Accoglienza Turistica 42 storie

Accoglienza turistica, un concetto fondamentale: non c’è turismo senza una buona accoglienza, sotto ogni punto di vista. Tutto deve tendere a mettere a proprio agio il viaggiatore: dalla pagina web all’arrivo del visitatore nella destinazione prescelta. Il turista deve sentirsi bene come a casa propria, sarebbe imperdonabile metterlo a disagio.

Accoglienza turistica: perché è importante

Sull’accoglienza ci si gioca tutto. Un turista soddisfatto diventa il primo sostenitore di una destinazione turistica o di una struttura alberghiera e ricettiva. È il primo a farvi buona pubblicità tra gli amici, sui social o sui siti di recensione. Ma può usare le stesse armi per assestare un duro colpo, se dovesse riscontrare problemi e disagi durante un soggiorno.

Iscriviti

Anche il rapporto tra i Millennials e il turismo enogastronomico è in forte crescita negli ultimi anni. Se fino a poco tempo fa il turista enogastronomico tipo era un soggetto di media età ad alto reddito, oggi sono i Millennials, ovvero i nati tra il

Sono passati molti più anni di quanti vorrei contarne da quando andava in giro quella pubblicità il cui slogan recitava: ‘’Toglietemi tutto ma non – parafrasando – il mio orologio’’. Magari poterlo pretendere oggi. Nel Revenue Management la variabile più importante, quella decisiva, che consente

L’enoturismo mette il turbo. Nell’ambito della crescita del turismo enogastronomico, infatti, il vino si conferma un importante fattore di attrazione. I dati lo confermano. Nel 2017 era emerso che il 41% degli italiani in viaggio aveva visitato negli ultimi tre anni un’azienda vitivinicola. Mentre il