Facebook

Social Media Marketing e turismo: iniziare con una Pagina Facebook

Nel nome il destino: quale scegli per la tua Pagina Facebook?

Se parliamo di Social Media marketing e turismo non possiamo che iniziare da Facebook. A ogni Pagina Facebook creata è possibile assegnare un nome utente che deve essere coerente con le linee guida indicate dal social network. Il nome utente scelto deve naturalmente essere disponibile, deve contenere soltanto caratteri alfanumerici e avere una lunghezza di almeno cinque caratteri.

Una scelta delicata quindi e che deve essere davvero ben ponderata, anche perché Facebook lascia poco spazio ai ripensamenti: il nome utente può infatti essere cambiato soltanto una volta.

Una pagina aziendale non è un profilo personale ma…

Presentarsi è comunque fondamentale! Per capire quanto sia importante non sottovalutare la presentazione basta mettersi nei panni di un visitatore appena arrivato su una pagina aziendale. Chi non vuole saperne di più dell’impresa di cui sta visitando la Pagina Facebook?

È bene quindi sfruttare appieno la possibilità di raccontare in poche parole la propria azienda, esponendo in breve le radici e gli obiettivi. Le informazioni da inserire nella propria pagina dipendono tuttavia anche dalla categoria a cui essa appartiene: se per esempio una pagina è dedicata a un’impresa locale, allora sarà possibile inserire tra le informazioni contatto anche l’indirizzo dell’attività.

In ogni caso il punto di partenza per apportare cambiamenti è la voce “Modifica Pagina” presente nella parte superiore della Pagina. È sempre su “Modifica Pagina” che infatti bisogna cliccare per fare altre importanti modifiche come eventualmente cambiare la categoria a cui si era scelto di assegnare la pagina.

Per farsi notare è importante personalizzare

Che immagine dà dell’azienda una foto profilo di scarsa qualità o poco rappresentativa? Di certo pessima! Per la propria Pagina Facebook è quindi importante usare un’immagine che permetta a chi la visita di identificare facilmente a cosa è dedicato quello spazio.

È bene tenere a mente che le dimensioni delle immagini del profilo sono di 160×160 pixel ma che l’immagine caricata deve essere di almeno 180×180 pixel. È preferibile usare immagini di forma quadrata per evitare che nel ritagliarle vengano fuori degli orrori.

Prima di dedicarsi alla selezione delle foto che saranno usate a corredo degli stati postati sulla Pagina Facebook, c’è un’altra foto da scegliere con cura: l’immagine di copertina. Deve essere in grado di rappresentare l’azienda per cui è stata creata la pagina: in 851 pixel di larghezza e 315 di altezza si possono infatti mostrare di certo molte più cose di quante se ne possano far vedere nelle dimensioni ridotte della foto per l’avatar.

Fino a che punto condividere la propria bacheca?

Quando si decide di mettere a punto un piano d’azione per la presenza della propria azienda su Facebook occorre, nell’ambito di un piano di promozione sui social media, riflettere su diversi aspetti. Nella gestione di una pagina Facebook è per esempio importante chiedersi quanta libertà d’azione si desidera dare alla comunità di sostenitori che si mira a creare intorno alla propria pagina.

È infatti possibile settare le impostazioni in modo che nella bacheca di una propria pagina possa intervenire soltanto chi quella pagina la gestisce. Ma la domanda da porsi è: “Questo che effetti avrà sull’engagement?”.

Permettere ai fan della propria pagina di pubblicare qualcosa sulla bacheca dell’azienda, inoltre, non significa necessariamente dar loro il potere di pubblicare qualsiasi cosa: nelle impostazioni si può scegliere cosa permettere e cosa non permettere di pubblicare ma, naturalmente, sarà poi sempre necessario un certo monitoraggio al fine di assicurarsi che non vengano postati contenuti inappropriati.


Se hai bisogno di creare una strategia su Facebook efficace e vincente contatta FTlab


423 visite
Topics: , Facebook
Commenta l’articolo e partecipa alla discussione