Marketing

Eventi da vestire a Festa per il tuo Business

Dopo le vacanze natalizie, la rubrica Event Marketing: Comunicazione Virale by Formazione Turismo ti dà il Bentornato.

Lo scorso anno abbiamo introdotto l’argomento manifestazioni di marketing, oggi con il nostro primo incontro del 2014 facciamo un passo in più, trattando una tematica che ti appare subito astratta ma che ti conquista con i suoi risultati concreti: promuovi la tua iniziativa.

Hai realizzato la tua nuova Spa, l’hai resa unica, arredandola con gusto e servizi funzionali, e ora vuoi organizzare un party per i tuoi amici. Come pensi di invitarli?

Oggi hai 2 vie davanti a te: comunichi tradizionalmente in off-line oppure dai voce alla tua idea in maniera più moderna e metropolitana via on-line.
E se scegliessi di percorrere entrambe le strade?
Vediamo cosa puoi fare per raggiungere tutti senza dimenticare nessuno.

Self Marketing e Promuovi il Tuo Evento

Bocce ferme e PP: Pianifica la Promozione.
Prima di elaborare il materiale per comunicare il tuo evento, rispondi alle 5 W:
what, when, who, where e why.

Fatto? A questo punto riparliamo delle 2 vie accennate nelle righe precedenti:

1. Off-Line: cartelloni pubblicitari stradali e volantini – flyer – article marketing, annunci radio e tv, presentazioni dell’iniziativa ai media facendo giungere alle redazioni gli inviti all’evento indirizzandoli al Direttore, Capo Redattore o a un Blogger.

2. On-Line: il titolo della manifestazione diventa il nome del dominio del sito dedicato al tuo Evento.

Social Media Strategy:
Individua il linguaggio adatto che ti permette di inserirti in armonia nei singoli contesti virtuali:

Facebook – Crea il Profilo dell’Evento e la Pagina pubblica che consente agli invitati di commentare e invitare a loro volta altre persone.
Pubblica foto e genera condivisione anche con chi non è potuto esser presente, non è detto che non riesca a partecipare la prossima volta.

Twitter – Inserisci l’Hashtag all’interno dei tweet, è più facile farti seguire, dare visibilità all’evento e generare sharing permettendo a tutti di partecipare alla discussione con commenti, informazioni utili, foto e video che generano condivisioni.
Anche Facebook presenterà a breve i propri Hashtag – determinanti per l’industria degli eventi.

Linkedin – Al servizio delle professioni, gratuitamente o a pagamento (paghi relativamente ai click ottenuti), puoi gestire gli spazi per promuovere il tuo business.

Google+ – Comunica direttamente alle Community di riferimento, il modo migliore per rivolgerti ad un pubblico targhettizzato senza disperdere le energie.
Su G+ puoi sfruttare un innovativo mezzo per programmare le conference call, mi riferisco agli Hangouts: riunioni on-line con condivisione dello schermo.

Storytelling. Perchè?

Rivolgendoti direttamente all’interessato narra il tuo Evento raccontando l’idea che fa nascere il progetto.
Utilizza storie autentiche capaci di arrivare alla pancia, di coinvolgere e rapire come il fascino delle fiabe.
Dai valore alla tua immagine attraverso video emozionali, racconti e foto.
Cattura l’attenzione creando interesse e la fedeltà nei tuoi confronti è l’obiettivo raggiunto.

“Abbiate cura dei mezzi, e i fini si realizzeranno da soli.” (Gandhi)

Forma, Informa e Condividi

5 canali da sfuttare:

1. Slideshare: applicazione web a cui si possono inviare le proprie presentazioni per condividere facilmente contenuti prevalentemente testuali.

2. Youtube: sito web per la visualizzazione in rete dei video che immetti per rappresentare la tua mission.

3. Flickr: biblioteca on-line dove inserire le foto da mostrare agli iscritti.

4. PrimoRound: applicazione web che consente di visualizzare – sui propri mobile device – le presentazioni degli speakers dell’evento e cliccare “Mi Piace” condividendo sui social network gli interventi stessi.

5. PinEvent: applicazione web che offre l’opportunità di ricercare e visionare gli eventi in programma sul territorio.

2 Barbatrucchi: Conosci i tool furbi

1. Ricordi, nel secondo appuntamento [Event Marketing: Al Timone del Tuo Successo] ti ho già parlato di EventBrite, Eventwax e Eventbee. I portali che permettono di gestire le operazioni di registrazione e vendita biglietti per un evento con partecipanti profilati.
E’ il momento di testare i nuovi strumenti.

2. Hootsuite e la sua Directory App, un’interfaccia per gestire tutti i Social Network coordinando le strategie di valorizzazione dell’immagine del tuo Evento.
Se 8 milioni di brand al mondo lo usano, sicuramente tu non puoi perdertelo.

Localizzati via Social

Foursquare, un Social specializzato in geolocalizzazione.
Crea la tua Venue e pubblica l’iniziativa. Gli utenti iscritti fanno il check-in nella località in cui si trovano lasciando le proprie recensioni.
Grazie ai loro contributi puoi migliorare la tua proposta aumentando il numero di affezionati attraverso un’offerta più performante.

Dedica tempo anche alla geolocalizzazione su Google+ Local Business, che condivide le funzioni di altre pagine Google+.
Crea e gestisci cerchie, partecipa a videoritrovi e condividi contenuti – testuali, immagini e video.

Non è finita, gestisci il Post Promozione

Il tuo evento è stato un successo.
Ora concentrati sulla Lista contatti consolidati e soprattutto su quella acquisita.
Chiedi feedback a coloro che hanno partecipato alla manifestazione, ringraziando per la loro presenza e fai tesoro degli eventuali consigli.

Non ultima, l’organizzazione di una efficace rassegna stampa per sottolineare l’iniziativa, dare giusto rilievo al successo registrato e informare chi non era presente.
Cogli l’occasione per citare i nomi dei media che hanno creato la notizia attorno all’evento e degli sponsor che hanno offerto la loro gentile partecipazione.
La tua rassegna stampa è digitale o cartacea?

Conclusioni

Il Marketing degli Eventi si fonda su una comunicazione integrata.
Individua la tua strada e lancia il paracadute promozionale. Atterra sulla testa di tutti gli interassati e raccontami com’è andata.

Nell’appuntamento dell’11 febbraio, nella nostra rubrica Event Marketing: Comunicazione Virale, vediamo come si svolge un evento e come gestire gli eventuali imprevisti.

Se ti è piaciuto l’articolo, ti aspettiamo per il prossimo appuntamento. Keep in touch!

Bibliografia

● Amiando: Social Media & Events Report 2013
● Marco Fontebasso: Come si fa a promuovere con Google

Webgrafia

● Slideshare: 15 ways to promote your event offline, by Julius Solaris
● Socialmediatoday: 4 Ways to Spice Up Your Events with Social Media, by Nathan Mendenhall
● Socialmediatoday: 7 Ways a #Hashtag Can Make Your Event Live On, by Chris Syme
● Hootsuite: Top 5 Social Media Predictions for 2014, by Ulara Nakagawa

Leggi anche: Event Marketing: dall’Emozione al Business, by Roberta Mellace

450 visite
Commenta l’articolo e partecipa alla discussione