• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Direttore tecnico e guida locale?

#1
Salve a tutti! Vorrei una risposta se possibile a questa domanda: Puo' un DT lavorare come guida locale per i gruppi organizzati dalla sua agenzia? Oppure non e' autorizzato?
Grazie per l'aiuto!
 
Ultima modifica da un moderatore:
#2
sicuramente può lavorare come accompagnatore ma non credo come guida.

Come accompagnatore può lavorare sia il dt che qualsiasi dipendente dell' agenzia.
 
Ultima modifica da un moderatore:
D

Dottor X

Guest
#3
Il direttore tecnico è un dipendente di agenzia di viaggi, inquadrato secondo il contratto nazionale del turismo.
La guida turistica, l'accompagnatore turistico, sono professionisti, la cui qualifica è regolata dall'articolo 33 della Costituzione.
Fatta questa premessa, posso affermare che il direttore tecnico può svolgere l'attività di professionista, guida o corriere, al di fuori dell'orario di lavoro dell'agenzia presso la quale deve lavorare come dipendente.
Se l'incarico viene assegnato dall'agenzia presso la quale presta servizio o da altra agenzia è irrilevante. Se da un lato il D.T. deve prestare lavoro dipendente per una sola agenzia, dall'altro è libero professionista che lavora per chi vuole. In diritto, ciò che non è proibito è ammissibile.
Nessuna norma proibisce la doppia attività. Se desiderate materiale specifico, gratuitamente, come servizio al forum, scrivetemi qui
 
Ultima modifica da un moderatore:
#4
Scusami Saverio, non ho capito bene la tua risposta..La mia domanda era se un DT può lavorare come guida locale senza licenza da guida
 
Ultima modifica da un moderatore:
D

Dottor X

Guest
#5
Pensavo fossi autorizzato con patentino. Se non sei autorizzato, a meno che le norme regionali non lo permettano. Nella regione Sicilia, per esempio, i dipendenti delle agenzie di viaggi possono accompagnare i gruppi dell'agenzia per i servizi di transfer da e per le infrastrutture. aeroporti, porti, stazioni.. Pertanto se mi dici in quale regione lavori ti invierò ulteriori chiarimenti.
 
#6
Saverio la domanda è: Il direttore tecnico può lavorare come GUIDA TURISTICA anche se non è abilitato?

Attenzione qui si chiede come GUIDA TURISTICA e non come ACCOMPAGNATORE TURISTICO.

Per quanto riguarda accompagnatore turistico posso confermarti che come titolare o dipendente dell' agenzia può svolgere attività di accompagnamento esclusivamente per gruppi organizzati dalla propria agenzia. Che io sappia non può svolgere attività di GUIDA TURISTICA, quindi non può entrare in musei, chiese ed altro e spiegare storicamente il sito.

Da quello che mi sembra di capire da SAVERIO il dt può lavorare come GUIDA e se cosi fosse io inizierei subito questa nuova attività ... :)

Puoi darmi notizie piu' certe, meglio se per la campania. Grazie
 
Ultima modifica da un moderatore:
D

Dottor X

Guest
#7
Non facciamo confusione.
Intanto come premessa: la guida turistica e l'accompagnatore turistico sono professionisti che possono svolgere la loro attività, previa autorizzazione, da parte delle province o regioni. Il caso di un soggetto che, per conto di una agenzia di viaggi "accompagna" il gruppo, non è un professionista ma un dipendente. Pertanto, solo chi è autorizzato può svolgere l'attività di professionista turistico.

A seguire uno stralcio della normativa della regione Campania.

Legge Regionale 16 marzo 1986, n. 11 “Norme per la disciplina delle attività professionali turistiche”. (B. U. n. 21 del 3 aprile 1986).

Art. 2 - Attività professionali - La Regione Campania riconosce le attività professionali di guida turistica, interprete turistico, accompagnatore turistico o corriere, organizzatore professionale di congressi, istruttore nautico, maestro di sci, guida alpina, guida speleologica e animatore turistico.

a. È guida turistica chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone nelle visite ad opere d'arte, a musei, a gallerie, a scavi archeologici, illustrando le attrattive storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche e naturali.
c. È accompagnatore turistico o corriere chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone nei viaggi attraverso il territorio nazionale o all'estero, fornisce elementi significativi e notizie di interesse turistico sulle zone di transito al di fuori dell'ambito di competenza delle guide, quale individuato dal presente articolo.

Art. 4 - Abilitazione -
L'abilitazione all'esercizio della professione di guida turistica, interprete turistico, accompagnatore turistico o corriere, organizzatore professionale di congressi, istruttore nautico, maestro di sci, guida alpina, guida speleologica e animatore turistico si consegue mediante il superamento di apposito esame, indetto ogni tre anni dalla Giunta regionale della Campania, diretto all'accertamento della capacità tecnica professionale degli aspiranti. In caso di carenza di personale esercente una determinata attività professionale, accertata dalla Giunta regionale della Campania, su parere degli Enti turistici sentite le Organizzazioni sindacali di categoria, il termine di indicazione dell'esame di cui al comma precedente può essere anticipato.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#8
un qualsiasi dipendente di un'adv può fare da accompagnatore quindi può illustrare luoghi di interesse storico, architettonico, artistico ... quindi come una guida ma SOLO in pullman oppure, una volta scesi dal pullman, nei luoghi non riservati in maniera esclusiva alle guide turistiche. Nelle località turistiche, tuttavia, questi luoghi riservati alle guide sono praticamente tutti quelli interessanti.

In pratica:
- se si visitano località turistiche in cui ci sono delle guide che lavorano spesso: prendere una guida perchè appena vedono qualcuno non conosciuto che accompagna un gruppo e gli ruba il lavoro chiamano un vigile e fa la multa ad accompagnatore ed adv

- se si tratta di località in cui non ci sono guide turistiche (oppure lavorano pochissimo visto che ci sono pochi turisti che chiedono il loro servizio): a nessuno importa quindi anche un accompagnatore può svogere il ruolo della guida.
 
Ultima modifica da un moderatore:
D

Dottor X

Guest
#9
Il dipendente di una AV può solo assistere i clienti dell'AV per la quale lavora, ma solo come nell'ambito delle competenze, proprie delle imprese di intermediazione, in quanto l'attività dell'impresa deve essere svolta nel miglior modo possibile.
Se fosse un accompagnatore turistico, con patentino, potrebbe illustrare le peculiarità del territorio al di fuori dai siti.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Ultimi messaggi

Statistiche forum

Discussioni
6,133
Messaggi
36,834
Utenti registrati
17,171
Ultimo utente registrato
Mahtab
Top