• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Locazione turistica: a quali condizioni il condominio può vietarla?

#1
Roma, centro storico,
palazzo importante, abitato da persone influenti. Apprendo ora in Assemblea, dopo averlo chiesto più volte all'Amministratore, che i condomini non vogliono case-vacanza e bed&breakfast all'interno dell'edificio.
Il Regolamento di Condominio al momento del mio rogito di acquisto prevedeva questo:
"E' fatto divieto di destinare i locali ad uso di industria rumorosa, uffici, ed in genere a qualsiasi altro uso che possa turbare la tranquillità dei condomini, ossia contrario all'igiene, decoro, o alla morale"...
Ora, mentre sto ristrutturando, mi dicono che non si possono svolgere attività di casa vacanza o bed & breakfast, perché così è stato deliberato a più riprese senza modificare il regolamento di condominio, una volta, nel 2017, anche quando io ero in possesso dell'appartamento e non potrei mai aver prestato il mio consenso.
Dicono di aver anche vinto tempo fa una causa contro un condomino che intendeva farlo.
Attendo le carte dall'Amministratore ma credo di non sbagliarmi di molto.
Io intenderei avere molta attenzione, accompagnando i turisti personalmente al check-in, avendo l'accortezza di non accettare prenotazioni inferiori ai tre (3) giorni e con bambini piccoli, e cercando di installare un impianto di aria condizionata con la massima cura per non arrecare danno agli altri...
Immagino che con gli ultimi regolamenti non possano proibirlo, voi che dite?
Cesare F. Greco
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,330
Messaggi
38,490
Utenti registrati
19,379
Ultimo utente registrato
Excursions and Transfers
Top