerte di lavoro. Meglio ricevere meno ticket e gestirli bene piuttosto che una massa di clienti abbandonati a se stessi”.

Quali sono a tuo avviso i punti di forza di ET?

“Propone il concetto di azienda del futuro. Mi riferisco al fatto che si lavori da casa propria. Sia i consulenti sia i dipendenti degli altri reparti.

Ciò consente di risparmiare. Dà possibilità di investimento dell’azienda e più margine di guadagno ai consulenti”.

federica consulente viaggi

Il segreto di una formula di successo: formazione e condivisione

Che idea ti sei fatta della formazione proposta da questo network? Ti soddisfa?

“Mi piace perché sono tutti disposti a prestare la propria esperienza per far crescere il gruppo. Poi ovviamente ci sono persone che evidentemente lo fanno per questo. E chi lo fa per una propria soddisfazione.

Credo che lo scambio diretto con le persone sia fondamentale. Poter fare domande di ogni genere, a volte entrare anche nel personale anche per capire meglio il lavoro.

Conoscersi il più possibile per facilitare il rapporto e lo scambio è a mio avviso alla base di questo lavoro”.

Oltre al fatto che si lavori da casa propria, a tuo avviso perché ET ha una marcia in più?

“Come ho già accennato, è all’avanguardia. Limita i costi di gestione, potendosi così permettere investimenti che portano vantaggio a tutti noi. Inoltre credo che divida in modo corretto le provvigioni”.

Il gioco di squadra tra consulenti

Quando si parla di punti di forza del network, in molti fanno riferimento al rapporto di collaborazione (e non solo) che si crea con gli altri consulenti.

“Sono dello stesso avviso. Nella vita bisogna supportarsi, aiutarsi e condividere. C’è sempre bisogno di qualcuno per una informazione tecnica, per un suggerimento o un’indicazione specifica.

L’importante è che si resti umili, nonostante l’esperienza e le conoscenze. E non credere che anni di esperienza e diecimila vendite sulle spalle rendano una persona superiore alle altre.

In sintesi seleziono le persone con cui relazionarmi”.

A tu per tu con il cliente

Come ti relazioni con il cliente? Con quali strategie li conquisti?

“Sono una persona molto aperta ed espansiva. Anche quando avverto che dall’altra parte della cornetta (come sono antica!) c’è una persona introversa, che resta sulle sue.

Cerco subito di tranquillizzare e mettere a proprio agio l’interlocutore. Le mie telefonate sono sempre molto allegre.

Tento di farlo sbottonare un po’, il cliente. In modo che avverta che dall’altra parte che c’è una persona disponibile ad aiutarlo nella ricerca del viaggio.

Non voglio che pensino che ci sia solo l’interesse economico. Ma anche un interesse personale nel farli prenotare ciò che desideravano.

E se non prenotano? Nessun problema, sarà per un’altra volta, scrivo nei messaggi con invio per congedarmi. Non credo sia tempo sprecato, bensì investito”.

federica consulente evolution travel

Alla scoperta delle destinazioni turistiche

Di quali destinazioni ti occupi?

“Per ora Isole Canarie e Parchi a Tema. Ma ho venduto anche Giappone, proposto Seychelles, New York. Quando ricevo ticket in appalto li prendo a prescindere dalla conoscenza che ho del prodotto.

Per me è un’occasione per conoscere nuove destinazioni. E per capire se è quello più giusto per me rispetto a quelli che già tratto”.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

“Segreto! Ho un progetto in mente. Vorrei un domani proporre uno nuovo segmento di clientela. ET ancora non lo ha introdotto, spero sia fattibile”.

Le prime soddisfazioni

Qual è stata finora la soddisfazione più grande che ti ha dato questo lavoro?

“Ricevere una telefonata da parte di una cliente che non rispondeva al telefono, ai messaggi e alle e-mail. Aveva aperto 2 ticket.

Dopo una decina di giorni mi chiama e mi dice: “fammi un nuovo preventivo che prenoto subito!”. Così è stato. E ho capito anche che il problema non ero io.

In realtà era il marito a essere titubante.

Ebbene, lei lo ha lasciato a casa, partendo sola con i figli! Grande!”.

Diventare consulente di viaggi conviene

Volendo consigliare questo lavoro a qualcuno, cosa gli diresti? Perché vale la pena scegliere Evolution Travel?

“Perché vedi i risultati dei tuoi sforzi. A ogni azione c’è un rientro. Non mi entusiasmano quelle persone che lavoravano per lo stipendio, senza impegno, senza sforzo né passione.

È vero che abbiamo tutti bisogno di soldi per mantenerci, per toglierci dei capricci e per affrontare spese impreviste. Ma è pur vero che se non hai e non ricevi calore umano il lavoro diventa triste.

Ho scelto di diventare consulente di viaggi perché è un lavoro completo.

Offre libertà, guadagno e umanità dai clienti e dai colleghi. E se c’è qualcuno che non ti piace, non è obbligatorio averci rapporti.

Il grande vantaggio di ET è che siamo in tanti!”.

diventare consulente di viaggi 3

Cosa fare per diventare consulenti di viaggi online

Vuoi diventare consulenti di viaggi come Federica? Scarica la guida gratuita e scopri come fare.

Vuoi conoscere Federica? Vai sul suo sito di viaggi e vacanze.

Commenta l’articolo e partecipa alla discussione