• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Oggi a Roma: esame abilitazione aspiranti accompagnatori

Mod

Amministratore
Staff Forum
#1
Ragazzi ho incrociato in rete questo scritto sul recente esame di abilitazione a Roma per voi futuri accompagnatori turistici che ho pensato di riportarvi, immagino che corrisponda più o meno al vero. Voi ci siete stati e potete confermarlo o raccontare il vostro punto di vista<br />

<hr class="bbcode_rule" />
Oggi a Roma: l'esame di abilitazione per aspiranti accompagnatori turistici...<br />
di Enzo Mangini Direttore presso Lettera22<br />
<br />
Buongiorno, qualche aneddoto sull'esame di abilitazione per accompagnatori turistici, che si è svolto stamattina a Roma: un migliaio di persone, in tre turni, 80 domande a risposta multipla, da risolvere in un'ora. Tra le domande del turno delle 11,30, questionario B, c'era questa: n°73, la sigla NTV sta per... a) Nuovi treni vecchi b) Niente treni veloci c) Nuovi treni veloci<br />
Altra domanda, la numero 37: La principale attività dei turisti stranieri nelle località montane in Italia è: a) relax b) escursionismo c) sport... L'escursionismo è uno sport? La definizione di relax quale sarebbe?<br />
<br />
Altra domanda riguardava il "buggage tag", si era scritto proprio così: credo che fosse la targhetta per ritirare in aeroporto un carico di insetti (bug) e non di bagagli (baggage).<br />
<br />
Buona parte dei quesiti (in totale circa 30 su 80) verteva su controlli doganali (dazi, valuta, CITES, etc.) e controlli sulle agenzie di viaggio (licenze, chi controlla, chi autorizza, etc...). Una leggasi una domanda sul trasporto aereo (cosa sono narrow bodies). Una leggasi una domanda di geografia (il tgv milano-parigi per quale valico passa?), molti dati (percentuali di quanti turisti vanno in montagna, il "peso" dell'Africa nel turismo mondiale, etc...). Niente su gestione di gruppi, destinazioni turistiche, tour, tutela del consumatore e via dicendo. Totalmente assenti Internet, Olta, social media e via dicendo.<br />
<br />
Impossibile chiedere chiarimenti alla commissione, visto che nelle "regole d'ingaggio" consegnate ai candidati era espressamente vietato fare domande sui quesiti...<br />
<br />
Erano vari anni che la Provincia di Roma non bandiva questo esame - peraltro dall'utilità discutibile, ma comunque previsto dalla legge - il bando è stato chiuso a fine novembre dell'anno scorso, la prova scritta è stata oggi, per l'orale hanno detto che ci vorrà, probabilmente, settembre. Alla fine sarà praticamente un anno per avere l'abilitazione - peculiarità italiana...<br />
<br />
Un ottimo modo per incoraggiare la formazione nel turismo e combattere l'abusivismo (con relativo sfruttamento, ovvio). O no?<br />
<br />
Mi permetto di suggerire a chi fa ricerche per questo settore essenziale di dare un'occhiata ai quesiti che sono stati proposti ai candidati.<br />
Magari ne riparliamo quando usciranno i risultati dello scritto...
 
#2
La mia esperienza al primo turno (ore 9) è stata analoga quanto scandalosa.<br />
Uno studio attento permetteva di rispondere ad un numero limitato di domande, le quali vertevano principalmente su dati statistici o su minuzie della legislazione regionale. Totalmente assente geografia, tempo per rispondere ridotto a 45 secondi a domanda e alcune avevano una formulazione corposa.<br />
4 domande sui siti internet, ad es. qual'è il sito internet dell'ENAC, <!-- w --><a class="postlink" href="http://www.enac.it">www.enac.it</a><!-- w -->, <!-- w --><a class="postlink" href="http://www.enac.gov.it">www.enac.gov.it</a><!-- w --> ecc. e lo stesso per le autostrade e altri che non ricordo.<br />
Una domanda senza alcun senso:<br />
27) I cittadini italiani che lavorano all’estero come sono considerati?<br />
A) Apolidi<br />
B) Residenti in Italia<br />
C) Residenti all’estero<br />
Senza senso sia perché esiste l'Anagrafe dei residenti all'estero, sia perché tanta gente si sposta di alcuni km verso un luogo di lavoro oltre frontiera e mantiene la residenza italiana (ad es. i dipendenti della Città del Vaticano hanno praticamente tutti la residenza in Italia e il passaporto italiano ma lavorano in uno stato estero). Inoltre verrebbe da obiettare che la domanda non è pertinente alle materie d'esame indicate sul bando.<br />
Altra domanda incredibile:<br />
60) La SNAV (Società di navigazione) ha<br />
servizi di collegamento con:<br />
A) la Corsica<br />
B) le isole del golfo di Napoli<br />
C) l’isola del Giglio<br />
In pratica si richiedeva ai candidati di conoscere ogni tratta aerea e marittima esistente in Italia. Se vale questa domanda potevano anche chiedere se l'Alitalia ha un volo da Catania per Budapest. Senza considerare che le tratte cambiano continuamente e non era specificata una data.<br />
56) THELLO è:<br />
A) Il treno AV per Francoforte<br />
B) Il treno notte per Parigi<br />
C) Una compagnia aerea<br />
Dunque si richiedeva ai candidati di conoscere anche i nomi dei treni.<br />
71) Cosa si intende per turismo passivo?<br />
A) l’offerta ricettiva<br />
B) le agenzie di viaggio<br />
C) i flussi in uscita da un territorio<br />
Secondo il manuale di Castoldi, indicato come testo di riferimento per l'esame, il turismo passivo è quello subito dai residenti delle località turistiche mentre l'offerta ricettiva è turismo produttivo incoming, le agenzie di viaggio sono turismo produttivo in senso generale e i flussi in uscita sono gli outgoing. Dunque anche in questo caso nessuna delle risposte è corretta.<br />
E non sono che degli esempi. L'intero compito era pieno di falle.<br />
Considerate le 150 euro versate alla Provincia di Roma per il concorso e non il compito ma il pasticcio che ci è stato fornito per la prova orale direi che è il caso di consorziarsi per un maxi ricorso ai danni della Provincia e di chi ha formulato tali quesiti.<br />
O vogliamo stare zitti, pagare e chinare la testa davanti a queste propaggini cancerose della Pubblica Amministrazione, prive di competenza e di professionalità, ora che forse finalmente in Italia si sta cominciando ad alzare il vento del cambiamento?
 
#3
Buonasera,<br />
<br />
ero presente all'esame scritto di Roma, il 1 luglio e sono pienamente d'accordo con la lettera scritta dal direttore. Oggi sono usciti i risultati, sono rimasta senza parole, solo 20 candidati hanno passato la prova. Poi, scusate la sfogo: credo che il lavoro di accompagnatore turistico, non sia quello di conoscere tutte le leggi doganali o le statistiche sull'andamento turistico, ma capire accompagnare e rassicurare l'ospite!!<br />
Se credono che un test di 80 domande (sui dazi doganali...non voglio lavorare in dogana!!)basti ad "abilitare" una persona, forse io non ho mai capito nulla della vita turistica, anche se sono più di 10 anni che lavoro nell'ambito. In ultimo, sono molto amareggiata (non tanto per il mio risultato) ma per il fatto che solo in 20 abbiano passato l'esame, mi avevano già avvisata che si trattasse di casta, ma non volevo crederlo.....ora forse ho un piccolo sospetto... Poi si lamentano che i giovani vogliono lasciare l'Italia!!!!!! E' quello che l'Italia si merita.<br />
<br />
Buona giornata a tutti, ed in bocca al lupo ai "fortunati" che riusciranno a prendere il patentino.<br />
<br />
Ary
 
#4
RAGAZZI E UNO SCANDALO ANDATE SU ACCOMPAGNATORE TURISTICO FACEBOOK ..SI STANNO PENSANDO RICORSI PER DOMANDE SBAGLIATE ( come QUELLA DELLE LEGGI SULLA GUIDA TURISTICA ) E GIA HANNO SCRITTO AI GIORNALI ... SCRIVETE ANCHE A TRAVEl QUOTIDIANO DI TURISMO AGENZIA DI VIAGGI ETC PIU SIAMO PIU FORSE SI FARA' GIUSTIZIA !!!!
 
#5
ALCUNE DOMANDE DELLA BATTERIA A (ORE 9) SBAGLIATE NELLA FORMULAZIONE O NELLE RISPOSTE:<br />
<br />
<strong>8 Fino a quando è acquistabile il biglietto “Offerta A/R per i treni AV?</strong><br />
A) Fino alle ore 24 del giorno precedente la<br />
partenza del treno<br />
B) 48 ore prima della partenza del treno<br />
C) Una settimana prima della partenza del treno<br />
La risposta dichiarata corretta è A.<br />
Ciò è vero se ci si riferisce a Trenitalia, la quale non è nominata in nessuna parte nel testo. Come è noto esistono in Italia altre compagnie, tra cui i treni Italo, che hanno regole diverse per la medesima tariffa: “L’offerta è acquistabile da tutti i canali ad eccezione delle Biglietterie Self Service fino a 48 ore prima della partenza ed è disponibile in misura variabile dinamicamente a seconda del treno scelto e dell’anticipo con cui effettui il tuo acquisto.” (http://www.italotreno.it/IT/orari-prezzi/offerta-commerciale/andata-ritorno-giornata/Pagine/overview.aspx).<br />
In base a ciò risulta valida anche la risposta B. Inoltre diversi sono i vettori stranieri che operano in Italia con treni AV (come il francese TGV o Deutsche Bahn), ciascuno con proprie regole tariffarie.<br />
La domanda posta in tal modo è perciò priva di senso e da dichiararsi nulla.<br />
<br />
<strong>15 A livello di Europa, la classifica delle prime tre regioni che nel 2012 hanno ottenuto i maggiori ricavi dal turismo internazionale è:</strong><br />
A) Northern Europe, Western Europe,<br />
Southern/Mediterranean Europe<br />
B) Southern/Mediterranean Europe, Western<br />
Europe, Northern Europe<br />
C) Northern Europe, Southern/Mediterranean<br />
Europe, Western Europe<br />
La risposta dichiarata corretta è B.<br />
In primo luogo manca la fonte: i dati possono essere non coincidenti tra le fonti disponibili a causa di diversità nei criteri di determinazione dei dati.<br />
In secondo luogo se i dati citati sono tratti dal sito UNWTO (cosa, si ribadisce, non specificata nel testo) essi sono comunque erronei perché il terzo in classifica è Central and Eastern Europe (http://dtxtq4w60xqpw.cloudfront.net/sites/all/files/pdf/tourism_toward__2030_europe_0.pdf).<br />
La domanda posta in tal modo è imprecisa e nessuna delle risposte fornite è corretta ed essa è pertanto da dichiararsi nulla.<br />
<br />
<strong>21 Cosa sono le “zone franche”?</strong><br />
A) Le zone franche o i depositi franchi sono parti<br />
del territorio doganale della comunità o aree<br />
situate in tale territorio separate dal resto di<br />
esso<br />
B) Sono zone di confine dove non sono presenti<br />
uffici doganali<br />
C) Sono i confini di Stato con Francia e parte<br />
della Svizzera<br />
La risposta dichiarata corretta è A.<br />
In base al dettato dell’art. 2 del “Testo unico delle disposizioni legislative in materia doganale” (23/01/1973 n. 43):<br />
“I territori dei comuni di Livigno e di Campione d'Italia, nonche' le acque nazionali del lago di Lugano racchiuse fra la sponda ed il confine politico nel tratto tra Ponte Tresa e Porto Ceresio, non compresi nel territorio doganale, costituiscono i territori extra-doganali. Sono assimilati ai territori extra-doganali i depositi franchi, i punti franchi e gli altri analoghi istituti, di cui agli articoli 132, 164, 166 e 254. Sono fatti salvi gli speciali regimi fiscali vigenti nel territorio della Valle d'Aosta ed in quello della provincia di Gorizia, dichiarati "zona franca" rispettivamente con l'articolo 14 della legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 4, e con l'art. 1 della legge 1 dicembre 1948, n. 1438.”.<br />
I depositi franchi citati alla lettera A pertanto non sono parti del territorio doganale, come invece dichiarato nella suddetta risposta: pur rientrando nella linea doganale definita all’art. 1 del T.U. essi sono infatti considerati dalla legge territori extra-doganali. In secondo luogo la definizione di “zona franca” ha valore legale solo limitatamente ai territori della Regione della Valle d’Aosta e della Provincia di Gorizia e non è in alcun modo assimilabile a quella di deposito franco; essa non compare in alcun altro articolo del T.U. il quale distingue solamente tra territorio doganale ed extra-doganale.<br />
Inoltre la definizione “territorio doganale della comunità” contenuta alla lettera A non ha significato dal punto di vista giuridico e linguistico. Quale comunità? lo si intende come sinonimo di Stato? è un riferimento alla Comunità Europea? e dal punto di vista logico-linguistico un’area come può essere “situata” in un territorio e allo stesso tempo “separata” da esso?<br />
Nessuna delle risposte proposte risulta corretta e la domanda è pertanto da dichiararsi nulla.<br />
<br />
<strong>26 In merito all’estensione dell’abilitazione di una Guida Turistica abilitata da altra Regione:</strong><br />
A) La medesima in sede d’esame dovrà<br />
sostenere l’intero esame di abilitazione con<br />
l’esclusione delle lingue straniere già abilitate<br />
B) La medesima in sede di esame sosterrà<br />
esclusivamente le prove orali<br />
C) La medesima in sede d’esame sosterrà<br />
esclusivamente le lingue straniere richieste<br />
La risposta dichiarata corretta è A.<br />
L’entrata in vigore della legge nazionale n.97 del 6 agosto 2013 “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – legge europea 2013” la quale ha espressamente riconosciuto (art.3, comma 1) la competenza nazionale delle guide turistiche, rende disapplicabili le leggi non conformi ad essa. Risultano, dunque, disapplicabili le disposizioni normative della legge regionale di<br />
riferimento che attribuiscono alla guida turistica una competenza territoriale limitata agli ambiti provinciali.<br />
In conseguenza della validità nazionale del patentino di Guida Turistica riconosciuta dalla nuova normativa nessuno avrà motivo di richiedere l’estensione del patentino ad una Provincia diversa da quella che lo ha rilasciato, né potrà essere ammesso a svolgere un esame per un’abilitazione che già possiede. L’unica eccezione ammissibile si individua in chi voglia ottenere un’estensione linguistica della propria abilitazione: in tal caso è possibile richiedere di partecipare all’esame di lingua in una Provincia diversa da quella che ha rilasciato l’abilitazione.<br />
La risposta A, dichiarata corretta, è in realtà erronea stante le vigenti disposizioni di legge; resta invece ammissibile l’ipotesi sub C.
 
#6
ALTRE DOMANDE DELLA BATTERIA A (ORE 9) SBAGLIATE NELLA FORMULAZIONE O NELLE RISPOSTE:<br />
<br />
<strong>27 I cittadini italiani che lavorano all’estero come sono considerati?</strong><br />
A) Apolidi<br />
B) Residenti in Italia<br />
C) Residenti all’estero<br />
<br />
La risposta dichiarata corretta è C.<br />
E’ vero che un cittadino italiano che lavora all’estero può essere residente all’estero (lettera C) e in quando tale iscritto all’apposita Anagrafe istituita presso il Ministero degli Affari Esteri. Ma è altrettanto vero che un cittadino italiano che lavora all’estero può essere residente in Italia. A titolo di esempio gran parte dei dipendenti della Città del Vaticano sono di cittadinanza italiana e residenti in Italia ma si recano quotidianamente all’estero per lavorare. Lo stesso avviene per i numerosi lavoratori transfrontalieri. Inoltre per poter richiedere la residenza all’estero è necessario dimostrare a detta Anagrafe di dimorare stabilmente nel luogo in cui si richiede di spostare la residenza da almeno 12 mesi e 1 giorno. Coloro che lavorano e dimorano stabilmente all’estero non hanno facoltà di richiedere il trasferimento della residenza prima della scadenza di tale termine.<br />
Per tutte queste ragioni risultano corrette sia la risposta B che la risposta C.<br />
<br />
<strong>33 In base ai dati dell’Atlante della Competitività delle Province Italiane 2012 dell’Istituto Tagliacarne, relativamente all’indice di dotazione delle infrastrutture economiche:</strong><br />
A) il Lazio ha un indice per gli aeroporti di 300<br />
B) l’Italia ha un indice per la rete ferroviaria di 300<br />
C) il Lazio ha un indice per i porti di 300<br />
<br />
La risposta dichiarata corretta è A.<br />
In base ai dati dell’Atlante della Competitività delle Province Italiane 2012 dell’Istituto Tagliacarne il Lazio ha un indice per gli aeroporti di 316,23, per i porti di 69,23 e l’Italia ha un indice per la rete ferroviaria di 100. (http://www.unioncamere.gov.it/Atlante/ poi cliccare su Lazio > Regione > Scarica base dati )<br />
Nessuna delle risposte fornite è corretta.
 
#7
ALTRE DOMANDE DELLA BATTERIA A (ORE 9) SBAGLIATE NELLA FORMULAZIONE O NELLE RISPOSTE:<br />
<br />
<strong>38 Nel 2012 il valore assoluto complessivo e globale delle esportazioni turistiche internazionali è stato pari a:</strong><br />
A) 2.000 miliardi di dollari<br />
B) 1.500 miliardi di dollari<br />
C) 1.300 miliardi di dollari<br />
La risposta dichiarata corretta è C.<br />
Nel 2012 gli international tourism receipts hanno raggiunto 1,075 miliardi di dollari. Fonte UNWTO (http://dtxtq4w60xqpw.cloudfront.net/sites/all/files/pdf/annual_report_2012.pdf). Nessuna delle risposte fornite è corretta.<br />
<br />
<strong>40 Nel 2012 l’Europa ha ottenuto grazie al turismo internazionale ricavi per:</strong><br />
A) 550 miliardi di dollari<br />
B) 458 miliardi di dollari<br />
C) 370 miliardi di dollari<br />
La risposta dichiarata corretta è B.<br />
Nel 2012 gli international tourism receipts hanno raggiunto in Europa 457 miliardi di dollari. Fonte UNWTO (http://dtxtq4w60xqpw.cloudfront.net/sites/all/files/pdf/annual_report_2012.pdf).<br />
La risposta B, seppur numericamente vicina, non è corretta.<br />
Nessuna delle risposte fornite è corretta.<br />
<br />
<strong>58 Secondo i dati ISNART 2012, a quanto ammontano le presenze di turisti stranieri in Italia?</strong><br />
A) 15%<br />
B) 5%<br />
C) 39%<br />
La risposta dichiarata corretta è C.<br />
Secondo i dati ISNART 2012 “in chiusura d’anno le imprese ricettive possono contare sul 33,5% di clientela straniera in aumento rispetto allo stesso periodo del 2010 e del 2011 quando la quota si attestava intorno al 29%” (http://www.isnart.it/bancadati/downloadDocumenti.php?idDoc=419).<br />
Non sono riportati dati sulla presenza complessiva di turisti stranieri, che includano anche coloro che sono stati ospiti di conoscenti perché non quantificabili.<br />
Nessuna delle risposte fornite è corretta.
 
#8
ALTRE DOMANDE DELLA BATTERIA A (ORE 9) SBAGLIATE NELLA FORMULAZIONE O NELLE RISPOSTE:<br />
<strong>ULTIME DUE MAGICHE!!!!!!!!</strong><br />
<br />
<strong>69 Esistono dei limiti relativi al trasporto di denaro contante o di valori assimilati a seguito passeggero che arriva o parte per una destinazione U.E.?</strong><br />
A) Non esiste alcun limite all’interno dei paesi U.E.<br />
B) Si, tale limite è fissato ad € 5.000,00<br />
C) Si, tale limite è fissato ad € 10.000,00<br />
La risposta dichiarata corretta è C.<br />
Se un passeggero arriva in un paese UE da un paese extra UE esiste un limite fissato in € 10.000,00 di denaro contante o di valori assimilati che egli può portare con sé. Per i viaggi all’interno del territorio UE (dunque da un paese UE ad un altro paese UE) non esiste alcuna limitazione (http://www.europarl.europa.eu/aboutparliament/it/displayFtu.html?ftuId=FTU_3.1.6.html). Tale norma costituisce uno dei principi fondanti della moderna Unione Europea. La risposta sub C non è vera in assoluto in quanto è vera solo se il passeggero ha compiuto il viaggio provenendo da un paese extra UE. La risposta sub A è vera in assoluto perché ripropone la norma secondo cui se il viaggio è avvenuto tra due paesi UE il passeggero non ha alcuna limitazione al trasferimento con sé di denaro.<br />
La risposta C, dichiarata corretta, è in realtà erronea perché non applicabile a tutte le fattispecie; è invece corretta la risposta sub A.<br />
<br />
<strong>74 L’ANFS è un organismo di vigilanza</strong><br />
per la sicurezza delle:<br />
A) Compagnie aeree<br />
B) Aeroporti<br />
C) Società di trasporto ferroviarie<br />
La risposta dichiarata corretta è C.<br />
In Italia non esiste alcuna ANFS. L’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie ha come acronimo ANSF.<br />
Nessuna delle risposte fornite è corretta.<br />
<br />
<strong>77 La sede dell’ANFS si trova</strong><br />
A) Torino<br />
B) Roma<br />
C) Firenze<br />
La risposta dichiarata corretta è C.<br />
In Italia non esiste alcuna ANFS. L’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie ha come acronimo ANSF.<br />
Nessuna delle risposte fornite è corretta.
 
#9
MI SEMBRA TU ABBIA TROVATO VALIDI MOTIVI PER RICORSO .. SE LO FAI FACCI SAPERE CHE CI UNIAMO !!!!<br />
INTANTO GIRA TUTTI I TUOI MESSAGGI SU ACCOMPAGNATORE TURISTICO FACEBOOK CIAO PAOLA
 
#10
Ciao a tutti. Anche io ho partecipato all'esame del 1° Luglio, nella sessione pomeridiana. Ho studiato e non è ovviamente obbligatorio passare un esame solo perchè si è studiato ma non penso che ci abbiano dato la possibilità a prescindere di dimostrare le nostre conoscenze nel campo. Anche il mio compito aveva molte imprecisioni ed erano troppe le domande non chiare e imprecise. In questi tempi difficili ho la sensazione che mi siano stati "rubati" 150 euro e tanto del mio tempo. Pertanto credo che sia giusto fare ricorso, ma non so come procedere. Uniamoci! Grazie, Barbara
 
#11
Ciao a tutti. Anche io ho partecipato all'esame del 1° Luglio, nella sessione pomeridiana. Ho studiato e non è ovviamente obbligatorio passare un esame solo perchè si è studiato ma non penso che ci abbiano dato la possibilità a prescindere di dimostrare le nostre conoscenze nel campo. Anche il mio compito aveva molte imprecisioni ed erano troppe le domande non chiare e imprecise. In questi tempi difficili ho la sensazione che mi siano stati "rubati" 150 euro e tanto del mio tempo. Pertanto credo che sia giusto fare ricorso, ma non so come procedere. Uniamoci! Grazie, Barbara
 
#12
Una domanda, forse due XD<br />
<br />
Purtroppo ero anche io al turno nefasto delle 9 del 1/7<br />
Il che è deprimente vedere solo 20 persone passare su 700 che erano.. Mi chiedo ma davvero eravamo tutti così impreparati??<br />
Poi leggi che le domande sono mal formulate o errate e la cosa ti altera<br />
Detto questo posso sapere quale è il sito di fb dove si sta creando il gruppo per protestare o pensare al ricorso?<br />
Un altra cortesia, per caso qualcuno ha le risposte?<br />
Perchè non chiedetemi come ma a me la provincia non mi ha più dato il link di accesso al foglio delle risposte e rimango ancora nel dubbio :?<br />
Grazie infinite a tutti
 
#13
Purtroppo anche io sono stata nel gruppo nefasto del turno delle 9 del 1/7<br />
E leggere che solo 20 persone su circa 700 hanno passato il turno è demoralizzante, possibile tutti così ignoranti?<br />
Ma poi vedi che le risposte sono poste nel modo sbagliato o errate e la cosa ti manda ai pazzi pensando che uno ci ha speso anche 150 euro... e non sono pochi con i tempi che corrono...<br />
Posso farvi due domande?<br />
1. non so per quale motivo mi sono registrata correttamente sul sito della provincia ma non mi è mai stato mandato il link per accedere agli atti, qualcuno per caso ha le risposte, così che possa almeno vederle? Ho ancora tutto avvolto nella nebbia<br />
2. è possibile avere il link di questo gruppo su fb così da poterne far parte?<br />
<br />
Grazie infinite a chi risponderà
 
#15
Ciao Paola,<br />
devo fare per forza ricorso perché ho dato circa 50 risposte corrette e non sono entrato per pochissimo. Inoltre alcune di quelle che sostengono che siano sbagliate sono nel gruppo qua sopra, tra le domande in cui non c'era nessuna risposta corretta.<br />
Ne ho riviste circa 30 e ne ho individuate 12 sbagliate ma credo che guardandole a tappeto più o meno 1/3 delle risposte siano da annullare. E mi riferisco solo alla mia batteria.<br />
Questo ha grosse conseguenze per tutti: <strong>negli esami di abilitazione per l'insegnamento le domande annullate per ricorso o per "autotutela" (cioè chi l'ha bandito si rende conto del casino e corregge senza sentenza del tribunale) vengono considerate valide per tutti, anche per chi non ha risposto. Quindi se riconoscono che le mie osservazioni su quelle 12 domande sono corrette tutti quelli della mia batteria partirebbero da un punteggio di 12 come se avessero risposto correttamente, anche se non hanno messo alcuna croce.</strong> Il che significa che chi ci tiene a non aver regalato la bellezza di 150 euro dovrebbe mettersi a spulciare tutte le domande per notare tutti gli errori che ci sono, perché <strong>se non è andato troppo male verrà ripescato</strong>.<br />
Poi ci sono tre strade: la prima è la pressione. Si "smerda" (scusa ma è il termine più adatto) il dipartimento turismo della Provincia di Roma in modo pesante, in primo luogo scrivendo ai giornali che sono sensibili a queste cose ma anche al Presidente della Provincia (ora sostituito dal Prefetto Riccardo Carpino), raccontando l'inadeguatezza delle domande rispetto a quanto dichiarato dal bando: <strong>può "organizzazione e legislazione turistica, valutaria e doganale, delle comunicazioni e trasporti" (come compare sul bando e nella legge regionale) a livello legale comprendere decine di domande su dati statistici assurdi presi non si sa dove e riferiti anche ad anni precedenti a questo?</strong> <strong>ricordo che la bibliografia indicata non ha alcun valore legale</strong>, fa fede solo il bando. Dunque sulla bibliografia potevano scrivere pure che ci dovevamo imparare a memoria tutte le statistiche del campionato di calcio ma se è una materia non prevista dalla legge regionale e dal bando è un'indicazione senza alcun valore. Oltre alle domande considerabili "fuori tema", la quantità di errori fa capire che chi le ha fatte non sapeva quasi nulla della materia e ha commesso anche errori di copiatura dei dati presi da internet.<br />
La seconda strada è di scrivere in massa ai dirigenti dell'ufficio turismo, possibilmente allegando l'elenco delle risposte sbagliate, e minacciare ricorso al TAR ed eventuale citazione in giudizio civile ai danni dei dirigenti e dei componenti della commissione per ottenere la "ripetizione" (cioè il recupero) delle somme versate e il rimborso dei danni economici e morali derivati da un concorso fatto alla meno peggio e con intenzioni truffaldine (si può fare a seguito della sentenza n. 500/1999 delle Sezioni unite civili della Corte di Cassazione sul danno ingiusto provocato da un atto della Pubblica Amministrazione, perchè negano ingiustamente il diritto di poter essere iscritti ad un albo professionale). Davanti a questo loro potrebbero rivedere tutti i risultati e riammettere agli orali centinaia di persone. Ma sarebbe opportuno indicargli come i bambini quali sono gli errori per ogni compito.<br />
La terza strada è quella dura ma ha un costo: il ricorso diretto al TAR. Serve un avvocato e si deve fare di gruppo perché ha un peso specifico maggiore. Più siamo e più è probabile che il numero degli ammessi agli orali salga esponenzialmente. Va fatto entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dei risultati.<br />
Parliamone...
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#16
Ragazzi se avete un account Twitter utilizzatelo soprattutto per i media, siete in 700 e potreste facilmente attirare l'attenzione.<br />
Questa mattina noi abbiamo lanciato il nostro tweet https://twitter.com/FTurismo/status/488564130065158144<br />
<br />
<a href="https://twitter.com/FTurismo/status/488564130065158144"><img src="http://www.formazioneturismo.com/wp-content/uploads/2014/07/forum.png" alt=""></a>
 
#17
<em>@reever wrote:</em><blockquote>Ciao Paola,<br />
devo fare per forza ricorso perché ho dato circa 50 risposte corrette e non sono entrato per pochissimo. Inoltre alcune di quelle che sostengono che siano sbagliate sono nel gruppo qua sopra, tra le domande in cui non c'era nessuna risposta corretta.<br />
Ne ho riviste circa 30 e ne ho individuate 12 sbagliate ma credo che guardandole a tappeto più o meno 1/3 delle risposte siano da annullare. E mi riferisco solo alla mia batteria.<br />
Questo ha grosse conseguenze per tutti: <strong>negli esami di abilitazione per l'insegnamento le domande annullate per ricorso o per "autotutela" (cioè chi l'ha bandito si rende conto del casino e corregge senza sentenza del tribunale) vengono considerate valide per tutti, anche per chi non ha risposto. Quindi se riconoscono che le mie osservazioni su quelle 12 domande sono corrette tutti quelli della mia batteria partirebbero da un punteggio di 12 come se avessero risposto correttamente, anche se non hanno messo alcuna croce.</strong> Il che significa che chi ci tiene a non aver regalato la bellezza di 150 euro dovrebbe mettersi a spulciare tutte le domande per notare tutti gli errori che ci sono, perché <strong>se non è andato troppo male verrà ripescato</strong>.<br />
Poi ci sono tre strade: la prima è la pressione. Si "smerda" (scusa ma è il termine più adatto) il dipartimento turismo della Provincia di Roma in modo pesante, in primo luogo scrivendo ai giornali che sono sensibili a queste cose ma anche al Presidente della Provincia (ora sostituito dal Prefetto Riccardo Carpino), raccontando l'inadeguatezza delle domande rispetto a quanto dichiarato dal bando: <strong>può "organizzazione e legislazione turistica, valutaria e doganale, delle comunicazioni e trasporti" (come compare sul bando e nella legge regionale) a livello legale comprendere decine di domande su dati statistici assurdi presi non si sa dove e riferiti anche ad anni precedenti a questo?</strong> <strong>ricordo che la bibliografia indicata non ha alcun valore legale</strong>, fa fede solo il bando. Dunque sulla bibliografia potevano scrivere pure che ci dovevamo imparare a memoria tutte le statistiche del campionato di calcio ma se è una materia non prevista dalla legge regionale e dal bando è un'indicazione senza alcun valore. Oltre alle domande considerabili "fuori tema", la quantità di errori fa capire che chi le ha fatte non sapeva quasi nulla della materia e ha commesso anche errori di copiatura dei dati presi da internet.<br />
La seconda strada è di scrivere in massa ai dirigenti dell'ufficio turismo, possibilmente allegando l'elenco delle risposte sbagliate, e minacciare ricorso al TAR ed eventuale citazione in giudizio civile ai danni dei dirigenti e dei componenti della commissione per ottenere la "ripetizione" (cioè il recupero) delle somme versate e il rimborso dei danni economici e morali derivati da un concorso fatto alla meno peggio e con intenzioni truffaldine (si può fare a seguito della sentenza n. 500/1999 delle Sezioni unite civili della Corte di Cassazione sul danno ingiusto provocato da un atto della Pubblica Amministrazione, perchè negano ingiustamente il diritto di poter essere iscritti ad un albo professionale). Davanti a questo loro potrebbero rivedere tutti i risultati e riammettere agli orali centinaia di persone. Ma sarebbe opportuno indicargli come i bambini quali sono gli errori per ogni compito.<br />
La terza strada è quella dura ma ha un costo: il ricorso diretto al TAR. Serve un avvocato e si deve fare di gruppo perché ha un peso specifico maggiore. Più siamo e più è probabile che il numero degli ammessi agli orali salga esponenzialmente. Va fatto entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dei risultati.<br />
Parliamone...</blockquote><br />
<br />
<br />
OK ANCHE IO HO I RISULTATI HO RISPOSTO A 51 domande corrette ero nella terza batteria alle 14 ..non vedo persone che scrivono a proposito di questo turno ...dovremmo cercare di organizzarci io sono pronta .. ora giro sul sito facebook accompagnatore turistico il tuo messaggio
 
#18
Ciao a tutti, ora per quanto riguarda la batteria B (ore 11.30) metto alcune domande che io personalmente ritengo siano state corrette o poste nel modo errato.<br />
<br />
DOMANDA 12<br />
qual è l'autorità deputata, negli spazi doganali, all'effettuazione dei controlli doganali sulle persone, le merci e sui mezzi di trasporto?<br />
a) polizia di frontiera<br />
b) agenzia delle dogane<br />
c) arma dei carabinieri,<br />
La risposta considerata corretta è la b, ma cercando su internet sul sito della polizia di stato e chiedendo conferme nella sezione "chiedi a noi" dello stesso portale istituzionale, mi è stato confermato che spetta alla polizia di frontiera il compito di effettuare i vari controlli, quindi la risposta corretta è la a.<br />
<br />
DOMANDA 19<br />
Qual è la franchigia per l'iva prevista dal regolamento ce all'atto dell'importazione?<br />
a)nessuna<br />
b)22 euro<br />
c)100 euro<br />
<br />
la risposta considerata corretta è la b, tuttavia lo stesso sito dell'agenzia delle dogane parla della franchigia di 22 euro solo per quanto riguarda l'acquisto online degli oggetti e non nei casi di importazione generica.<br />
<br />
DOMANDA 26<br />
esistono taluni specifici prodotti soggetti a particolari limiti quantitativi in dogana?<br />
a) si, i prodotti del tabacco, l'acool e gli acolici<br />
b) no, a condizione che si paghino i relativi diritti doganali<br />
c) si le armi e le droghe<br />
<br />
la risposta considerata corretta è la a. tuttavia il regolamento afferma che oltre determinati quantitativi i prodotti si considerano importati per fini commerciali e quindi si deve pagare i relativi diritti. non dice che è impossibile importarli. di conseguenza la risposta corretta è la b<br />
<br />
DOMANDA 33<br />
Se un viaggiatore esce od entra dal nostro paese con denaro contante a 50000 euro e non effettua la prevista dichiarazione di valuta cosa rischia?<br />
a) nulla perchè la normativa non prevede che le autorità possano fare controlli<br />
b) in caso di controlli rischia il sequestro del 50% della somma eccedente<br />
c) una sanzione amministrativa<br />
<br />
la risposta considerata corretta è la b. tuttavia il sito dell'agenzia delle dogane afferma che in un caso del genere il viaggiatore rischia - il sequestro fino al 40% della somma eccedente i 10000euro - una sanzione amministrativa. di conseguenza la risposta b risulta sbagliata e l'unica totalmente corretta è la c.<br />
<br />
DOMANDA 55<br />
indichi il candidato cosa si intende per Quèbec<br />
a) la lettera Q dell'alfabeto fonetico NATO<br />
b)Una località di villeggiatura americana<br />
c) una provincia del canada<br />
<br />
la risposta considerata corretta è la A. tuttavia nell'alfabeto fonetico NATO la lettera Q è Quebec (senza l'accento sulla è) perciò Quèbec con l'accento è una provincia del Canada (la risposta corretta è quindi la C) e, inciso personale, secondo me questa domanda è stata una vera BASTARDATA CHE DIMOSTRA LA MALAFEDE DELLA PROVINCIA.<br />
<br />
queste sono quelle che ho trovato io. se ci sono errori o altre cose scrivete!!! fatemi sapere per un eventuale ricorso ok?
 
#20
L'avevo già segnalato su Facebook ed ora lo riporto qui.<br />
Batteria A, domanda n. 30, primo turno ore 9:<br />
<br />
Nel 2013, relativamente alle motivazioni dei viaggi di vacanza, qual è stata complessivamente la percentuale per le visite a parenti e/o amici.<br />
<br />
Domanda formulata male e priva di informazioni. Dobbiamo "dedurre" che si tratti dell'Italia! Credo possa ritenersi nulla anche questa. O sbaglio?
 
#21
<em>@frabor wrote:</em><blockquote>L'avevo già segnalato su Facebook ed ora lo riporto qui.<br />
Batteria A, primo turno ore 9:<br />
<br />
Nel 2013, relativamente alle motivazioni dei viaggi di vacanza, qual è stata complessivamente la percentuale per le visite a parenti e/o amici.<br />
<br />
Domanda formulata male e priva di informazioni. Dobbiamo "dedurre" che si tratti dell'Italia! Credo possa ritenersi nulla anche questa. O sbaglio?</blockquote><br />
<br />
Nulla anche questa, poteva riferirsi al mondo e aver preso l'informazione chissà dove.
 
#22
Penso che bisognerebbe anche cercare gli altri che non hanno letto questi post. Abbiamo nomi, cognomi e date di nascita di tutti noi partecipanti all'esame.<br />
Ho già fatto un piccolo "test" incrociando dati e trovando un paio di persone tramite FB o google.<br />
Sarà il caso di preparare un messaggio per allargare la cerchia e muoversi verso un ricorso ben fatto?<br />
Che ne dite?
 
#23
Si anche perché il tempo stringe e tra poco è agosto.<br />
E' complicato avvertire tramite facebook chi non conosciamo direttamente, i messaggi li mette in una cartella a parte che spesso nessuno controlla.<br />
Come fare?<br />
Per il ricorso ho visto su internet delle sentenze del TAR del Lazio in cui persone sono state riammesse agli orali di un concorso dopo aver confutato con validi argomenti le singole domande che ritenevano sbagliate. Ammetto che per la batteria delle 9 ho ricontrollato solo quelle a cui non avevo risposto o che mi hanno dato per sbagliate. Se si vuole fare ricorso bisogna avere un elenco chiaro delle domande sbagliate di tutte le batterie ed elencarle. Quelle al di fuori dell'elenco allegato al ricorso non vengono valutate dal tribunale.
 
#25
mi riunisco a voi per l'eventuale ricorso contro questo esame-truffa, anche perche' dalla percentuale dei promossi sul totale si evince chiaramente che questo esame e' stato fatto solo per i raccomandati, ossia per far passare solo quelli che sapevano gia' le risposte. Fatemi sapere come possiamo appellare a questa truffa della Provincia.
 
#26
<em>@Vale67 wrote:</em><blockquote>Siamo tutti su fb accompagnatore turistico Roma 2013<br />
Ho già ins link con tur info some days ago</blockquote><br />
<br />
Ho provato ad entrare 3 giorni fa ma non hanno accettato la mia richiesta...
 
#28
<em>@Vale67 wrote:</em><blockquote>Siamo tutti su fb accompagnatore turistico Roma 2013<br />
Ho già ins link con tur info some days ago</blockquote><br />
<br />
<br />
Scusa vale dai il link esatto di facebook per favore grazie
 

Staff online

  • Mod
    Amministratore

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,721
Messaggi
35,047
Utenti registrati
15,758
Ultimo utente registrato
Desiree Ferro
Top