• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Lavorare nelle APT

kaos86

Membro Junior
#1
Buongiorno, scrivo per avere dei pareri su un argomento che sta iniziando ad appassionarmi sempre di più: il mondo delle aziende di promozione turistica.
Come si accede e quali sono le competenze necessarie per svolgere questo lavoro? Mi sembra che in molte regioni si acceda per concorso: chi lo ha provato? Ci sono materiali e argomenti su cui prepararsi? Si sa se (o quando) usciranno i prossimi concorsi?
Se è molto difficile, come mi sembra leggendo vari interventi, comunque al di la delle apt, sarebbe interessante da svolgere anche un lavoro presso altri enti, ma sempre con la finalità di riunire lo studio del territorio con la sua promozione e valorizzazione sempre però in un ottica sostenibile, anzi magari proprio intervenendo ad "educare" verso la sostenibilità
Grazie
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#2
ti confermo che si tratta di un lavoro pubblico quindi soggetto a concorso. i bandi sono emessi da ogni singola amministrazione, vanno quindi tenuti sotto controllo i bandi emessi da quella di tuo interesse.<br />
per capire tipo di profili e competenze richieste dovresti documentarti su precedenti bandi, in base al profilo al quale saresti interessato informarti da quanto è richiesto se puoi rientrarci o meno.
 
#3
Ciao Kaos86
da come mi risulta oltre che entrare come concorso e te lo dico perché lavoravo fino allo scorso anno le APT O IAT in Veneto, Lombardia e PIemente sono tutte gestite da associazioni quindi non è previsto concorso...
unica cosa prevista è essere bravo e capace nel settore, con le lingue straniere, cordialità, ma soprattutto la maggior parte di esse richiedono l'apertura di partita iva che a mio avviso si e sottopagati se non si hanno più lavori da integrare, l'esperienza che ho avuto con uno iat del mio paese era iniziato tramite concorso con collaborazione occasionale tramite comune, poi e passata ad una associazione che è subentrata per via dello stato di stabilità e poi ad un' altra associazione che quest'ultima pretendeva apertura iva (con proposte di pagamenti giornalieri di cui si era più "schiavi" di chi era pagato a voucher) senza pagamento con eventuali voucher per collaborazioni occasionali, quindi dopo più di 10 anni non ho più collaborato con loro non per mia volontà ma da parte loro senza spiegazione mi hanno lasciato a casa senza più chiamarmi...
a mio avviso quello che ti posso dire io informati in provincia di dove vuoi svolgere il mestiere e di sicuro ti sanno indirizzare oppure attraverso il sito regionale sotto la voce turismo cultura....
In bocca al lupo per questa eccezionale passione del turismo cultura sostenibile
 

kaos86

Membro Junior
#4
Grazie mille per le risposte.Io al momento non ho esperienze lavorative, quindi non so se saprei fare il lavoro , dovrei iniziare magari con l' apprendistato perché ho solo una laurea triennale in turismo e ho fatto domanda per fare un corso in cui danno la qualifica professionale, quindi magari un minimo di competenze da associare alla laurea le accumulerei...tu come ti sei regolato? sapevi già fare tutto o ti sei formato con determinati testi o direttamente sul campo? (avresti testi da consigliare?). Da quello che racconti però per quanto possa essere bello e vario questo lavoro non ti da minime sicurezze, e infatti all'improvviso tu hai smesso, quindi si dovrebbe valutare anche un modo trasversale per renderlo "più sicuro"...però il settore mi affascina quindi ci voglio provare
 
#5
Allora io ho fatto esperienza in campo non ho Laurea in settore ho fatto dei corsi successivamente ma le mie esperienze sono state in campo perché mi piaceva il settore, oltre che arrivavo mia da un settore simile come l'alberghiero hotel ristoranti e più o meno e simile il contatto con il turista cliente ecc, ..<br />
Il, discorso che il jl lasciato ne perché mi han ombrellone per il .... e avendo dieci anni e più di esperienza anche senza laurea e altro mi hanno fatto le scarpe se avessi la possibilità continueremo ma ... devo aprire la parti iva con questa nuova associazione gestita da due raccomandate... e per le ore che facevo e la paga se aprivo iva non mi conveniva e no mi hanno più chiamato. ..<br />
Il consiglio che vorrei dirti e fare un tirocinio prima così vedi e poi fare la richiesta di apprendistato?<br />
Cari auguri in bocca al lupo
 

kaos86

Membro Junior
#6
sei stato molto gentile e disponibile a rispondere. Io semplifico sempre dicendo che ho una laurea in turismo, ma in realtà sono uscito proprio come promotore turistico delle risorse ambientali e culturali. Al momento ho pensato a 3 strade secondo me valide: la prima è domanda di servizio civile proprio in questo settore specifico presso un ente abbastanza importante a livello nazionale; la seconda un corso regionale sempre di promozione dello sviluppo sostenibile in cui mi darebbero una qualifica professionale...e se riuscissi ad entrare nel servizio civile potrei usare i soldi per corso di lingue e laurea specialistica (o master) e ho già visto cose interessanti
 
#7
Ciao Kaos86, io credo che nel settore pubblico in generale non ci siano molte speranze di entrare se non per raccomandazione, (vedi caso di michele83 a cui due raccomandate hanno fatto le scarpe) e anche se ci si presenta come consulenti con tanto di partita IVA, se non hai la spinta è molto difficile...in ogni caso credo che il turismo, più di tanti altri settori, lasci spazio alla bravura dei singoli che intraprendono iniziative private. Quindi il mio consiglio è: frequenta qualche corso specifico (nell'ambito che ti interessa di più) che ti dia un attestato di qualifica professionale e poi mettiti a lavorare per conto tuo seguendo le tue inclinazioni. Vedo troppi giovani che ancora ambiscono a fare il "dipendente" (cosa che ai tempi di oggi trovo inopportuno e anacronistico)...non sarebbe meglio cominciare a pensare da "imprenditori"?...un vecchio adagio dice "aiutati che Dio t'aiuta"...e io la penso esattamente così...
 

kaos86

Membro Junior
#8
grazie mille per la risposta. In effetti mi son iscritto ad un corso di 400 ore che darebbe la qualifica professionale come promotore dello sviluppo locale sempre nell'ambito del turismo ecocompatibile... speriamo riesca a darmi realmente le competenze necessarie.
Ma per quello che ho potuto notare io fin ora è che ad occuparsi di quest'ambito sono solitamente le associazioni senza fini di lucro e credo che li si possa "lavorare" solo come volontari...
 
#9
Infatti è la parola "volontario" che dice tutto e niente...nel senso che per i comuni mortali come noi vale la regola del volontariato, ma non per tutti è così! Ad ogni modo posso dirti che hai scelto un bellissimo settore specifico e che in 400 ore sicuramente ti saranno trasferite competenze importanti...dove le spenderai poi è un dettaglio a cui potrai pensare dopo! L'importante è guardarsi sempre intorno! ciaooo!
 
#10
si, in realtà non è stato facile orientarmi, ma tra le informazioni raccolte qui e le ricerche fatte questo credo sia il settore che racchiude tutti i miei interessi, anche se credo ci voglia molta competenza in diverse discipline che io ancora non possiedo...:)
 
#11
Se il turismo è davvero la tua passione, le competenze le acquisirai con facilità perchè il turismo è prima di tutto piacere! Io ho lavorato in molti settori e quello turistico è quello che mi affascina di più!
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,327
Messaggi
38,461
Utenti registrati
19,340
Ultimo utente registrato
Leonardo Frullini
Top