• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Direttore Tecnico Agenzia Viaggi

#1
Buongiorno!
Qualcuno sa dirmi se con 4 anni di esperienza in agenzia di viaggi ed il diploma di perito aziendale corrispondente in lingue estere posso essere un Direttore Tecnico. Regione Toscana.
Grazie per la vostra consulenza!
 
Ultima modifica da un moderatore:
#2
Buongiorno,
ho una domandina...per diventare direttore tecnico di agenzia viaggi e quindi poter aprire un'agenzia viaggi, è necessario avere 2 anni di esperienza lavorativa in un'agenzia viaggi e fare un corso di formazione per accedere all' esame???'

Grazie a chiunque mi chiarisca le idee!! :D
 
Ultima modifica da un moderatore:
#3
Buongiorno sono socio amministratore in agenzia viaggi da giugno 2010 in modo continuativo sino ad oggi .
Opero in Friuli Venezia Giulia sono diplomato e coadiuvato in associazione da un network .
Ho chiesto in regione senza però avere risposta se ho i requisiti per vedermi riconoscere i requisiti di direttore tecnico,
potreste aiutarmi indirizzarmi ? tra poco inizia un corso estenuante di 450 ore con esame vorrei non dovermi iscrivere .
Grazie
 

Saverio Panzica

Esperto
Staff Forum
#4
Buongiorno Edgardo, ho risposto alla e.mail che mi ha inviato. Può ottenere il riconoscimento ai sensi dell'art. 29 del decreto legislativo n. 206/2007 e di una serie di norme comparate tra lo Stato italiano e l'Unione europea.
 
#10
Premesso che:
le professioni rientrano tra le competenze concorrenti Stato/regioni (art. 117 comma 3° Costituzione) le regioni e gli Enti locali svolgono compiti amministrativi (art. 117 comma 8° Costituzione);
restano ferme le disposizioni di cui al titolo II del decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, di recepimento della direttiva 2005/36/CE>>, quindi, i cittadini italiani possono invocare le disposizioni di cui al titolo II del decreto legislativo 9 novembre 2007, n. 206, di recepimento della direttiva 2005/36/CE e, quindi, diretta espressione di una normativa comunitaria recepita espressamente in Italia e, conseguentemente, non possono subire una discriminazione al contrario art. 53 legge n. 234/2012 ( Art. 53 Parita' di trattamento 1. Nei confronti dei cittadini italiani non trovano applicazione norme dell'ordinamento giuridico italiano o prassi interne che producano effetti discriminatori rispetto alla condizione e al trattamento garantiti nell'ordinamento italiano ai cittadini dell'Unione europea).
Per una visione, ancora più completa della tematica, sarà opportuno valutare le varie discipline regionali.

DECRETO LEGISLATIVO 9 novembre 2007, n. 206 novellato da
DECRETO LEGISLATIVO 28 gennaio 2016, n. 15
Art. 29. - Condizioni per il riconoscimento delle attivita' di cui alla Lista II dell'Allegato IV

1. In caso di attivita' di cui alla Lista II dell'allegato IV, l'attivita' in questione deve essere stata precedentemente esercitata:

a) per cinque anni consecutivi come lavoratore autonomo o dirigente d'azienda; oppure

b) per tre anni consecutivi come lavoratore autonomo o dirigente d'azienda, se il beneficiario prova di aver in precedenza ricevuto, per l'attivita' in questione, una formazione di almeno tre anni sancita da un certificato riconosciuto da uno Stato membro o giudicata del tutto valida da un competente organismo professionale;

oppure

c) per quattro anni consecutivi come lavoratore autonomo o dirigente d'azienda, se il beneficiario prova di aver in precedenza ricevuto, per l'attivita' in questione, una formazione di almeno due anni sancita da un certificato riconosciuto da uno Stato membro o giudicata del tutto valida da un competente organismo professionale;

oppure

d) per tre anni consecutivi come lavoratore autonomo o dirigente d'azienda, se il beneficiario prova di aver esercitato l'attivita' in questione per almeno cinque anni come lavoratore subordinato; oppure

e) per cinque anni consecutivi come lavoratore subordinato, se il beneficiario prova di aver in precedenza ricevuto, per l'attivita' in questione, una formazione di almeno tre anni sancita da un
certificato riconosciuto da uno Stato membro o giudicata del tutto valida da un competente organismo professionale; oppure

f) per sei anni consecutivi come lavoratore subordinato, se il beneficiario prova di aver in precedenza ricevuto, per l'attivita' in questione, una formazione di almeno due anni sancita da un certificato riconosciuto da uno Stato membro o giudicata del tutto valida da un competente organismo professionale.

2. Nei casi di cui alle lettere a) e d) del comma 1, l'attivita' non deve essere cessata da piu' di 10 anni alla data di presentazione della documentazione completa dell'interessato alle autorita' competenti di cui all'articolo 5.
 
#11
Salve a tutti,
avrei bisogno del vostro aiuto; per sostenere l'esame da direttore tecnico di agenzia di viaggio (in campania) bisogna per forza aver lavorato precedentemente in un'agenzia di viaggio? Premesso che ho la laurea 5 anni in scienze del turismo ad indirizzo manageriale e, in alcuni articoli c'è scritto che oltre ad avere un titolo di studio, devi aver perseguito 6 mesi (nel mio caso visto che ho laurea) in un'agenzia di viaggio...... . Oggi invece chiamando alla regione Campania mi è stato detto che non serve! ma che i requisiti utili per accedere all esame sono solo titolo di studio, nessuna fedina penale compromessa e la cittàdinanza.... è cosi che voi sappiate?
 
#13
Grazie mille per la celere risposta,però ancora non capisco come mai si diano informazioni sbagliate....sono campana ma vivo da anni in basilicata e sono andata di persona alla regione per chiedere delle informazioni e mi era stato detto che il mio titolo di studio non bastava e che dovevo per forza fare un tot di tempo presso un'agenzia di viaggi.....

Se è cosi allora tanto meglio! per caso, esiste un libro specifico per prepararsi all'esame o dei link di esercitazione? se non chiedo troppo, di che si tratta la prova in lingua?

So che l'esame si divide in due parti, una scritta con risposte multiple, l'altra orale tra cui le due lingue straniere scelte dal candidato...
 
Ultima modifica da un moderatore:

Mod

Amministratore
Staff Forum
#14
In effetti @ludovica varriale storicamente i bandi - ma dipende sempre da regione a regione - richiedevano sempre un minimo di esperienza. Di fatto poi fa fede il bando stesso, quindi dipende da cosa, requisiti, vengono richiesti.
Nel caso specifico è stato richiesto:

2.1 Ai fini dell’ammissione all’esame di idoneità alla direzione tecnica di agenzia di viaggi e turismo occorre essere in possesso, entro la scadenza di presentazione della domanda stabilita dal presente Avviso, dei seguenti requisiti:
a) completamento del diciottesimo anno di età;
b) godimento dei diritti civili e politici;
c) titolo di studio: diploma di stato (nuovo ordinamento), ovvero diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado (vecchio ordinamento) rilasciato da istituto statale o legalmente riconosciuto o parificato, conseguito a seguito di una frequenza scolastica complessiva pari almeno a dodici anni.

Qualora il titolo di studio sia stato conseguito all'estero, il candidato, in caso di superamento dell’esame, è tenuto a produrre idonea documentazione attestante il titolo di studio posseduto:

(1) per i cittadini italiani che hanno conseguito il titolo di studio in un paese extra U.E., il decreto di equipollenza rilasciato dal Centro Servizi Amministrativi decentrati del Ministero della Pubblica Istruzione (ex Provveditorato agli Studi);

(2) per i cittadini di stati membri della UE che hanno conseguito il titolo di studio in un paese extra U.E. e i cittadini di Stati extra UE, che hanno conseguito il titolo di studio all'estero, la dichiarazione di valore rilasciata dall'autorità consolare italiana del paese nel quale si è conseguito il titolo di studio, con specificazione degli anni complessivi di scolarità.

(3) per i cittadini comunitari che hanno conseguito il titolo di studio in un paese comunitario l’autocertificazione circa il titolo conseguito e il certificato di equipollenza rilasciato dagli Uffici Scolastici provinciali e/o regionali oppure la dichiarazione di equivalenza rilasciata dal MIUR;

d) l'assenza di condanne passate in giudicato per delitti non colposi per i quali la legge stabilisce la pena della reclusione non inferiore nel minimo a due anni e nel massimo a cinque anni, fatti salvi gli effetti della riabilitazione; fonte: http://burc.regione.campania.it

e) possesso della cittadinanza italiana o di altro Paese membro della UE. Sono equiparati i cittadini extracomunitari che hanno regolarizzato la propria posizione ai fini del soggiorno nel territorio dello Stato ai sensi del D.Lgs. 25.07.1998 n. 286 e successive modificazioni.

Non c'è alcuna traccia di un tot di tempo presso un'agenzia di viaggi.
Tant'è che si specifica che:
Per il titolo di studio, avendo io una laurea, devo indicare la laurea?
No. Il titolo di studio richiesto per la partecipazione all’esame è il diploma di scuola secondaria di II
grado (vedi art. 2, lett.c dell’Avviso). Pertanto, anche se si fosse in possesso di una laurea – che
comunque non darebbe diritto ad alcun punteggio aggiuntivo ‐ va comunque indicato il diploma.

Relativamente invece all'esperienza professionale nel settore turistico
1. Lavoro da anni presso un’agenzia di viaggi. Ho diritto a un punteggio aggiuntivo?

No. La selezione è per solo esame ovvero non è prevista alcuna valutazione di titoli. Pertanto, non
è previsto alcun punteggio aggiuntivo rispetto a quello riportato nelle prove.
2. Ho una laurea in scienze del turismo o comunque nel settore turistico. Ho diritto a un punteggio aggiuntivo?
No. La selezione è per solo esame ovvero non è prevista alcuna valutazione di titoli. Pertanto, non
è previsto alcun punteggio aggiuntivo rispetto a quello riportato nelle prove.
3. Ho un’esperienza professionale nel settore turistico. Ho diritto a un punteggio aggiuntivo?
No. La selezione è per solo esame ovvero non è prevista alcuna valutazione di titoli. Pertanto, non
è previsto alcun punteggio aggiuntivo rispetto a quello riportato nelle prove.

In merito alle prove:
Prove di esame
Sono due le prove di esame: un test di 50 quesiti a risposta multipla, ed una prova orale. In particolare, le domande della prova scritta riguarderanno la conoscenza:
a) dell'amministrazione e dell'organizzazione delle Agenzie di Viaggi e Turismo;
b) di tecnica, legislazione e geografia turistica;
c) di elementi di economia e marketing per il turismo.

La prova orale verterà sulle materie della prova scritta e sulle due lingue straniere scelte dal candidato.

Ci sono testi che si consigliano ai fini della preparazione?
La Regione non indica una bibliografia ufficiale. I partecipanti decidono sulla base delle materie
previste dall’esame e sul proprio fabbisogno formativo gli strumenti per la preparazione fermo
restando la pubblicazione prevista dall’Avviso circa la banca dati dei quesiti dalla quale sarà
estratta la batteria dei quesiti della prova scritta.

Il materiale testologico, in particolar modo relativamente agli aspetti di tipo normativo e legislativo, si riferisce a quanto vigente al 30.04.2017.

Sono stati 3000 i quesiti nella banca dati afferenti le materie previste secondo la seguente articolazione:

Amministrazione e dell'organizzazione delle Agenzie di Viaggi e Turismo - da n. 1 a n. 500
Tecnica, legislazione e geografia turistica - da n. 501 a 2500
elementi di economia e marketing per il turismo - da n. 2501 a 3000

Se vuoi ti procuro le domande del test;)
 
#15
Certo! Se possibile ben volentieri! Ma l esame orale in lingue, riguarda sempre gli argomenti della prova scritta? Certo che non essendoci un libro unico è un po' complicato perché possono essere molto vasti gli argomenti e sapere dove "fermarsi" è un po'... Difficile! È molto difficile come esame? Questa banca dati di cui parli dove si può vedere e come sapere in tempi idonei che il bando in Campania è uscito? Scusa per le tante domande ma almeno c'è qualcuno che ne sa!
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#16
Ci provo a metterle qui nel forum, ho inserito qui quelle di Amministrazione e dell'organizzazione delle Agenzie di Viaggi e Turismo: Quesiti Prova scritta Esame Idoneita' Direzione Tecnica Agenzia Viaggi e Turismo

Devo avere il tempo di sistemare la formattazione :)
Per rispondere alle altre tue domande, si la prova orale verte sostanzialmente su queste domande, sulle materie della prova scritta, oltre alle due lingue straniere scelte dal candidato.

In genere tra bando ed esami passa molto tempo, in alcuni casi anche un paio di anni, uno per lo scritto, e mesi per l'orale.
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#18
In genere estraggono delle domande del quiz o dell'intero elenco di domande, su cui vengono fatte le domande in lingua, eventualmente anche da commentare.
Per la lingua devono verificare la conoscenza tecnica e charamente la capacità di conversare.
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,282
Messaggi
31,496
Utenti registrati
13,807
Ultimo utente registrato
Pau Zeta
Top