Marketing

Identikit del turista over 60

È tutta una questione di composizione. Di composizione della popolazione

L’Italia è un paese in cui mentre l’aspettativa di vita si allunga nascono sempre meno bambini. Risultato? la composizione della popolazione parla chiaro: il numero di persone sopra i 60 anni è decisamente alto.
In un Paese dove la “popolazione matura” cresce a vista d’occhio non si può di certo pensare che questo non abbia un impatto anche sull’economia.

Ciò che non è ancora molto evidente è invece l’impatto che ha sul turismo: chi ha già superato i 60 anni, infatti, sempre più spesso non vuole saperne niente di percorrere “il viale del tramonto” restando fermo, ad annoiarsi, sempre nello stesso posto.

Ecco così che il settore turistico sta vedendo negli ultimi anni un significativo aumento di questi turisti che, a dispetto del tempo che passa, sembrano spesso essere pieni di energie e, forse ancor più consapevoli del valore del tempo, desiderosi di impiegare il proprio in viaggi interessanti e stimolanti.

Quello che i turisti over 60 vogliono

Uno degli elementi che più sono apprezzati dai turisti che hanno superato la soglia degli “anta” già da un po’ è la sicurezza, la stabilità, quella sensazione che il viaggio sia già ben organizzato e che se ci saranno sorprese saranno solo belle sorprese, perché il rischio di cattive sorprese è stato drasticamente ridotto da un’attenta organizzazione.

Ecco perché tra gli over 60 spopolano i pacchetti tutto incluso: con formule così basta fare la propria scelta (oculata, naturalmente) all’inizio e poi ci si può godere l’intera vacanza senza dover aver paura degli intoppi.
Spesso, inoltre, questi turisti appartenenti alla terza età amano anche essere guidati nelle fasi dell’organizzazione. Per questo tendono a rivolgersi a un’agenzia di viaggi o a un tour operator.

Nella loro “terza giovinezza” questi turisti prediligono viaggiare in compagnia di amici, così da condividere il divertimento e da sentirsi parte di un gruppo e tra le vacanze più amate resistono, accanto alle vacanze trascorse in spiaggia, magari in quel luogo che è stato loro tanto caro nel periodo della giovinezza, anche le vacanze passate in località turistiche, però di montagna.

Giocano un ruolo importante anche le grandi città, le capitali note in tutto il mondo per le loro bellezze artistiche e la “sempreverde” crociera.

Questi viaggiatori sono alla ricerca della bellezza nelle sue molteplici forme. Desiderano il comfort, il piacere sottile del potersi godere i propri giorni di ferie sentendosi protetti e, perché no, anche piacevolmente coccolati.

Per favore non considerateci “turisti vecchi”

C’è una bella differenza tra cercare un viaggio sicuro, un viaggio che, attraverso una buona organizzazione, permetta a chi lo fa di non temere troppo gli imprevisti, e il ritrovarsi a fare un viaggio noioso in cui si viene trattati come turisti di serie B, come dei vecchietti fragili a cui propinare soltanto il peggio delle offerte turistiche.

I viaggiatori over 60 vogliono essere trattati alla stregua dei viaggiatori più giovani senza essere considerati, solo in virtù della loro età più avanzata, come facilmente sfruttabili dalla logica di mercati e senza essere esclusi a priori anche da itinerari magari faticosi.

727 visite
Commenta l’articolo e partecipa alla discussione