• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Gli alunni di una scuola per operatori turistici alla B-TRAVEL di Barcellona

#1
Gli alunni delle classi terza, quarta e quinta dell'IPSCT (Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici) di Santa Teresa Gallura, parteciperanno a una importante Fiera Internazionale del Turismo.

Presenteranno e rappresenteranno in quell'occasione il proprio territorio e i servizi offerti al turista, dando particolare attenzione alle strutture accessibili per i disabili, animal friendly, creative, ecosostenibili e attente all'ambiente e alla cultura.

Ultimi giorni per contribuire al progetto turistico della scuola per operatori di Santa Teresa Gallura attraverso schoolraising!...

Andremo a Barcellona in aprile e non a Madrid a gennaio...
https://schoolraising.it/progetti/stand-up-per-uno-stand/
 
#2
Bella idea, ragazzi! Dai facciamo tutti il tifo per voi. Cercheremo di fare il passaparola per aiutarvi a realizzare questo sogno e a raccogliere i fondi di cui avete bisogno.

Mi aspetto inoltre una risposta da parte delle strutture turistiche e alberghiere di quell'angolo della Sardegna: in fondo a Barcellona vanno a dare visibilità al territorio in cui queste operano.

Non dico che una persona da sola debba sostenere tutto lo sforzo economico, ma se ognuno dà un piccolo contributo si può raggiungere il risultato senza pesare sulle tasche di qualcuno. Magari per un mese si bevono due o tre caffè in meno al bar e voilà, ecco i soldi per sostenere i ragazzi dell’Istituto Professionale per i Servizi Turistici e Commerciali di Santa Teresa Gallura.

In bocca al lupo!
 

Saverio Panzica

Esperto
Staff Forum
#3
Complimenti per il progetto, se mi contattate via e.mail saveriopanzica@gmail.com posso fornirvi, a titolo gratuito, tesi post lauream di alcuni miei studenti sui temi che andrete ad affrontare.
In bocca al lupo

Prof. Saverio Panzica
 
F

fmongiello

Guest
#4
Esatto Saverio, è un bel progetto che tra un pò condivideremo anche sulla nostra pagina FB.
Per le tesi di laurea dei tuoi studenti perchè non le fai pubblicare su http://www.laureaturismo.it/tesi/
 

Saverio Panzica

Esperto
Staff Forum
#5
Nella mia attivita' di dirigente di P.A. e docente del settore turismo ho seguito oltre 70 tesi di laurea: quadriennali, triennali, magistrali, dottorati di ricerca e oltre 50 project work post lauream, che custodisco in forma cartacea e nel mio data base.
Pertanto, se mi vengono richiesti degli argomenti specifici sul turismo, sono ben lieto di fornire la documentazione.
 
#6
Ottima iniziativa! E poi dicono che i ragazzi di oggi sono dei buoni a nulla... per concepire certi progetti, ci vogliono olio di gomito (studiare), idee e voglia di fare. Questi ingredienti li vedo tutti.

Indubbiamente gli operatori turistici e alberghieri della zona dovrebbero contribuire economicamente, più degli altri: non si tratta di pagare una gita a barcellona a questi ragazzi, ma di ottenere visibilità in una vetrina internazionale, frequentata da addetti ai lavori e tour operator che certamente vedono di buon occhio la sardegna. a maggior ragione se allo stand c'è chi sa venderla.

Ecco, è un investimento su se stessi o, meglio, legato alle proprie attività. Ma soprattutto, a mio avviso dovrebbero mettersi una mano sulla coscienza (e una sul portafoglio) le istituzioni politiche: portare turisti in gallura significa creare benessere diffuso, non solo per le strutture ricettive, ma anche per tutto l'indotto.

Non è poi così difficile capire chi va in vacanza compra il gelato al bar, va a farsi la birretta al pub, va a mangiare nel ristorante tipico, compra un souvenir e... c'è bisogno di continuare con gli esempi? Ecco, ci sono tanti modi per lasciare soldi in una località. Una classe politica lungimirante adotterebbe strategie promozionali come quella proposta dai ragazzi dell'ipsct di santa teresa di gallura.

significa fare qualcosa di concreto per il territorio, non le solite chiacchiere. dare una mano (leggi: un contributo) ai futuri operatori turistici della gallura (e della sardegna più in generale), sarebbe un primo e importante passo in avanti verso una politica vicina ai bisogni e alle aspirazioni reali della gente e non protesa esclusivamente verso i soliti interessi personali mascherati da buone intenzioni.
 
#8
Bella storia, ragazzi! Ma com'è andata? Riuscite a partire per Barcellona? Ho dato un'occhiata al sito e mi è sembrato di capire che avete raccolto meno di 400 euro, pochini per partire, visto che avete bisogno di qualche migliaio di euro.

Il web non è stato generoso, mi auguro tuttavia che la vostra terra e soprattutto gli operatori alberghieri e turistici della vostra zona abbiano risposto in maniera massiccia. Devono farlo.

e non perché siete simpatici e ingegnosi, ma perché quel progetto non è un gioco, ma un'opportunità preziosa per promuovere un intero territorio. Sicuramente avrete preparato dei pacchetti, quindi a qualcuno dovrebbero giovare. Dai, speriamo bene.

Sui privati nutro (cautissimo) ottimismo, ma al tempo stesso mi chiedo: e le istituzioni politiche che fanno? Dormono? Possibile che non hanno nemmeno 1 euro (dico 1 euro) per sostenere un progetto che dà grandi benefici in termini di visibilità?

Che diamine, basta che ogni singolo consigliere comunale, provinciale o regionale ci metta 5 euro di tasca propria per formare un gruzzoletto. Si mettano una mano sulla coscienza e una sul portafogli e sostengano il futuro della Sardegna? O hanno paura di chi ha voglia di fare e crescere?
 
#9
Ciao Antonio.
Grazie per la mail. In realtà abbiamo anche noi lasciato un po' schoolraising, perché era calibrato sulla prima meta, che era Madrid. E poi viviamo in un paese piccolo e chi è interessato preferisce magari contattarci senza intermediari.
Ancora pochi a dire la verità. Oggi però sono venuti a trovarci degli operatori locali, riuniti in un'associazione che si chiama Gallura Turismo. Hanno creato un'app, e credono nella possibilità di creare una sinergia scuola-territorio. Speriamo che si traduca anche in qualcosa di tangibile...
Per quanto riguarda il Comune... l'amministrazione italiana è stata coinvolta da subito, e al contrario di quanto si possa credere, hanno subito puntato sul progetto, proponendoci di finanziare lo stand. Insomma, ci hanno accreditato già 4500 euro!
Il problema è che ne mancano parecchi, e noi intendiamo questo viaggio come un'esperienza didattica-professionale-umana che dovrebbero poter fare tutti, e non solo quelli che se lo possono permettere, quindi sarà necessario continuare il nostro lavoro per coinvolgere i privati.

Grazie e a presto!

Daniele Castiglia
 
#10
Ciao Daniele Castiglia, leggo notizie tutto sommato confortanti: un'amministrazione pubblica che investe questa cifra è qualcosa di raro se non unico. di solito siamo abituati a sentire parlare di sprechi... invece... complimenti, questo ritengo sia un investimento serio a favore del territorio. è un seme che viene buttato nel terreno e sono certo che tra qualche anno sboccerà.

sono forse una sognatrice, ma credo che il turismo possa dare ancora molto all'italia.

altra notizia positiva, l'interessamento da parte degli operatori turistici della vostra zona. era ora! ecco, sono questi i segnali che mi fanno credere che si possa ancora fare qualcosa per far crescere l'italia (in questo caso la sardegna).

Complimenti, in bocca al lupo e aggiornateci. sono certa che alla fine ce la farete :)
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Ultimi messaggi

Statistiche forum

Discussioni
5,721
Messaggi
34,664
Utenti registrati
15,608
Ultimo utente registrato
Martina Franco
Top