E-Destination

Intervista a Frederic Gonzalo esperto di e-tourism, social media & mobile strategies

Per noi è un vero piacere introdurre ai lettori di FormazioneTurismo.com, Frederic Gonzalo, una delle personalità internazionali di spicco nell’e-tourism.

G.Frederic: Prima di iniziare con l’intervista ci racconti un po’ di te?

Frederic Gonzalo – Ciao Giovanni e grazie per questa breve ma importante intervista. Dopo 18 anni di esperienza nella sfera del travel e nel turismo, l’anno scorso ho lanciato Gonzalo Marketing e attualmente mi occupo di consulenza marketing strategico, sono relatore e consulente dell’uso delle “nuove” tecnologie (web, social media, mobile). Scrivo regolarmente articoli sull’e-tourism per TourismExpress e collaboro con diversi siti influenti come:
– Social Media Today
Business2Community
ehotelier
e chiaramente scrivo sul mio Frederic Gonzalo.

G. – Perfetto, ora ci è più facile capire perché sei una delle personalità più popolari e influenti per quel che concerne l’e-tourism nel Quebec, e per il Marketing e il Social Media sei il secondo più influente blogger, ma sei anche abbastanza conosciuto in Europa

G.Quali canali ritieni essenziali per la promozione, e perché?
Frederic Gonzalo – I più importanti canali per gli hotel sono sicuramente quelli all’interno dei quali si trova la “massa” o la maggior parte della clientela/audience. I social Media sono strumenti fantastici per promuovere il brand, ma di sicuro i maggiori benefici si ottengono nell’avere un sito performante orientato alle vendite. Attualmente l’aver una presenza sito mobile o un app è un elemento importantissimo.

G.Puoi descrivere quali sono i principali errori che i brand turistici fanno nel loro web marketing?
Frederic Gonzalo – Molti tendono a inseguire tutte le novità, aprono profili su Pinterest, Instagram, Vine o Tumblr, ma non badano al fatto che magari non hanno una solida strategia di email marketing, o ancora il loro sito internet non è proprio ottimo se si va a dare un occhiata alle statistiche di Google Analytics, ad esempio molti utenti abbandonano il sito prima di effettuare una transazione. Questa è una delle ragioni per cui molti utenti preferiscono prenotare direttamente dalle OTA, es. Expedia, Booking.com, molto più ottimizzati, i quali di sicuro facilitano la customer experience.

G.Quali sono i trend futuri su cui concentrarsi per il turismo?
Frederic Gonzalo – I Tour Operator devono focalizzarsi dove effettivamente possono aggiungere valore, e in molti casi restano legati ai pacchetti e complesse transazioni. Le persone oggi sono abituate a prenotare i loro viaggi o hotel, ma non appena in un itinerario sono compresi due o più elementi, tendono a voler essere rassicurati e a non sprecare quindi il loro tempo; la domanda quindi è: in che modo i tour operator riescono a farti risparmiare tempo, non necessariamente denaro (se riuscissero anche in questo, sarebbe fantastico!).

G.Quali consigli ti senti di dare a chi si occupa di destination marketing?
Frederic Gonzalo – Accogliere le conversazioni social e capire il potere che i residenti hanno. Le destinazioni non controllano più l’immagine, quindi oltre a coinvolgere “ambasciatori locali” e blogger che conoscono il proprio mestiere per far condividere loro tutte le informazioni delle loro città o territori, è importante avere campagne advertising o avere 2-3 community manager che gestiscano i contenuti regolarmente.

G.Una curiosità, come è vista l’Italia dal Canada?
Frederic Gonzalo – Bella Domanda. L’Italia ha una bell’immagine nell’immaginario, principalmente dovuta alla storia, cultura e gastronomia. Esistono forti comunità italiane in Canada, sappiamo tutto ciò che succede sul calcio, in particolare durante i Campionati Mondiali!
Abitualmente sono molti gli italiani che vengono in Canada, ma meno da quando l’Europa è stata colpita dalla crisi dell’anno scorso, che è vergognoso. Molti dei quali scelgono l’Ontario e il Quebec, oppure le Montagne Rocciose Canadesi. Speriamo che si riprenda l’economia, per tutti quanti.

G. – Frederic, grazie veramente tanto per averci concesso questa breve intervista, spero di conoscerti personalmente presto.

———————–

English Version

It is a real pleasure for us to introduce to the Formazione Turismo readers, Frederic Gonzalo, one of the most important personality in e-tourism, interviewed by Giovanni Cerminara. Okay – go straight to the point:

G. – Frederic  – before to start with the interview can you please tell us a bit more about yourself?
Frederic Gonzalo – Hi Giovanni and Thank You for this short and important interview. After over  18 years of experience in the travel and tourism sphere, last year I launched Gonzo Marketing and I’m working as a strategic marketing consultant, professional speaker and trainer in the use of “new” technologies (web, social media, mobile). I’m writing a regular column on e-tourism for TourismExpress, and collaborates to influential sites such as:

– Social Media Today
– Frederic Gonzalo
– Business2Community
– ehotelier.

G. – Perfect, now it is easy to understand why you are one of the most ranked and influential blogger for e-tourism and travel in the province of Quebec (Canada) and second most influential bloggers for marketing & social media in the province of Quebec (Canada), and you are well-known also here in Europe.

G. – Which Channels in your opinion are important to develop and improve an hotel Brand, and – above all – why?
Frederic Gonzalo -The most important channels for hotel brands are those where they will find the “bulk” of their clientele or target audience. Social media are great to build awareness, but having a strong, transactional website if of utmost importance. And in 2013, having an optimal mobile presence (site and/or app) is a must!

G. – Could you describe which are the most common Tourist brand mistakes in web marketing?
Frederic Gonzalo – Many tend to go after the new shiny toy, so they open up a Pinterest account, then Instagram, Vine or Tumblr while they don’t even have a solid email marketing strategy in place, or their website is not optimal when you look at the sales funnel through Google analytics, i.e. many people abandon before reaching the transaction level. It’s part of the reason why so many people go to online travel agencies (OTA), i.e. Expedia, Booking.com, where they get a streamlined, easy-to-use customer experience.

G.In Which trends, in your opinion, Tourism operators have to focus?
Frederic Gonzalo – Tour Operators need to focus where they can add value, and in many cases this lies in packages and more complex transactions. People are now used to book their own flights or hotels, but as soon as an itinerary combines two or more elements, there’s an element of reassurance and time-loss that come into equation: how can the tour operator save you time, not necessarily money (if that happens too, great!).

G. – What kind of tips do you like to give to whom that are specialized in Destination Marketing?
Frederic Gonzalo – Embrace social conversations and understand the power every locals have. Destinations no longer control the image, so they might as well enroll “local ambassadors” and savvy bloggers to spread the word about their city or territory, as it has much more impact than an ad campaign or having 2-3 community managers trying to churn content on a regular basis.

G. – Out of curiosity, What about the Italian image in Canada?
Frederic Gonzalo – Ha! Good question. I think Italy as a destination has a great image in the canadian mindset, in great part due to its history, culture and gastronomy. There are strong italian communities in Canada too, so we hear all about what’s going on in the football leagues – in particular during World Cup!
Italians used to come a lot to Canada too, but less so since the economic crisis in Europe in the past year, which is a shame. Most come to Ontario & Quebec, or the Canadian Rockies out West. We hope the economy gets better, for everyone’s sake…

Frederic Thank You so much for the interview and I hope to meet with you soon.

640 visite
Commenta l’articolo e partecipa alla discussione