• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Legislazione sulle persone alloggiate in hotel

#22
posso sapere come vi organizzate?<br />
<br />
io ritiro documento, trascivo e mando alla questura.....fate firmare foglio privacy?<br />
<br />
Grazie colleghi!!! :D
 
#24
Buongiorno,<br />
vorrei cortesemente chiedere delle informazioni.<br />
Siamo una casa vacanze e stiamo ospitando per due settimane degli studenti che partecipano ad un master.<br />
Nell'appartamento affittato ad una persona singola scopriamo che ieri ha invitato a pranzo altri studenti (4) che non sono alloggiati presso la nostra struttura e di cui noi ovviamente ignoriamo l'identità.<br />
Gli stessi, nonostante il divieto, fumavano comodamente nell'appartamento.<br />
<br />
Come ci dobbiamo comportare? E' consentito ospitare persone che non alloggiano nell'appartamento?<br />
E ancora vero che formalemente se fumano non possiamo fare niente in quanto spazio "privato"?<br />
<br />
Vi ringrazio,<br />
Emanuela
 
#25
Buongiorno colleghi, riapro questa vecchia discussione con una domanda:<br />
inviamo le schedine precompilate online dal sito , ma compiliamo e facciamo firmare anche quelle cartacee in quanto devono dare il consenso alla privacy (legge 30 giugno 2003 n.196 articolo 7).<br />
Custodire i dati dei clienti però è proibito dall'ultima norma di legge... come ci si comporta in questi casi?<br />
Grazie per una risposta e se possibile "documentata". Buon lavoro a tutti!
 
#26
I sig.ri che lloggiano devono essee reitrai anche se consumano pranzo non dormono.....coì sapevo.....<br />
<br />
I fogli privacy mi è stato detto che o occorrono.....
 
#27
Ciao sono nuovo del forum volevo chiedervi una cosa ...<br />
Vi espongo la situazione :<br />
Due clienti arrivano in un hotel senza prenotazione (walked-in mi sembra che si dica) questi espongono documenti e vengono registrati , non avendo carta di credito gli viene richiesto di lasciare il documento e si impegnano di occupare la camera per 7 gg ... Questi dopo due giorni richiedono il documento che gli viene riconsegnato... Non avendo ancora pagato il secondo e il terzo giorno il quarto giorno questi scappano senza pagare i 3 giorni di pernottamento e pranzi... Quindi successivamente scatta la denuncia ma si scopre che i documenti erano falsi ... La mia domanda adesso è questa: al receptionist che non ha chiesto il pagamento giornaliero può essere addebitato il rimborso di tali spese??
 
#28
Ciao sono nuovo del forum volevo chiedervi una cosa ...<br />
Vi espongo la situazione :<br />
Due clienti arrivano in un hotel senza prenotazione (walked-in mi sembra che si dica) questi espongono documenti e vengono registrati , non avendo carta di credito gli viene richiesto di lasciare il documento e si impegnano di occupare la camera per 7 gg ... Questi dopo due giorni richiedono il documento che gli viene riconsegnato... Non avendo ancora pagato il secondo e il terzo giorno il quarto giorno questi scappano senza pagare i 3 giorni di pernottamento e pranzi... Quindi successivamente scatta la denuncia ma si scopre che i documenti erano falsi ... La mia domanda adesso è questa: al receptionist che non ha chiesto il pagamento giornaliero può essere addebitato il rimborso di tali spese??<br />
<br />
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta
 
#29
Salve a tutti, sarei molto grato a chi volesse rispondere ad questione che negli ultimi giorni mi ha creato non pochi problemi sul posto di lavoro. Io sono ricezionista notturno presso un hotel quattro stelle, ho una certa esperienza (tredici anni nello stesso albergo), tuttavia molte situazioni dubbie continuano a verificarsi. Per quello che mi è stato comunicato ufficialmente, l'accesso alle camere è consentito soltanto ai clienti registrati, ma accade spesso che questi si accompagnino a qualche loro ospite. In genere chiedo un documento e la durata del permanenza, se si tratta di qualche minuto, mezz'ora, o a seconda del cliente anche qualche ora il documento rimane l'unica testimonianza del passaggio dell'ospite in albergo, quando va via non ci sono più tracce. Credo che la procedura non sia molto legale, ma sicuramente diffusa. Mi è capitato l'altra sera di usare la stessa procedura con un cliente ed un suo ospite, ma al momento di chiedere la durata della permanenza del suo ospite, il cliente andato su tutte le furie, condendo la sua rabbia con tutta una serie di definizioni poco "carine" della mia professionalità. Le esternazioni del cliente hanno comportato anche una dura reazione nei miei confronti da parte della direzione. Quando io ho chiesto della durata della permanenza dell'ospite non intendevo essere indiscreto, ma solo capire se si rendeva necessaria la registrazione. Vorrei capire se ho fatto qualcosa di sbagliato o semplicemente, anche contravvenendo alle disposizioni della direzione avrei dovuto direttamente registrare l'ospite e modificare conseguentemente il costo della camera. Ringrazio nuovamente e saluto.
 
#30
<em>@Quattrotretre wrote:</em><blockquote>Salve a tutti, sarei molto grato a chi volesse rispondere ad questione che negli ultimi giorni mi ha creato non pochi problemi sul posto di lavoro. Io sono ricezionista notturno presso un hotel quattro stelle, ho una certa esperienza (tredici anni nello stesso albergo), tuttavia molte situazioni dubbie continuano a verificarsi. Per quello che mi è stato comunicato ufficialmente, l'accesso alle camere è consentito soltanto ai clienti registrati, ma accade spesso che questi si accompagnino a qualche loro ospite. In genere chiedo un documento e la durata del permanenza, se si tratta di qualche minuto, mezz'ora, o a seconda del cliente anche qualche ora il documento rimane l'unica testimonianza del passaggio dell'ospite in albergo, quando va via non ci sono più tracce. Credo che la procedura non sia molto legale, ma sicuramente diffusa. Mi è capitato l'altra sera di usare la stessa procedura con un cliente ed un suo ospite, ma al momento di chiedere la durata della permanenza del suo ospite, il cliente andato su tutte le furie, condendo la sua rabbia con tutta una serie di definizioni poco "carine" della mia professionalità. Le esternazioni del cliente hanno comportato anche una dura reazione nei miei confronti da parte della direzione. Quando io ho chiesto della durata della permanenza dell'ospite non intendevo essere indiscreto, ma solo capire se si rendeva necessaria la registrazione. Vorrei capire se ho fatto qualcosa di sbagliato o semplicemente, anche contravvenendo alle disposizioni della direzione avrei dovuto direttamente registrare l'ospite e modificare conseguentemente il costo della camera. Ringrazio nuovamente e saluto.</blockquote><br />
<br />
Salve, dipende sempre da come ci si è rivolti al cliente ed in questo caso a chi lo accompagna, io uso una formula più diretta e precisa comunicando: "gli ospiti si possono fermare al massimo un'ora in camera, altrimenti devo registrarli e far pagar un supplemento per il soggiorno" ed ovviamente mi faccio lasciare un documento (in busta chiusa) in reception.<br />
Avrei da ridire su come ti ha ripreso l'amministrazione perchè hai svolto il tuo lavoro diligentemente e mettendo in primo piano la sicurezza dell'hotel e dei suoi ospiti prima delle necessità "fisiologiche" dell'ospite del cliente.<br />
I colleghi "da scrivania" dell'amministrazione sono spesso pronti a criticare le nostre reazioni davanti ai clienti senza sapere quanto è difficile a volte sapere affrontare maleducazione e cafoneria dei "pago, quindi pretendo".
 
#31
<em>@TeoVenezia wrote:</em><blockquote><em>@Quattrotretre wrote:</em><blockquote>Salve a tutti, sarei molto grato a chi volesse rispondere ad questione che negli ultimi giorni mi ha creato non pochi problemi sul posto di lavoro. Io sono ricezionista notturno presso un hotel quattro stelle, ho una certa esperienza (tredici anni nello stesso albergo), tuttavia molte situazioni dubbie continuano a verificarsi. Per quello che mi è stato comunicato ufficialmente, l'accesso alle camere è consentito soltanto ai clienti registrati, ma accade spesso che questi si accompagnino a qualche loro ospite. In genere chiedo un documento e la durata del permanenza, se si tratta di qualche minuto, mezz'ora, o a seconda del cliente anche qualche ora il documento rimane l'unica testimonianza del passaggio dell'ospite in albergo, quando va via non ci sono più tracce. Credo che la procedura non sia molto legale, ma sicuramente diffusa. Mi è capitato l'altra sera di usare la stessa procedura con un cliente ed un suo ospite, ma al momento di chiedere la durata della permanenza del suo ospite, il cliente andato su tutte le furie, condendo la sua rabbia con tutta una serie di definizioni poco "carine" della mia professionalità. Le esternazioni del cliente hanno comportato anche una dura reazione nei miei confronti da parte della direzione. Quando io ho chiesto della durata della permanenza dell'ospite non intendevo essere indiscreto, ma solo capire se si rendeva necessaria la registrazione. Vorrei capire se ho fatto qualcosa di sbagliato o semplicemente, anche contravvenendo alle disposizioni della direzione avrei dovuto direttamente registrare l'ospite e modificare conseguentemente il costo della camera. Ringrazio nuovamente e saluto.</blockquote><br />
<br />
Salve, dipende sempre da come ci si è rivolti al cliente ed in questo caso a chi lo accompagna, io uso una formula più diretta e precisa comunicando: "gli ospiti si possono fermare al massimo un'ora in camera, altrimenti devo registrarli e far pagar un supplemento per il soggiorno" ed ovviamente mi faccio lasciare un documento (in busta chiusa) in reception.<br />
Avrei da ridire su come ti ha ripreso l'amministrazione perchè hai svolto il tuo lavoro diligentemente e mettendo in primo piano la sicurezza dell'hotel e dei suoi ospiti prima delle necessità "fisiologiche" dell'ospite del cliente.<br />
I colleghi "da scrivania" dell'amministrazione sono spesso pronti a criticare le nostre reazioni davanti ai clienti senza sapere quanto è difficile a volte sapere affrontare maleducazione e cafoneria dei "pago, quindi pretendo".</blockquote><br />
<br />
Grazie mille per il tuo intervento e per la solidarietà. Per la cronaca, quando ho rivisto il cliente ho avuto un chiarimento trovandolo una persona differente rispetto alla sera incriminata (probabilmente perchè un po' più sobrio).
 
#33
Salve saluto tutti e chiedo scusa nel caso sto commettendo errori in quanto non sono esperto di forum.<br />
La mia domanda è nel caso un cliente che dimora ormai da tempo ma non paga più come va gestito ?<br />
come devo procedere esiste una regolamentazione ? Chi deve intervenire per poterlo mandare via ?<br />
Possono i carabinieri rifiutarsi ? sarò grato a chiunque volesse darmi dei charimenti .<br />
<br />
Saluti
 
#34
Buongiorno, voreei un'informazione, sono un multiproprietario reale di una settimana, di un appartamento 4 posti letto, sito all'interno di un villaggio turistico, pago la tassa IMU e Tasi al comune di competenza, sono soggetto al mio arrivo alla registrazione nel sistema SPOT, che comunica il mio arrivo alla Pubblica sicurezza? sono soggetto al pagamento della tassa di soggiorno? Vi ringrazio anticipatamente per la vs cortese risposta.
Nicola DeFeo
 
F

fmongiello

Guest
#35
Salve Nicola per entrambe le domande la risposta è si.
Il gestore del villaggio turistico presso il quale lei è multiproprietario è tenuto, oltre che denunciare giornalmente gli arrivi nella propria struttura alla pubblica sicurezza, a redigere anche una raccolta dati per finalità statistiche (attraverso un sistema telematico di trasmissione dati). Per il gestore è un obbligo, pena sanzione amministrativa.
Idem dicasi per la tassa di soggiorno.
 
#36
Salve a tutti.
Avrei una domanda:
Un cliente può chiedere di essere cancellato dal database di un hotel/motel dove ha soggiornato (più volte) in modo che
chi ci lavora nella struttura non possa trovarlo.
Cioè semplicemente il/la receptionist se dovesse scrivere cognome e nome non gli appare proprio che la persona
sia stata li (quando è con chi ecc)?
Grazie
 
#37
Buongiorno,
avrei una domanda...

Da quanto sappiamo, secondo l’art. 109 del TULPS, i gestori delle strutture ricettive hanno l’obbligo di dare alloggio esclusivamente a persone munite della carta di identità o di altro documento idoneo ad attestarne l’identità; per gli stranieri è sufficiente il passaporto o altro documento considerato equivalente.

Da questo, deduciamo che il gestore deve fisicamente verificare che l’ospite abbia nella sua tasca la carta di identità? Inoltre, la verifica del documento in un hotel da parte dell’albergatore è sostituibile con una autocertificazione dell’ospite in cui dichiara di possedere la carta?

Saluti
 
F

fmongiello

Guest
#38
Non è una semplice verifica fisica del possesso da parte dell'ospite o degli ospiti che accompagnano il cliente che ha prenotato o che sta occupando la camera.
E non è sostituibile con una autocertificazione in cui si dichiara di possedere la carta.
La carta deve esserci e va lasciata per la registrazione.
 
#39
Salve,

Vorrei porre un quesito relativo all'obbligo di esibire il documento di riconoscimento da parte della forze dell'ordine all'arrivo in hotel (polizia, finanza, carabinieri ecc.) .
Devono esibire il documento per la registrazione come tutti gli altri ospiti o ne sono esentati ?
Se si o no quel'è la normativa che specifica se sono o meno esentati dall'esibire il documento .

Grazie Mille
 

Francesco Mongiello

Consulente Web Marketing Turistico & Social Media
Staff Forum
#40
Non sarebbe la prima volta che dietro una divisa c'è un criminale o un losco in procinto di fare o che ha fatto illeciti, quindi perchè mai dovrebbero essere esentati dal presentarsi con il documento di riconoscimento e farsi registrare?
Se fossero in servizio diciamo "speciale" comunque userebbero forme diverse di riconoscimento [preavviso, comunicazione del comando forse] o documenti con altri nomi per copertura e non verrebbero mica a dirvelo al desk.
Ad ogni modo che io sappia non c'è alcuna norma che li renda privilegiati. Sono comuni mortali e come tali soggetti alla norma uguale per tutti.
 

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,277
Messaggi
31,482
Utenti registrati
13,801
Ultimo utente registrato
biopens
Top