• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

il CINE-TURISMO o l'andar girando per film-locations

#1
È senz'altro vero che un ottimo film per assurgere a tale denominazione debba avvalersi d’un’onesta fase di Montaggio; è parimenti vero, però, che altre componenti come il casting, la colonna sonora e la location entrino in gioco per favorirne la sua consacrazione!

In questa sessione (new entry), mi piacerebbe provare ad affrontare il Cine-turismo o quell'andar girando per film-location.
“Un film è sempre l’inizio di un viaggio” or “A film is always the beginning of a journey”. 1573992419453.png

Cos’è questa guerra nel cuore della Natura?
The Thin Red Line -
LA SOTTILE LINEA ROSSA (1998) - di Terrence Malick, ispirato all'omonimo romanzo di J. JONES 1573992665201.png

Non intendo tediarvi con l’elenco delle 7 nomination all'Oscar, né darvi il completo casting: Caviezel, S.Penn, G. Clooney, John Cusack, Nick Nolte, John Travolta…
e quindi vi linko l’indirizzo per ascoltare (in inglese) uno tra i monologhi più ficcanti del film e ricordarvi che primariamente le scene del film vennero girate nel complesso naturale di Daintree Rainforest, nel Queensland, in Australia.

;)
https://www.youtube.com/watch?v=jMaf_bpG6tI
 
#2
1574149013053.png
come sopra
(The thin red Line)

il monologo del Soldato Witt:

"Cos'è questa guerra stipata nel cuore della natura? Perché la natura lotta contro sé stessa? Perché la terra combatte contro il mare? C'è una forza indicativa nella natura, forse più di una. Ricordo mia madre quando stava morendo. S'era tutta rimpicciolita e ingrigita. Le chiesi se aveva paura. Scosse la testa. Avevo paura di toccare la morte che avevo visto in lei. Non trovavo niente di bello o di consolante nel suo ritorno a Dio. Ho sentito tanto parlare dell'immortalità ma io non l'ho mai vista. Mi chiedevo come sarebbe stata la mia morte. Come avrei reagito sapendo che quel respiro sarebbe stato l'ultimo... per sempre. Spero solo di poterla accogliere come ha fatto lei, con la stessa calma. Perché è lì che si nasconde l'immortalità che non avevo mai visto."
 
#3
** M’indugiavo a guardare, sulla tavola, dove la sguattera li aveva appena sgusciati, i piselli allineati e numerati come bilie verdi in un gioco; ma sostavo rapito davanti agli asparagi, aspersi d’oltremare e di rosa, e il cui gambo, delicatamente spruzzettato di viola e azzurro, declina insensibilmente fino al piede, pur ancor sudicio del terriccio del campo, in iridescenze che non sono terrene.**

Un amour de Swann (derivato dal primo volume di À la recherche du temps perdu), venne reso in forma cinematografica nel 1984 grazie alla regia di Volker Schlöndorff.

Il cast comprendeva O.Muti J.Irons, F.Ardant, A.Delon…mi fermo qui

La location è da ricercarsi tra le immense pertinenze in stile neoclassico del Château et Parc de Champs-sur-Marne

champsurmarne.jpg
 
#4
La maggior parte delle scene del film PLATOON (1986) furono girate nelle Filippine.

Il set ideale venne collocato tra i pendii del Mount Makiling, vicino a Los Banos. In seguito, sia Manila che Puerto Azul ebbero la loro parte di gloria nel contesto scenografico.
La scena più famosa, quella del bunker, ottenne un occhio di riguardo con oltre 25 repliche prima che venisse eseguita quella giusta.

Con un cast d’eccezione, il film diretto da Oliver Stone ottenne 4 premi Oscar su 8 candidature

Tra I brani musicali più noti:
Hello, I Love You dei Doors e (Sittin' on) the Dock of the Bay di Otis Redding

Consacrato come uno tra i film più “pacifisti” della storia del Cinema, si può tranquillamente arguire che in definitiva sul campo ci rimase quasi l'intera 25a fanteria americana.
Nella scena finale i morti non sono nemmeno nelle sacche, e nella giungla circostante i corpi dei soldati americani e Vietcong scorrono a grappoli.

samarc.JPG
 
#5
A volte un turismo deleterio.
Mi riferisco a "The Beach" di Danny Boyle, con Leonardo Di Caprio, girato a Maya Bay, Koh Phi Phi, Thailandia.
Ho visitato l'isola prima e dopo il film. I cineasti hanno lasciato scorie e immondizia degni della più immonda discarica abusiva, ed i turisti hanno fatto il resto.
Presa d'assalto, il governo thailandese è stato costretto a chiuderla al turismo almeno fino a giugno 2021 sperando che l'ecosistema si riprenda per poi centellinarne gli sbarchi.

 
#6
Un altro scempio che posso testimoniare personalmente è stato causato dal film "Il soldato di ventura", diretto da Pasquale Festa Campanile, girato tra Tarquinia, Lucera es Hammamet.
Ero liceale maturando a Lucera (1976), e il ricordo della "devastazione" che i cineasti hanno causato al castello svevo-angioino di Lucera fa ancora male allo stomaco.
Attori: Bud Spencer, Enzo Cannavale, Oreste Lionello, Philippe Leroy,.....
 
#13
Con il Grande Lebowski i fratelli Coen si sono divertiti a giocare con più generi del cinema, architettando un film camuffato da crime story che spazia nel noir sino a sfiorare il musical.

Il film accoglie buona parte delle location nella regione di Los Angeles: la casa di Drugo si trova nel quartiere Venice, al civico 609 di Venice Avenue, mentre il locale in cui Lebowski gioca a bowling è in Santa Monica Boulevard.

Un tempo il locale bowling esisteva davvero, oggi c’è una scuola costruita nel 2002. Le riprese girate nella casa dell'omonimo plutocrate di Lebowski in realtà sono la summa di quelle svolte in due distinte case residenziali di Pasadena, una nei pressi del Sunset Boulevard, l’altra nel Los Angeles Country Club.

Walter Sobchak, l'amico del Drugo, è una spalla comica di alto livello, un reduce di guerra intriso di pregiudizi che non ha mai superato il trauma del campo di battaglia e perciò è sempre pronto a scatenare la sua irruenza.

Da notare la somiglianza del crozziano Napalm51 al Sobchak dei Coen, geniale!

Sobchak.JPG
 

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,546
Messaggi
32,812
Utenti registrati
14,802
Ultimo utente registrato
Jmiguel
Top