• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

il MEDIOEVO nel futuro contesto del Turismo...

#1
Ciao a tutti i FT-users,

volevo sottoporvi un mio modesto pensiero circa le problematiche insite nella percezione storica che un italiano conserva del Medioevo (ormai da quasi un millennio nel proprio DNA) e del suo sviluppo nel prossimo futuro del “Turismo impegnato”.

** L’ubicazione e la conformazione urbanistica della maggior parte dei nostri luoghi medievali (parlo essenzialmente del Basso Medioevo) è nota per il suo raggruppamento e la sua circolarità (es. Lucignano in Val di Chiana - foto), contrariamente a quanto avviene appena qualche decennio dopo con la perpendicolarità di molti schemi tardo-rinascimentali (es. l’addizione erculea di Ferrara).
Sulla scorta di codeste premesse, sarà assai complicato esercitare progetti turistici capaci di far transitare gruppi di turisti in quei borghi di collina/montagna senza incorrere in severe misure di distanziamento, rispetto a luoghi di pianura che al contrario offrono una maggiore spazialità. **

Quanto saremo capaci di salvaguardare una memoria storico-urbanistica così fondamentale soprattutto nell'ottica del turismo estivo-autunnale 2020? E quale e quanto spazio di manovra avranno le agenzie turistiche in tal senso?

grazie

Lucignano.JPG
 
Ultima modifica:
#2
Ciao a tutti i FT-users,

volevo sottoporvi un mio modesto pensiero circa le problematiche insite nella percezione storica che un italiano conserva del Medioevo (ormai da quasi un millennio nel proprio DNA) e del suo sviluppo nel prossimo futuro del “Turismo impegnato”.

** L’ubicazione e la conformazione urbanistica della maggior parte dei nostri luoghi medievali (parlo essenzialmente del Basso Medioevo) è nota per il suo raggruppamento e la sua circolarità (es. Lucignano in Val di Chiana - foto), contrariamente a quanto avviene appena qualche decennio dopo con la perpendicolarità di molti schemi tardo-rinascimentali (es. l’addizione erculea di Ferrara).
Sulla scorta di codeste premesse, sarà assai complicato esercitare progetti turistici capaci di far transitare gruppi di turisti in quei borghi di collina/montagna senza incorrere in severe misure di distanziamento, rispetto a luoghi di pianura che al contrario offrono una maggiore spazialità. **

Quanto saremo capaci di salvaguardare una memoria storico-urbanistica così fondamentale soprattutto nell'ottica del turismo estivo-autunnale 2020? E quale e quanto spazio di manovra avranno le agenzie turistiche in tal senso?

grazie

Bella domanda, richiederebbe un'analisi molto approfondita, magari sulla base di case history. Sono curioso di vedere cosa succederà, confido nel fatto che davanti alle difficoltà una soluzione si trova sempre. Tu che idee hai in merito? :)
 
#3
Secondo me è un falso problema, che si sgonfierà finita l'emergenza.
Se, per esigenze politiche, architettoniche e, perchè no, economiche o semplicemente di difesa, si è passati dalla "circolarità" medievale alla "perpendicolarità" fino alla "verticalità" dei giorni nostri non si è affatto persa la memoria del passato, anzi.
Se si tratta solo di risolvere il problema "tecnico", e si spera momentaneo a causa del virus, come chiede Lo Psillo, degli assembramenti degli abitati medievali la risposta l'abbiamo già, basta guardare, per esempio, al Pozzo di San Patrizio a Orvieto, dell'artista rinascimentale Antonio da Sangallo il Giovane: una doppia scalinata elicoidale dove chi scende per attingere l'acqua e chi sale per portarla in superficie non si incontrano mai.
La struttura spiraliforme (centripeta e/o centrifuga) delle vie e viuzze eviterebbe, in una specie di "senso unico", l'incontro tra persone e tutto si ridurrebbe a problemi di tempistica e scaglionamento.
Infine, togliere la piazza, l'agorà, i luoghi di incontro, i bar, i teatri, al genere umano significa snaturarne la natura e la cultura, pensate ai Quartieri Spagnoli a Napoli.
Per questo non perderemo la memoria, nè la voglia di visitare e rivisitare.
Al piacere di rileggerti Raffaello!
 

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,718
Messaggi
35,024
Utenti registrati
15,747
Ultimo utente registrato
Marcodaleo
Top