• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Turismo lento e slow travel

Mod

Amministratore
Staff Forum
#1
Che ne pensate del turismo lento e slow travel?
Avete esperienze al riguardo o avete interesse per questa nuova forma di turismo? Che non è la gita domenicale – badate - ma un nuovo modo di intendere la vacanza, alla ricerca dell’autenticità vera, dei luoghi e delle tradizioni di una destinazione.

È un nuovo modo di viaggiare insomma per chi è alla ricerca di cultura e bellezza. Ma quali sono le mete del turismo lento?

L'Abruzzo sta portando avanti una importante esperienza come indicato in questo articolo <a href="http://www.formazioneturismo.com/in-evidenza/il-turismo-lento-e-il-progetto-slow-travels-itinerari-eco-turistici-a-mobilita-lenta-per-la-valorizzazione-dellabruzzo">Il Turismo Lento e il progetto Slow travels. Itinerari eco-turistici a mobilità lenta per la valorizzazione dell’Abruzzo</a>

Raccontate le vostre opinioni, se avete sperimentato – o avete intenzione di farlo – questo nuovo modo di fare turismo :)
 
#2
Io sono una guida autorizzata di Roma e Provincia e mi rendo conto di quanto sia necessario creare itinerari e modalità di turismo lento per percepire la relazione di Roma ed il suo territorio e non il contrario, quello che succede normalmente ogni giorno nella pratica con le Multinazionali del turismo.Cioè percepire la reciproca influenza che Roma ha avuto nel suo territorio e che il territorio ha determinato per far si' che Roma avesse caratteristiche ecumeniche ed universali nei secoli
 
#4
<em>@aronhert wrote:</em><blockquote>secondo me è assolutamente fantastico questo modo di viaggiare!</blockquote>

MA TALMENTE LENTO PER RESTARCI ANCHE 5/6 MESI ? io ci sto provando :wink:
 
#5
I am a licensed guide of Rome and Province, and I realize how necessary it is to create itineraries and tourism slow to perceive the relationship of Rome and its territory and not the other, what usually happens every day in practice with the Multinational turismo.Cioè sense of mutual influence that Rome has had in its territory and that the territory has determined to ensure 'that Rome had ecumenical and universal characteristics in the centuries
 
#6
A mio parere si tratta di una nuova modalità di viaggio sempre più in ascesa, in contrapposizione al turismo di massa frenetico. E non penso neanche ci siano delle mete privilegiate: è il metodo che cambia, non la destinazione, secondo me.
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#7
riflessione interessante "è il metodo che cambia, non la destinazione". penso tu abbia ragione, è un modo di fare turismo che coinvolge qualunque tipo di destinazione perchè è anche un modo di essere del turista o voler sentirsi.
 
#8
<em>@Mod wrote:</em><blockquote>riflessione interessante "è il metodo che cambia, non la destinazione". penso tu abbia ragione, è un modo di fare turismo che coinvolge qualunque tipo di destinazione perchè è anche un modo di essere del turista o voler sentirsi.</blockquote><br />
Grazie. Ho detto questo perché anche in una città come Roma, in cui abito, si può tranquillamente fare dello slow tourism. Nonostante sia l'esempio perfetto di destinazione di un turismo di massa, la città può essere tranquillamente visitata "prendendosela comoda", osservando con accuratezza tutte le sfaccettature della città.
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,327
Messaggi
38,461
Utenti registrati
19,340
Ultimo utente registrato
Leonardo Frullini
Top