Ti trovi in: Home » Speciali » Le prove scritte dell’esame di Stato 2006/2007 per l’area turismo

Le prove scritte dell’esame di Stato 2006/2007 per l’area turismo

Pubblicato su Speciali

21 giugno 2007

Si è svolta oggi la seconda prova dell’esame di Stato.
Negli istituti professionali alberghieri e turistici, indirizzo tecnico dei servizi turistici, traccia di Economia e tecnica dell’azienda turistica, al candidato è stato richiesto di svolgere due tra i tre temi proposti che vertevano sull’ “acume e la capacità innovativa dei responsabili del settore”, elementi chiave per il turismo di successo.
Negli istituti tecnici per il turismo, traccia di lingua straniera, lo studente doveva svolgere, in una lingua straniera a scelta, uno di due temi proposti. Il candidato, immaginando di gestire un’agenzia specializzata nel turismo religioso, doveva realizzare un itinerario che avesse come meta almeno due dei più noti santuari europei. La seconda traccia, invece, proponeva di sviluppare l’argomento del sensibile incremento dei pacchetti last minute.
Infine, per gli studenti degli istituti professionali alberghieri e turistici, indirizzo tecnico dei servizi di ristorazione, la traccia di Economia e gestione delle aziende ristorative, il lavoro da sviluppare su uno dei due temi proposti partiva da una affermazione “Solo le aziende ristorative basate su un chiaro e solido programma aziendale riescono a sopravvivere nel lungo periodo…”.

Qui di seguito le riportiamo in versione integrale.

ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO
Indirizzo: TURISTICO
Tema di: LINGUA STRANIERA

Il candidato svolga in lingua straniera , a sua scelta , uno dei due temi proposti:

TEMA 1
Uno dei primi motivi per i quali l’uomo si è spostato dal luogo in cui abitava verso altre località, generando il fenomeno del turismo, è stato quello del pellegrinaggio verso luoghi sacri alla sua religione. Con il passare del tempo questo fenomeno andò via via aumentando fino ad essere praticato da masse sempre più consistenti di fedeli, dando luogo a veri e propri pellegrinaggi molto diffusi ancora oggi. Infatti, la vacanza può essere un’occasione di ricerca spirituale per favorire la propria crescita personale e ritrovare se stessi ed il contatto con la propria fede.
All’interno del nostro Paese e all’estero, queste località mete di pellegrinaggi sono diverse; le proposte variano da pochi giorni a due settimane e si rivolgono a tutti senza limiti di età e condizioni di salute.
Il candidato, immaginando di gestire un’agenzia specializzata nel turismo religioso, realizzi un itinerario che abbia come meta almeno due dei più noti santuari europei, indicando in dettaglio:
l’itinerario (luogo di partenza e destinazione)
la durata del soggiorno
la tipologia dei servizi offerti
la sistemazione ed i costi
ogni altra informazione utile al turista.

TEMA 2
I ritmi sempre più veloci che scandiscono la vita quotidiana dell’individuo, gli innumerevoli impegni lavorativi e familiari che impediscono un’attenta programmazione di viaggi e vacanze, l’allettante proposta di pacchetti economicamente più vantaggiosi inducono abbastanza frequentemente a far ricorso a soluzioni last minute.
Anche la crescente diffusione delle nuove tecnologie e la conseguente nascita, negli ultimi anni, di siti web specifici, hanno fatto registrare un sensibile incremento nella vendita di pacchetti last minute. Il candidato sviluppi l’argomento, analizzando caratteristiche, vantaggi e svantaggi.

ESAME DI STATO DI ISTITUTO PROFESSIONALE
Indirizzo: TECNICO DEI SERVIZI TURISTICI
Tema di: ECONOMIA E TECNICA DELL’AZIENDA TURISTICA

In un mondo caratterizzato da rapidi cambiamenti l’industria del turismo e dei viaggi è in grado di realizzare il proprio potenziale soltanto grazie alla continua vigilanza e alla capacità innovativa. Il turismo di successo dipende molto dall’acume e dalla perspicacia dei responsabili del settore. Il candidato, dopo aver trattato l’argomento sviluppi due dei tre temi riportati di seguito:
A
Le aziende turistiche operano in un mercato che, in seguito alla progressiva internazionalizzazione dell’economia, diventa sempre più aperto e concorrenziale. Una delle vie, per poter operare in condizioni di massima efficienza, è quella di minimizzare i costi di gestione. II candidato si soffermi sul ruolo che la contabilità analitica ed il controllo budgetario possono svolgere ai fini del controllo dei costi. I diversi argomenti dovranno essere supportati con opportune esemplificazioni e con dati a scelta del candidato.
B
Il candidato illustri brevemente le diverse fonti esterne di finanziamento e le forme di credito ordinarie, privilegiate dalle aziende turistiche. Si soffermi poi in modo particolare sui contratti di leasing e di factoring, specificandone le principali caratteristiche, i vantaggi, gli svantaggi e mettendo in evidenza l’importanza di tali forme alternative di finanziamento. La trattazione deve essere integrata con esempi, anche numerici.
C
Un’importante catena alberghiera internazionale, molto nota per 1′ottimo standard qualitativo delle proprie strutture, intende acquistare una struttura ricettiva già avviata, tra quelle presenti in una zona
turistica della regione di provenienza del candidato. Prima di acquistare la nuova struttura, la catena
alberghiera ordina uno studio di fattibilità per verificare la possibile redditività dell’impresa.
Il candidato, con dati opportunamente scelti, presenti lo studio di fattibilità commissionato dalla catena alberghiera approfondendo i seguenti punti:
Analisi generale del territorio
Analisi del mercato
Analisi della concorrenza
Previsioni finanziarie ed economiche.

ESAME DI STATO DI ISTITUTO PROFESSIONALE
Indirizzo: TECNICO DEI SERVIZI DELLA RISTORAZIONE
Tema di: ECONOMIA E GESTIONE DELLE AZIENDE RISTORATIVE

Solo le aziende ristorative basate su un chiaro e solido programma aziendale riescono a sopravvivere nel lungo periodo. Questo programma deve però essere costantemente adeguato con idee innovative. Le nuove tendenze e il graduale cambiamento nelle richieste degli ospiti richiedono un costante adeguamento dell’offerta. Solo chi riesce ad adeguarsi prontamente alle attuali tendenze del mercato, è in grado di soddisfare la propria clientela e di legarla alla propria azienda.
Dopo aver illustrato le nuove tendenze nel settore della ristorazione, il candidato presenti un’offerta innovativa capace di sorprendere e convincere i propri clienti.
Il candidato sviluppi poi, a propria scelta, uno dei temi di seguito proposti e contraddistinti con le
lettere A e B.
A
Solo chi conosce la composizione quantitativa e qualitativa dei dati della propria azienda potrà avere successo nel lungo periodo. Proprio per questo motivo ogni imprenditore del settore della ristorazione deve essere in grado di gestire la sua azienda in modo ineccepibile, soprattutto sotto l’aspetto finanziario. Il candidato analizzi la gestione delle imprese ristorative dal punto di vista finanziario, completando l’esposizione con l’analisi per indici e specificando le misure necessarie a garantire all’impresa il conseguimento di un utile. La trattazione deve essere integrata con opportuni esempi.
B
Nelle aziende ristorative i collaboratori rivestono un’importanza fondamentale, poiché il servizio di ristorazione è fornito attraverso il contatto diretto con il cliente. Particolare attenzione deve essere perciò rivolta alla gestione, all’incentivazione e alla motivazione dei collaboratori. Il candidato si soffermi sull’importanza del fattore umano come strumento di strategia aziendale e sulla necessità di una gestione incentrata su un’adeguata gestione delle risorse umane.



Lascia un commento

Devi essere logged in to post a comment.