• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Legislazione sulle persone alloggiate in hotel

#1
Vorrei iniziare questo topic con alcuni link sulla legislazione vigente sulla registrazione delle persone alloggiate in hotel, così che tutti abbiano un quadro completo.

1) http://www.sanzioniamministrative.it/collegamenti/I Codici/TULPS/TULPS.htm
[TULPS completo, vedere parte su pubblici esercizi, art. 109)

2) http://web.tiscali.it/gcranchi/pstu.htm

Sottolineo alcune parti:

ART. 109 - TULPS

I gestori di esercizi alberghieri e di altre strutture ricettive, comprese quelle che forniscono alloggio in tende, roulotte, nonche' i proprietari o gestori di case e di appartamenti per vacanze e gli affittacamere, ivi compresi i gestori di strutture di accoglienza non convenzionali, ad eccezione dei rifugi alpini inclusi in apposito elenco istituito dalla regione o dalla provincia autonoma, possono dare alloggio esclusivamente a persone munite della carta d'identita' o di altro documento idoneo ad attestarne l'identita' secondo le norme vigenti.

2. Per gli stranieri extracomunitari e' sufficiente l'esibizione del passaporto o di altro documento che sia considerato ad esso equivalente in forza di accordi internazionali, purche' munito della fotografia del titolare.

3. I soggetti di cui al comma 1, anche tramite i propri collaboratori, sono tenuti a consegnare ai clienti una scheda di dichiarazione delle generalita' conforme al modello approvato dal Ministero dell'interno. Tale scheda, anche se compilata a cura del gestore, deve essere sottoscritta dal cliente. Per i nuclei familiari e per i gruppi guidati la sottoscrizione puo' essere effettuata da uno dei coniugi anche per gli altri familiari, e dal capogruppo anche per i componenti del gruppo. I soggetti di cui al comma 1 sono altresi' tenuti a comunicare all'autorita' locale di pubblica sicurezza le generalita' delle persone alloggiate, mediante consegna di copia della scheda, entro le ventiquattro ore successive al loro arrivo. In alternativa, il gestore puo' scegliere di effettuare tale comunicazione inviando, entro lo stesso termine, alle questure territorialmente competenti i dati nominativi delle predette schede con mezzi informatici o telematici o mediante fax secondo le modalita' stabilite con decreto del Ministro dell'interno

Sanzioni da TULPS
Salvo quanto previsto dall'art. 17-bis, le violazioni alle disposizioni di questo testo unico, per le quali non è stabilita una pena od una sanzione amministrativa ovvero non provvede il codice penale, sono punite con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a € 206,00.

Con le stesse pene sono punite, salvo quanto previsto dall'art. 17-bis, le contravvenzioni alle ordinanze emesse, in conformità alle leggi, dai prefetti, questori, ufficiali distaccati di pubblica sicurezza o sindaci.

Quindi chi non registra immediatamente il cliente al suo arrivo, tenendo il documento per una registrazione successiva (si fa riferimento all'albergatore e non ai suoi collaboratoi) và incontro alle sanzioni dell'art. 17

Inoltre:
Quando un Cliente chiede l'alloggio, deve compilare egli stesso la schedina di notifica e l'impiegato deve trascrivere i rimanenti dati del documento e controfirmarla. A secondo delle diverse tecniche di registrazione, essa viene fotocopiata e tenuta in archivio per 10 anni a disposizione delle Autorità dei Polizia , oppure i dati vengono registrati su elaboratori, che comunque debbono essere idonei all'archiviazione o con trascrizione su tabulati, come il vecchio libro questura. <strong>La registrazione dei dati anagrafici del Cliente deve essere fatta prima del suo ingresso nella camere e con la nuova legge sulla privacy non si possono fotocopiare i documenti per nessun motivo

Ripreso dal secondo link

Fatemi sapere e fate correzioni in caso.

Non esiste alcun obbligo riguardo la regola che molti applicano cioè 1 schedina 1 ricevuta fiscale. Comunque al cliente, in qualsiasi caso, va consegnata una Ricevuta Fiscale comprovante il soggiorno.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#3
Questo per far capire a molte persone che gestiscono un hotel o che lavorano in hotel su come comportarsi. Purtroppo la legge mi sembra abbastanza chiara: prima registri il documento. Poi dai la chiave. E non ci sono scappatoie. Se si ha paura che il cliente scappi senza pagare si chiede la carta di credito a garanzia.
Molti hotel trattengono o fotocopiano il documento per questa finalità, in modo tale che, al momento della denuncia, consegnando il documento "vero" si faciliti la procedura. Invece può accadere il contrario: multa all'albergatore per avere trattenuto un documento senza averne l'autorità o fotocopiato un documento senza aver avuto il consenso scritto dal cliente.

Comunque aspetto qualcuno che mi corregga. La parte sul non fotocopiare il documento perchè contro la nuova legge sulla privacy non mi sembra chiara.

A proposito: quando arriva un cliente in hotel (soprattutto walk-in ma anche persone prenotate) e chiedete la carta di credito a garanzia come vi comportate?

- usate la vecchia memoria del stampigliatore delle carte di credito, facendo firmare in bianco

- fotocopiate la carta di credito

- avete un modulo su cui fotocopiare o copiare i dati della carta di credito su cui far firmare il cliente con scritto: "in caso di mancato pagamento, danni alla stanza e alle sue pertinenze, nonchè danni alla struttura dell'hotel, l'azienda addebitare l'importo per risarcimento del danno"

- trascrivete la carta di credito sul PMS

Dopodichè preautorizzate al circuito di appartenenza?

La questione delle carte di credito mi interessa moltissimo, poichè, purtroppo, sono molte le persone che hanno questo vizio. Mi interessa soprattutto il punto di vista legale.

Aspetto notizie
 
Ultima modifica da un moderatore:
#4
Ciao gabri,
anche io lavoro in un Hotel e al momento del check-in non chiediamo la garanzia con carta di credito...diciamo che diamo fiducia al cliente. Mentre per le prenotazioni molto spesso facciamo compilare un modulo di autorizzazione per un eventuale no-show. Sinceramente io sono contraria a tale metodo, ma allo stesso tempo è necessario nei periodi di alta stagione! Purtroppo trattare con i clienti non è facile!
 
Ultima modifica da un moderatore:
#6
Nemmeno i dati della carta di credito... noi li teniamo, alcuni... quelli inseriti in sistema dal centro prenotazioni sono praticamente incancellabili, per non parlare poi delle prenotazioni da parte di booking, di cui noi archiviamo tutta la documentazione per controllare le prenotazioni.

Andiamo bene.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#7
Vorrei fare alcune osservazioni in merito a quanto da te esplicitato per poter fare un po' di chiarezza:gli unici obblighi gravanti in forza dell'art 109 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza sono quelli di<br />
<br />
1. far pernottare solo coloro che esibiscono un documento<br />
2. di trasmettere la scheda di notifica all'organo di pubblica sicurezza<br />
<br />
"Quindi chi non registra immediatamente il cliente al suo arrivo, tenendo il documento per una registrazione successiva (si fa riferimento all'albergatore e non ai suoi collaboratoi) và incontro alle sanzioni dell'art. 17<br />
<br />
Il termine "registra" e "immediatamente" non sono propriamente corretti.<br />
<br />
Altra cosa è la correttezza "formale" della procedura, anche e soprattutto date le disposizioni abbastanza generiche che non precisa null'altro che quanto sopra esposto.<br />
3 possibilità nella pratica<br />
La firma o megli firme sulla scheda in bianco<br />
La firma in un secondo momento<br />
La firma della scheda prima della consegna della stanza(la più corretta)<br />
<br />
La pratica dell'addetto deve corrispondere in quanto a flessibilità, parer mio, alla comodità (fondamento della buona accoglienza)del cliente.<br />
<br />
Pagamento Anticipato<br />
In realtà con questo argomento si apre una discussione infinita per la quale sento per ora il bisogno di cercare di semplificare in sintesi che:<br />
la volontà dell'albergatore di non essere gabbato da clienti furbi, non è proporzionale alla capacità intuitiva (bisognerebbe essere molto esperti o veri e propri sensitivi)del receptionist.<br />
Indi per cui sarebbe meglio una scelta univoca, che sarà magari quella di esporre una comunicazione e lasciare al receptionist il resto del lavoro.<br />
<br />
"il personale addetto al ricevimento è tenuto a richiedere il pagamento anticipato della stanza e ad emettere contestualmente ricevuta fiscale o fattura"<br />
<br />
Ma questa è sicuramente una parte del discorso e non ovviamente la sua totalità.<br />
<br />
Forse può esserti utile sapere che ho scritto un libro a riguardo che potrà aiutare(lo spero vivamente)a risolvere alcuni dubbi del ricevimento.<br />
"Professione Receptionist" editrice HoepliRoberto Vuilleumier(il sottoscritto-esperto del settore e consulente),Rebecca Chiarini(avvocato)<br />
<br />
Ti saluto cordialmente e spero di aver contribuito in maniera positiva alla discussione.
 
#8
Vorrei avere una delucidazione sul seguente problema:<br />
<br />
Se due o più persone che non fanno parte dello stesso nucleo familiare occupano la stessa stanza siamo obbligati a far compilare e firmare una schedina per ognuno oppure basta la compilazione da parte di uno solo degli occupanti?<br />
Nella risposta prego di indicare il testo normativo di riferimento.<br />
Grazie<br />
Paolo - Firenze
 
#9
"Il legislatore si è preoccupato di prevedere procedure semplificate nel caso in cui vengano accolti in albergo nuclei famigliari o gruppi guidati(art 109 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza)stabilendo che, in tali casi,la sottoscrizione della scheda di notifica possa essere apposta rispettivamente da uno dei coniugi o dalla guida...."<br />
".....In forza dell'art 109 del Testo Unico quindi possiamo ritenere che gli unici obblighi gravanti sull'albergatore siano quelli di far pernottare solo coloro che esibiscono un documento e di trasmettere la scheda di notifica all'organo di Ps.<br />
La norma non impone all'albergatore espliciti obblighi in merito alla veridicità delle informazioni rese dal cliente in relazione al nucleo famigliare o al ruolo di guida del gruppo.In tali casi l'albergatore(o addetto al ricevimento) dovrà richiedere i documenti a tutti i soggiornanti e compilare o far compilare un'unica scheda di notifica, riempiendo l'apposito spazio dedicato a questa ipotesi..." (cit Avv. Rebecca Chiarini dal libro "Professione Receptionist" edizione Hoepli)<br />
Anche se la norma precedentemente esplicitata non specifica cosa si intenda per gruppo o quali requisiti debba avere una guida, è comunque difficile sostenere che due o tre persone nella medesima stanza possano essere considerate un gruppo guidato ed uno di essi una guida, ragione per la quale nel caso da te sottoposto consiglio di richiedere tutti i documenti di identificazione e di compilare una scheda per ciascun alloggiato.<br />
Cordialmente<br />
Roberto Vuilleumier
 

juji

Nuovo Membro
#10
Buonasera.<br />
proverò ad essere breve:<br />
1) la responsabiità dei dati rilasicati spetta al Cliente. Legalmente il receprionist o altri, <u>non hanno facoltà </u>di verifica.<br />
2) La dizione gruppo è ahimè regolamentata, ovvero ci deve essere una comunicaizone preventiva contenente i dati del capogruppo e in sintesi allegati i dati da esso accompagnati;<br />
3) La schedina ovviamente riguarda 1 persona come attore principale, che può alloggiare con 1 o più persone nella medesima camera/appartamento. Appartenenti al nucleo familiare è una dizione impropria, tantopiù che la legislazione attuale ha deciso di omettere ogni qualsivoglia dizione relativa alla situazione di eventuale coniugio ("coniugato, separato, celibe et similia) quindi non rientra certo nelle competenze del receptionist valutare l'eventuale "consistenza" legale di un eventuale nucleo familiare. La questione è, semmai, che l'attore principale, con la sottoscrizione della scheda di notificazione assume responsabilità civili per le persone riportate nella medesima schedina di notificazione.<br />
4) La trasmissione della schedina di notifica è di fatto obbligatoria entro le 24h dalla data di inizio soggiorno. La problematica è pressochè risolta dalla tecnologia incombente. Le autorità stanno predisponendo le questure per la ricezione telematica, evitando ogni passaggio cartaceo presso le autorità di PS in loco.<br />
5) Il pagamento anticipato è "antipatico", ma in alcune strutture e/o circostanze (Motel.. Club Hotel... Resorts) è di fatto indispensabile. La carta di credito è un buon strumento, accompagnato dalla semplice emissione della fattura-ricevuta con le indicazioni delle date di soggiorno;<br />
6) Altro problema si potrebbe verificare se, in caso di pre-pagamento all'arrivo, il cliente debba anticipare la partenza rispetto al soggiorno stabilito innanzi. In tal caso, se si reputa di rimborsare al cliente la parte di soggiorno non usufruito (check-out per gravi motivi.. lutti et similia) si provvede ad emettere una nota di credito.<br />
<br />
Cordialmente,
 
#11
Ciao a tutti,<br />
mi permetto di esprimere la mia opinione sulla registrazione del cliente in arrivo. La legge dice chiaramente che non è legale trattenere il documento, nè fotocopiarlo. La registrazione vè effettuata immediatamente. Ebbene, per quanto io sia daccordissimo su questo concetto, poi nella realtà è difficilmente applicabile. Mettiamo il caso in cui 10 clienti arrivino nello stesso momento per il check-in. Il tempo necessario per la registrazione immediata di tutti i clienti non renderà felice il decimo cliente e sappiamo quanto è importante la prima impressione. Forse in una struttura ricettiva di alta categoria ci saranno più persone disponibili all'espletamento della registrazione, ma nelle strutture di medio-bassa categoria è solo uno l'addetto al ricevimento e spesso non si deve occupare solo dei check-in. Questo significa che oltre alla registrazione potrebbe essere impegnato nel rispondere a telefonate, a richieste di informazioni etc.<br />
Non voglio assolutamente indicare una mia contrarietà verso la legge, ma semplicemente mettere in evidenza che in moltissimi alberghi la stessa non viene seguita per una semplice impossibilità di tempo. Questo lo ritengo un problema, in quanto a mio parere, si dovrebbe tentare di creare leggi che siano poi effettivamente attuabili nella realtà.<br />
<br />
Grazie per l'attenzione a a presto!<br />
<br />
Alberto
 
#12
Buongiorno a tutti,<br />
avrei bisogno per favore di un chiarimento urgente:<br />
L'hotel in cui lavoro si trova di fronte ad un'associazione sportiva di serie A, per cui capita spesso che soggiornino dei giocatori in prova, staff, etc.. E' successo però un fatto increscioso:<br />
Alloggiano in hotel dei giocatori minorenni brasiliani venuti qui in Italia insieme al loro Mister ( credo per piazzarli) ma all'improvviso questo tizio ha lasciato i ragazzi in Hotel ed è partito per la Spagna ( sempre per affari, almeno così mi dice) lasciando ovviamente il conto in sospeso e i ragazzi in balia delle onde che non sanno più a chi credere e cosa fare in quanto nonostante le mie telefonate e le mie mail di minaccia, continua a prendermi in giro giustificandosi che l'indomani avrebbe inviato i soldi e i documenti. Il punto però è un altro, uno di questi ragazzi ha il visto scaduto ed io ovviamnete non lo sapevo, ho avvisato il commissariato di ciò e mi hanno riferito che se entro domani questo mister non fornisce i documenti necessari, sarebbero stati costretti a procedere. Fin qui ci siamo ma la cosa che mi ha perplesso è il fatto che loro sostengono che l'albergo sta favoreggiando la clandestinità rischiando ovviamente le conseguenze. Scusate, ma tocca all'albergatore vedere il permesso di soggiorno? Nel momento in cui ho consegnato le schedine di notifica, non spetta a loro il controllo degli alloggiati? E' vero che l'albergo rischia? Io non sono tenuta solo a registrare i dati e consegnare la schedina, giusto? Qualcuno sa dove posso documentarmi in questa materia?<br />
Vi sarei grata se mi potesse dare una mano.<br />
Cordiali saluti, Eloenora.
 
#13
L'ignoranza, <u>talvolta</u> delle forze dell'ordine ed il loro poco buon senso, non deve far distrarre da norme e regole vigenti.<br />
L'art. 109 del Testo unico di Pubblica Sicurezza chiarisce gli obblighi in capo all'albergatore.<br />
Una pubblicità nota direbbe anche in questo caso " per tutto il resto c'è Mastercard".<br />
Non mi è chiaro per quale motivo hai allertato il commissariato del fatto che il visto fosse scaduto, ma al di là di questo non è certo compito dell'albergatore "gestire" alloggiati con documento scaduto!!<br />
Al di là di ciò viviamo nella patria del "si dice che" e del "è così" per cui fatti dire dal commissario sulla base di quale testo di legge(art...anno...)<u>un albergatore</u>(TENUTO SOLO ALLA REGISTRAZIONE ED ALLA COMUNICAZIONE DEI DATI ALLA PUBBLICA SICUREZZA) favorirebbe la clandestinità alloggiando persona alla quale è scaduto nel mentre il permesso di soggiorno.<br />
Fatto ciò dato che in Italia molti dei contenziosi nascono <u>per nulla</u> preventivamente passa le carte alla tua associazione di categoria ed in copia al tuo avvocato.<br />
Nella tua situazione comunque non mi preoccuperei di questo quanto di più di tentare di risolvere la scomoda questione socio-economica!!<br />
<br />
Facci sapere!!
 

mack

Nuovo Membro
#14
Ho da poco aperto agriturismo, lasciando stare che nessuno ti informa di nulla, e se chiedi qualcosa al commissariato ti rispondono "perchè vuoi saperlo ?".<br />
Nelle schedine di registrazione che compro non è previsto il campo di fine soggiorno, ma solo la data di arrivo. E' corretta questa cosa ? anche perchè spesso abbiamo a che fare con gruppi di lavoratori che dicono: "arriviamo lunedì e ce ne andiamo quando finiamo i lavori, che dovrebbero durare un paio di settimane" In questo caso non saprei cosa indicare come fine soggiorno. Inoltre se ci sono dei clienti ricorrenti, vanno registrati ogni volta ? ad esempio gli operai di poco fa, la domenica se ne tornano a casa e lunedì tornano ad alloggiare, vanno registrati di nuovo ?<br />
<br />
In più per rimanere nel tema di "sentito dire" un mio amico mi diceva che se l'ospite sta più di 7 giorni, deve essere registrato nuovamente, è vero ?<br />
<br />
Infine volevo chiedere se un cliente mi chiede una prova di aver alloggiato presso la mia struttura in una certo periodo di 2 anni fa è stato ospite presso la mia struttura (per contestare una multa in altro luogo), sono tenuto a fornire qualcosa? in ogni caso potrei dare la schedina con la data di arrivo da lui firmata e la ricevuta della P.S. che dopo l'invio telematico mi ha inviato la ricevuta generica (in questa data hai inviato 6 schedine alloggiati).<br />
Grazie
 
#15
Salve Mack,<br />
<br />
Qui di seguito le risposte ai diversi quesiti:<br />
<br />
- Come da normativa di riferimento la data di partenza degli ospiti non viene richiesta e pertanto il campo non è riportato nella Schedina di notifica;<br />
- Gli Ospiti, anche se abituali, vanno registrati per ogni singolo soggiorno (anche se ricorrenti);<br />
- In caso di Ospiti con lunghi soggiorni occorre un unica registrazione;<br />
- Come prova di soggiorno per l'Ospite che ne ha fatto richiesta si potrebbe emettere un'autocertificazione con timbro societario e firma del legale rappresentante (allegando eventualmente i materiali che costituiscono prova del soggiorno anche se non dovrebbero occorrere).<br />
<br />
Un consiglio: l'invio dei dati relativi agli Ospiti alloggiati può essere inviato anche telematicamente, senza bisogno di far firmare all'Ospite la vecchia schedina di notifica; per maggiori informazioni circa l'abilitazione del servizio nella Tua provincia e per richiederne l'utilizzo (gratuito) è necessario visitare il sito web <a href="http://https://alloggiatiweb.poliziadistato.it/PortaleAlloggiati/">https://alloggiatiweb.poliziadistato.it/PortaleAlloggiati/</a> (il sito riporta anche i riferimenti normativi in termini di pubblica sicurezza).<br />
<br />
Spero di essere stato d'aiuto.
 
#16
Buonasera a tutti, sono nuovo del forum. Purtroppo non ho un'hotel, il fatto e' che vorrei togliermi un dubbio e farvi qualche domanda...spero di non violare nessuna legge sul forum..<br />
Mi domandavo: una coppia che vuole passare qualche ora in un motel, viene registrata ovviamente...ma vengono registrate le singole persone? Cioe': in un "folglio" viene registrato il nome di uno e in un altro, quello della seconda persona? Cioe', anche se si viene in coppia, le registrazioni sono singole?<br />
Da quel che mi e' parso di capire, le registrazioni vanno poi mandate in questura, giusto? Ma le persone, sono tutelate? C'e' privacy? Oppure qualcuno puo' andare a vedere se ad esempio io sono stato in quell'hotel con "quella determinata persona"??<br />
Detto in maniera esplicita, vorrei sapere se e' possibile che qualcuno che conosco possa risalire a me e alla persona con cui andrei in un motel... ai nostri nomi e che ci siamo stati insieme..capite che intendo? Cioe'... ......se si hanno amici in questura...o in polizia..o simili.... possono risalire a me che sono stato in quell'albergo a quell'ora con quella determinata persona??????? POSSONO RISALIRCI FACILMENTE MAGARI PERCHE' UN'AMICO/A GLI HA CHIESTO IL FAVORE... ??? Oppure si puo' solo per questioni giuridiche????<br />
Faccio questa domanda non perche' sono un delinquente e abbia paura di esser preso dalla polizia... :) ...ma come penso avrete capito...per altre questioni di "privacy"........................................<br />
Vorrei capire se e' cosi' facile violare la privacy delle persone oppure se si puo' solo per questioni legate a reati o a cose serie comunque!<br />
Vi ringrazio in anticipo e vi saluto cordialmente.
 
#17
La tua domanda, quella che va alla sostanza della "questione", è molto complessa ed è legata alla "natura" delle persone.<br />
Poco importa se veniate "registrati" su una o due schedine di notifica, il fatto è che i vostri dati anagrafici, normalmente, vengono inviati alla questura (o ad altro posto di polizia laddove manchi la questura) entro 24 ore dal vostro arrivo.<br />
I dati finiscono in un archivio che è a disposizione dei funzionari di Polizia, ed andrebbero utilizzati solo per scopi precisi legati ad esempio indagini, accertamenti... L'effettivo rispetto della privacy per tutte le altre ragioni ragioni è altra cosa...ed appunto dipende dalle persone cedere o meno alle richieste di amici, parenti..., di certo quindi è possibile che qualcuno possa diffondere anche impunemente i tuoi dati( "se li hai forniti")
 
#18
<em>@vuilleumier.roberto wrote:</em><blockquote>La tua domanda, quella che va alla sostanza della "questione", è molto complessa ed è legata alla "natura" delle persone.<br />
Poco importa se veniate "registrati" su una o due schedine di notifica, il fatto è che i vostri dati anagrafici, normalmente, vengono inviati alla questura (o ad altro posto di polizia laddove manchi la questura) entro 24 ore dal vostro arrivo.<br />
I dati finiscono in un archivio che è a disposizione dei funzionari di Polizia, ed andrebbero utilizzati solo per scopi precisi legati ad esempio indagini, accertamenti... L'effettivo rispetto della privacy per tutte le altre ragioni ragioni è altra cosa...ed appunto dipende dalle persone cedere o meno alle richieste di amici, parenti..., di certo quindi è possibile che qualcuno possa diffondere anche impunemente i tuoi dati( "se li hai forniti")</blockquote><br />
<br />
<br />
<br />
<br />
Prima di tutto grazie infinite per la tua gentilissima risposta!<br />
Abbiamo dato la carta d'identita' all'entrata...<br />
Quello che intendo e' questo: una persona puo' precisamente sapere che sono stato in quel motel con quella persona? Parlo di un poliziotto per esempio.. E puo' controllare cosi' facilemnte?
 
#19
Oddio...ho inviato prima una risposta ma qui non la vedo :( scusami ma non sono proprio esperto di forum...<br />
Sai comunque se si viene registrati singolarmente o a coppie?<br />
A me non importa che si sappia che sono stato la..... Mi preoccupa che si sappia che sono stato li' con quell'altra persona..............
 
#20
Se e'stata fatta una schedina di notifica o ne sono state fatte 2.( Anche se molti non lo fanno dovrebbero averti fatto firmare una schedina o due..deduco che non ti hanno fatto firmare nulla..)Se il Motel segue le regole minime la risposta e 'si, si puo'sapere perche'in entrambi i casi viene indicato il numero della stanza su ogni schedina.
 

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,506
Messaggi
32,596
Utenti registrati
14,667
Ultimo utente registrato
Francs
Top