• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Pulizie in albergo affidate alle cooperative

#1
Toglietemi una curiosità: ho sentito che sempre più alberghi affidano le pulizie alle cooperative, in pratica agli esterni. è così diffuso questo nuovo fenomeno? cosa sapete in proposito?

Ma soprattutto: è un bene o un male? Insomma: cosa ne pensate?
 
#3
Mi sono informata anche io e in effetti sembra proprio che le cose stiano come dice ermanno. Però anziché chiarirmi i dubbi, i miei interlocutori hanno finito per confondermi le idee: c'è chi dice che le cooperative sono troppo care, chi dice che invece sono convenienti e le consiglia vivamente. Dov'è la verità?
 
#5
guardate, a me risulta che ormai tutti o quasi si affidano alle cooperative per i servizi di pulizie. la cosa ha una sua logica: per un albergo significa ridurre i costi del personale. affida il servizio all'esterno e amen. certo, dispiace per i lavoratori che rimangono in mezzo a una strada, ma la realtà purtroppo è questa. è anche vero che possono trovare una possibilità di reimpiego nelle stesse cooperative. temo, tuttavia, con uno stipendio più basso...
 
#6
Ragazzi sveglia ormai le cooperative sono ovunque: ospedali, hotel, mense, case di riposo.
La logica è semplice: sottopagando i lavoratori chiedono poco all'azienda cliente che così non solo risparmia ma si toglie dalle scatole la bega dei lavoratori assunti.
Le cooperative sono un ottimo strumento per fregare il governo (erano nate per cooperazioni tra lavoratori) perchè hanno tasse ridotte!
W L'Italia!
 
#7
luceverde, come darti torto? eppure non tutti le usano. conoscono diverse realtà che vanno avanti, per così dire, secondo tradizione. insomma: non tutti le usano... poi quando capiranno che si risparmia, le cose sicuramente cambieranno
 
#8
Affidarsi a terzi ha indubbi vantaggi, ma anche dei contro, a mio modesto avviso. in ogni caso con le coop il lavoratore ci rimette, guadagna meno e forse ha anche meno diritti. ma mettiamoci nei panni di un albergatore: al suo posto, di fronte alla possiiblità di risparmiare e di non pagare contributi a un dipendente, voi cosa fareste?
 
#10
sentite questa. un mio amico (figlio di albergatori) mi ha detto che loro ci hanno provato con le cooperative, ma poi le hanno mandate via e hanno assunto direttamente loro gli addetti alle pulizie. è una struttura medio-piccola, è vero, ma lui dice che il rapporto diretto (e umano) alla lunga rende di più. sarà vero?
 
#11
Interessante ciò che dici, martino.bella. anche se le coop possono dare vantaggi oggettivi in termini di costi, è pur vero che il rapporto umano può dare risultati migliori. si pensa sempre e solo al denaro e si perdono di vista i valori. aggiungerei anche questo: un dipendente motivato darà sicuramente il massimo, darà qualità e valore aggiunto. quando le pulizie sono ben fatte, il cliente se ne accorge e ti premia: tornando nella vostra struttura, oppure con il passaparola. tirando le somme, alla fine ci si va pure a guadagnare...
 
#12
tra l'altro mi risulta anche che in certe cooperative (non tutte, per fortuna) Ia parola d'ordine è sfruttamento. al tempo stesso va detto che in una grande struttura 'sto rapporto umano conta fino a un certo punto
 
#14
comunque non si può generalizzare. prendete qulle strtture che concentra i cambi in uno/due giorni a settimana: nei restanti giorni che si fa? e se la struttura è grande? per quanto riguarda poi al qialità del servizio, beh, dov'è possiible non guasterebbe aggiungere una perosna interna con il ruolo di coordinamento e (soprattutto) controllo. Insomma: come sempre la verità sta nel mezzo
 
#15
a mio parere parliamo dell'80% delle cooperative che sfruttano. sarebbe il caso ti eliminarle in quanto sono diventate solo uno strumento per le aziende di pagare meno tasse e dare meno diritti ai dipendenti.
 
#16
beh, luceverde, a quanto pare parliamo la stessa lingua... in ogni caso il discorso qualità non mi convince. so che spesso lascia a desiderare, dunque... la morale è sempre quella: se tagli i costi la qualità ne risente, c'è poco da fare
 
#18
vero, la qualità è sempre più un optional. ma il cliente la vuole e vuole spendere poco. e allora mi chiedo: chi ha torto? Chi sfrutta i lavoratori, chi pretende di fare le nozze con i fichi secchi o hanno torto tutti? la concorrenza - è vero - fa bene, ma la qualità si sta livellando verso il basso, a tutti i livelli
 
#19
di solito quando si risparmia si finisce per compromettere la qualità. da cliente dico questo: quano trovo alberghi che non mi convincono dal punto di vista igienico, ci metto la croce sopra. e ne ho beccato più di uno
 
#23
ah, ecco. allora non credo ti riferissi a me, visto che parlavo da cliente. e poi, nella sostanza, la pensiamo più o meno allo stesso modo. nei precedenti post parlavi di diritti dei dipendenti: purtroppo sono andati a farsi a benedire. e non solo in questo settore
 
#26
...ma la realtà dice che le cooperative stanno ormai prendendo il sopravvento. La maggior parte degli imprenditori, soprattutto in questo periodo, non guardano in faccia a nessuno quando si tratta di tagliare i costi
 
#28
ragazzi, che casino! ma leggendo i vari commenti noto che c'è una netta prevalenza di coloro che - più o meno esplicitamente - preferirebbero le assunzioni dirette rispetto alle "deleghe" alle cooperative. in linea di massima anche io la penso così, ma vallo a dire agli albergatori. la soluzione? dura... a meno che non siano i clienti a indicare la via, pretendendo maggiore qualità. che dite?
 
#29
assunzioni dirette tutta la vita. anche per una questione etica, visto che luceverde - che sembra avere davvero voce in capitolo - parla senza mezzi termini di sfruttamento
 
#30
mi state quasi convincendo, forse meglio assunzioni dirette. ma... sarebbe interessante sentire anche la voce dell'altra campana: c'è qualcuno favorevole alle cooperative?
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,746
Messaggi
35,274
Utenti registrati
15,878
Ultimo utente registrato
Silvio Pelleco
Top