• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

rinnovo del contratto

#1
ciao mi chiamo Simona, lavoro in un albergo a Roma.<br />
Sono stata assunta 8 mesi fa come cameriera di sala. L'altro giorno mi hanno rinnovato il contratto per altri 8 mesi dicendomi che non mi possono garantire il prossimo contratto motivandomi che per legge alla scadenza del secondo contratto sono obbligati a farmi un contratto a tempo indeterminato,ma per problemi burocratici loro non me lo possono fare.<br />
Mi chiedevo se era vero e se ci sono altri tipi di contratto che potrei proporgli in alternativa al contratto a tempo indeterminato.<br />
spero di avere al più presto una risposta
 
#2
Dal quesito esposto ritengo che il primo contratto sia stato a tempo determinato.<br />
Se è così in effetti tale tipo di contratto prevede un solo rinnovo che è già stato effettuato. Pertanto alla scadenza non sarà più possibile rinnovarlo e sarà obbligatorio per l'Hotel ( se vuole assumerla) procedere con un contratto a tempo indeterminato.<br />
Esiste però un'altra tipologia di contratto cosiddetto "a chiamata" che potrebbe costituire una valida alternativa al contratto a tempo indeterminato. Tutte le altre soluzioni di contrattuali di vlavoro non possono trovare riscontro per il tipo di attività che lei esercita<br />
saluti<br />
:(
 
#3
ciao a tutti!<br />
sono un nuovo iscritto del forum.<br />
ho trovato interessante il sito e il forum e volevo porvi una questione, riprendendo questa discussione per non aprirne una nuova: lavoro in un hotel a 4 stelle gestito da una s.p.a. e sono stato assunto per 6 mesi. scadutomi il contratto, mi e' stata offerta la possibilita' del rinnovo (sempre di 6 mesi), ma con uno stacco fra la scadenza e il nuovo contratto di circa 10 giorni. questa cosa serve solo ad evitare che, scadutomi il secondo contratto a tempo det. si possa evitare il contratto a tmepo indeterminato?<br />
cioe', con questa stacco di 10 gg, e' possibile ancora farmi un terzo contratto di 6 mesi? io sapevo che dopo 2 contratti a tempo det. non era piu possibile un contratto a tempo determ.<br />
<br />
grazie per le risposte,<br />
ciao
 
#4
8) Il contratto a tempo determinato è un contratto stipulato per una durata limitata nel tempo<br />
Nella proroga di un contratto a tempo determinato è implicito un periodo. Tra un contratto a termine e l' altro devono decorrere almeno dieci giorni.<br />
Il Dlgs 368/2001 di recepimento della direttiva europea 1999/70/Ue ha ridisciplinato questa tipologia contrattuale apportando importanti modifiche.<br />
I dieci giorni sono necessari per la tipologia del contratto, se infatti il lavoratore è riassunto a termine entro dieci giorni dalla data di scadenza di un contratto di durata fino a sei mesi, ovvero entro venti giorni dalla data di scadenza di un contratto di durata superiore ai sei mesi, il secondo contratto si considera a tempo indeterminato.
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,313
Messaggi
38,398
Utenti registrati
19,160
Ultimo utente registrato
Rampa
Top