• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Entrare nel turismo a 33 anni: meglio corso base o master?

#1
Ciao a tutti :)

Purtroppo ho capito tardi la mia passione per il turismo, ho gia' 33 anni (quasi 34), una laurea in lingue orientali, e 8 anni di esperienza in un'azienda che non c'entra niente.
Mi piacerebbe fare della mia passione il mio lavoro, come immagino tutti voi, e mi chiedevo come posso fare per cambiare completamente settore.

Mi piacerebbe arrivare a lavorare sulla programmazione viaggi, idealmente a contatto diretto col cliente (cioe' costruire viaggi su misura) ma immagino di dover fare prima un po' di anni di gavetta in agenzia viaggi... Non e' un problema, il problema e' come arrivarci.

Penso sia indispensabile fare un corso per imparare soprattutto la parte piu' tecnica dell'attivita', ma ho un dubbio se sia meglio puntare su corsi "base" tipo addetto booking, oppure se fare un vero e proprio master che forse e' meno "pratico" ma avendo io gia' una laurea e' piu' qualificante.

Nel frattempo ho mandato una richiesta al CTS sia per il Corso di Specializzazione come Tecnico Agenzia Viaggi e Booking Tour Operator sia per il Master in Gestione, Marketing e Programmazione delle Imprese Turistiche, anche se hanno un tetto di eta' di 32 anni. Per ora nessuna risposta, ma il master mi sembra un po' costoso... (le selezioni per il master sono dopodomani, mi sa che comunque non mi hanno preso in considerazione...)
Poi ho ottenuto un colloquio domani con la UpLevel per il Master in Tourist Management e ne ho chiesto uno anche alla UET sia per il Corso di Turismo Operativo che per il Master in Management delle Destinazioni Turistiche.

Secondo voi sto andando nella direzione giusta? Quale di questi corsi o master mi consigliereste??
C'e' anche il problema che sono impiegata a tempo pieno, quindi dovrei o chiedere aspettativa (speranze di ottenerla vicine allo zero assoluto) o licenziarmi... Aiuto sono indecisissima ma voglio davvero cambiare settore di lavoro!!
 
#2
Ciao leia74

Io penso c il master ti aiuta principalmente lo stage.Io ho appena fatto il colloquio motivazionale x il master TQM (Tourism Quality Management) dlla uniform ed è andato bene.Mi sembra di esser un buon master dove si puó fare il doppio stage.
 
#3
Ciao.
non avendo alcuna esperienza nel turismo ti consiglio di frequentare un corso più generico in modo tale da capire e conoscere il settore.
Poi potresti richiedere uno stage in un'agenzia di viaggi ed imparare subito ad essere operativo (il booking è il primo passo verso il ruolo di programmatore).
Per qunto riguarda l'età non ti preoccupare, non è mai troppo tardi per cambiare. Cmq mi sembra strano che il CTS non ti abbia risposto, io ho frequentato un Corso da loro ed uno dei miei colleghi aveva 32 anni. Se sei interessato prova ad informarti.
In bocca al lupo!
 
#4
Grazie delle risposte :)
Ora mi ha risposto anche il CTS e domani vado alle selezioni / colloquio per il Master. Oggi ho quello di UpLevel e lunedi' quello di UET.

Di Uninform non mi piaceva il taglio del master, non mi interessano front office, food and beverage, wellness etc. Non so, mi conviene vedere anche quello? Giusto per il doppio stage...

Ma riccardillo mi pare che tu mi consigli un corso piu' di base (booking etc)? Non so davvero cosa fare, spero che questi colloqui mi chiariscano le idee...
 

katia1

Contributore
#5
io sarei più dell'idea di un master piuttosto che un corso base. valutando l'età con un master ci si presenta anche più qualificati (almeno in termini di conoscenze) ed avresti meno problemi ad entrare in azienda. è alquanto difficile che a 32 anni ci si possa presentare in una adv per la prima esperienza! al di là della buona volontà e la voglia di imparare rischieresti di non essere compresa.
 
#7
Forse non sono stato molto chiaro, volevo consigliarti di partecipare ad un Master così hai la possibilità di avere una visione più ampia e globale del settore turistico e capire con chiarezza cosa vorresti fare in futuro. Se il tuo desiderio è quello di fare gavetta per arrivare un giorno alla programmazione piuttosto che scegliere un corso tecnico puoi "farti le ossa" in un'agenzia di viaggi durante lo stage.
Da quanto ne so io al master del CTS ti insegnano anche l'utilizzo dei sistemi di prenotazione (lo so perchè anche io prima di iscrivermi, indeciso sul corso da frequentare, mi ero posto questa domanda ed avevo preso informazioni su tutti i corsi), per quanto riguarda i master di altre scuole purtroppo non sono informato.
Cmq il mio consiglio è quello di assistere alle selezioni e fare colloqui per chiarirti le idee e prendere una decisione.
In bocca al lupo...di nuovo! :)
 
#8
Crepi!

Intanto oggi ho fatto il colloquio alla UpLevel. La cosa piu' interessante e' che hanno la possibilita' di scegliere se frequentare due volte la settimana (tipo mar e ven) oppure solo una, il sabato, ma per il doppio dei mesi. A me andarci solo di sabato farebbe comodissimo, perche' non dovrei licenziarmi ne' chiedere aspettative almeno fino a che non dovessi fare lo stage. Mi hanno detto che il corso del sabato e' gia' quasi al completo quindi mi dovrei dare una mossa ad iscrivermi (ovviamente puo' anche essere solo un modo per convincermi ad iscrivermi...).

Da quello che dicono loro, sembrano molto seri e hanno dei buoni docenti oltre a moltissimi contatti con le aziende (tour operator, agenzie etc). Dicono di essere la prima scuola specializzata in tourism management in Italia, la prima nel senso quella che e' nata per prima 15 anni fa.
Qualcuno mi puo' confermare tutto questo???

Mi sembra un po' strano che non facciano selezioni, ma forse questo colloquio e' gia' una selezione. Pero' non ci sono questionari etc.

Hanno detto che loro dei sistemi di prenotazione insegnano le cose generali, non a usare un determinato sistema, perche' ce ne sono molti e ogni agenzia usa il suo, quindi sarebbe inutile impararne bene uno o due. Secondo voi puo' bastare???? O poi mi ritrovo con qualcosa di non utilizzabile nella pratica?

Un'altra cosa che mi da' da pensare e' il numero di ore di lezione, molto minore rispetto agli altri 2 master che ho considerato: alla UET il sito dice che sono di venerdi' e sabato 8 ore al giorno per 4 mesi, cioe' 64 ore x 4 mesi = 250 ore e piu'. Al CTS dichiarano 400 ore di lezione piu' 100 di project work. Alla UpLevel non mi sono fatta dire esattamente quante ore sono (ma domani telefono per confermare), ma se i calcoli sono giusti, e le lezioni sono solo il sabato mattina per 6 mesi, non possono essere piu' di 6 ore al giorno cioe' 24 al mese cioe' 145 in totale.

Ricapitolando:
CTS 500 ore
UET 250 oer
UpLevel 150 ore

Voi cosa ne pensate? Meglio un corso piu' breve ma che mi permette di continuare a lavorare? O meglio qualcosa di piu' sostanzioso? Oltretutto il corso Uplevel e quello UET si equivalgono nel prezzo... mentre il CTS mi pare un po' irraggiungibile per le mie finanze.

Alla UpLevel hanno detto che il CTS fa formazione da solo 3 anni, e' vero?
Nessuno che ha fatto il corso UpLevel mi puo' rassicurare? A parte Simy_up_level che ho gia' letto in altri topic :)

Scusate le mille domande ma sono indecisissima e pare che dovro' fare una scelta in pochi giorni...
Domani vorrei chiamare alla UET per confermare che il loro corso si fa il ven-sab, cosa che mi costringerebbe a chiedere aspettativa. Poi nel pomeriggio faccio la selezione al CTS. Venerdi' vorrei gia' prendere una decisione se davvero alla Uplevel il corso di sabato e' quasi pieno...

AIUTO!
 
#10
Ciao :)
La selezione al CTS l'ho fatta, probabilmente l'ho anche passata ma per essere sicura devo aspettare la loro mail tra qualche giorno.

Devo dire la verita', della UpLevel non e' che sia molto convinta. Le ore sono decisamente poche, e poi l'altra sera spulciando con Google ho trovato l'indirizzo mail di un paio di persone che hanno frequentato il loro corso. Una mi ha risposto (e poi ci ho anche parlato al tel) e me l'ha sconsigliato proprio perche' fatto in modo troppo veloce e superficiale. Il modulo di inglese turistico durava 3 ore, quello di informatica anche, cosa puoi mai imparare in 3 ore di un sistema di prenotazioni? Altre cose ha detto che le hanno fatte un po' meglio (tipo legislazione turistica o contabilita') ma alla fine allo stage si e' trovata male, ha chiesto di cambiare dopo un mese, ma anche nel secondo posto di stage non ha imparato niente, l'hanno solo sfruttata. Dopo 2 anni dal corso sta lavorando in ambito totalmente diverso. Mi ha detto che almeno altre 2 sue compagne del corso sono nella stessa situazione.

Dopo questa bella testimonianza ho fatto la selezione CTS e mi sono accorta della differenza. Ad esempio una delle ragazze che si sono presentate alla selezione con me e' stata spinta da una sua amica che grazie allo stage ha trovato subito lavoro in un tour operator. Gia' il passaparola mi sembra di tono diverso. Ma andando nei dettagli:

<u>Location</u>: UpLevel sta in un appartamento, e al momento dell'intervista ho solo intravisto una delle aule, con sedie e una lavagna bianca. CTS ha un edificio tutto loro. un Centro Studi, dove fanno anche ricerca, e nelle aule ci sono proiettori e pc (25 per aula).

<u>Metodo di selezione</u>: alla UpLevel ti fanno un breve colloquio privato in una stanza dell'appartamento, ti accettano senza prove di nessun tipo, e poi chi prima paga trova posto. Non c'erano altri candidati mentre ero la'. Al CTS hanno fatto delle selezioni in gruppo, quel giorno eravamo 12 ma fanno diverse giornate di selezione. C'erano 3 test diversi (di logica, di inglese e attitudinale) oltre al colloquio individuale.

<u>Presentazione corso</u>: alla UpLevel la persona che mi ha intervistato nel suo ufficio, in 20 minuti oltre a dare un'occhiata al mio CV mi ha parlato in modo molto generale del corso e delle mie prospettive di carriera future. Ho chiesto chi sono gli insegnanti e me ne ha nominato solo uno, "ma sono tutti nel campo da anni, lavorando in tour operator o agenzie viaggi". Al CTS hanno fatto una presentazione in PowerPoint della durata di 1 ora (!!) con dettagli sulla compagnia CTS e la loro storia, sulle singole materie del corso in profondita' e su tutti gli insegnanti nominandoli uno per uno.

<u>Varie manifestazioni di serieta'</u>: Alla UpLevel, alla mia domanda sulla percentuale di occupati dopo il corso hanno risposto che non lo sapevano perche' "e' difficile seguire le persone dopo che finisce il corso, sono un po' qua e un po' la'", salvo poi dirmi che con il mio CV avrei sicuramente trovato lavoro in brevissimo tempo, anzi che forse non avrei neanche dovuto fare lo stage. Al CTS hanno dato dei numeri precisi (70% di occupati dopo lo stage) anche se, si sa, bisogna semore vedere COME sono occupati questo 70%...

Il corso CTS dura 400 ore, a cui si aggiungono quelle del project work, e si fanno anche esercitazioni REALI sui vari programmi, alla fine si ottengono 3 certificazioni ufficiali. Hanno un numero spropositato di partner per lo stage e sono tutti nomi famosi, mentre la UpLevel nel loro depliant ne nomina solo 5 (pero' sono famosi anche questi).

Durante le selezioni al CTS ho potuto parlare con un paio di ragazzi che stavano facendo lezione nell'aula accanto, erano soddisfatti del corso, anche se dicevano che e' piuttosto impegnativo perche' c'e' lezione dal lun al giov, mattina e pomeriggio, e poi per il project work si vedono di venerdi', e poi serve del tempo a casa per studiare.

Durante il colloquio individuale, devo ammettere che sia UpLevel che CTS mi hanno incoraggiata a NON licenziarmi.
La UpLevel avendo un corso solo al sabato mi ha fatto notare come facesse esattamente al caso mio, e poi ha insistito che i posti rimasti erano pochi e che mi sbrigassi ad iscrivermi (mi hanno anche chiamata venerdi' per sapere se avevo deciso, e devo dire che mi ha dato fastidio). Al CTS il direttore del Centro Studi che faceva i colloqui individuali ha detto che non se la sente di prendersi la responsabilita' di farmi licenziare, e ha insistito che le provi tutte per avere un'aspettativa.

In definitiva, tutto nel CTS mi ha dato una sensazione di serieta', professionalita' e preparazione, anche dettagli come i questionari di gradimento degli insegnanti pronti da distribuire agli studenti.
Si paga parecchio, sono 7800 euro, ma ci sono varie possibilita' di sconto: 500 euro se ci si iscrive entro il 15 luglio, 500 (mi pare) per i residenti fuori regione Lazio e un po' meno per i residenti in Lazio ma fuori provincia di Roma, e poi a seconda del punteggio raggiunto in fase di selezione (basato sui test ma anche sul CV) se si supera un dato punteggio ci sono 1000 euro di sconto e se si arriva ad un altro sono 2000 euro. Infine il migliore di tutte le selezioni per quel corso lo fa gratis.

Sinceramente penso che se devo spendere 3600 euro e usare tutti i miei weekend per 6 mesi piu' un mese di ferie per fare lo stage, per ritrovarmi con un titolo poco utile, preferisco spenderne 7300 (visto che entro il 15 luglio mi iscriverei, ma magari diventano 5300 se becco i 2000 di sconto... :)) e fare una cosa piu' approfondita e che porti a un reale ingresso nel mondo del turismo.
Del resto, se fai un puro paragone oggettivo, con un prezzo doppio hai il triplo o il quadruplo delle ore di lezione, in un posto attrezzato meglio, ottieni certificazioni riconosciute, e hai alle spalle un nome famoso e soprattutto che LAVORA nel settore in prima persona. Sono interessati a formarti bene, anzi pensa che se poi apri una sede CTS ti rimborsano tutto il corso.

A questo punto, sempre se ho passato le selezioni, mi sarei quasi decisa per il CTS. Ma domani sera vado anche al colloquio alla UET, in modo da avere un quadro completo.
Unico problema poi sara' avere l'aspettativa, nella mia azienda la vedo difficile, se no mi licenzio :p Boh forse e' un po' azzardato, ma non vedo altro modo di iniziare a lavorare in questo campo, senza la MINIMA esperienza.
 
#11
ciao sono elena e posso raccontarti la mia esperienza alla Up level,
allora mi sono iscritta al master 2 anni fa' Roma in Piazzale Flamino non credo si siano spostati, la sede mi e' piaciuta subito, centrale e funzionale. In classe eravamo in venti e questo ha fatto in modo che ci affiatassimo molto. I prof. sono preparatissimi, in particolare quello di tecnica turistica ,ha una preparazione e una grinta formidabile. il programma e' esattamente per che vuole lavorare in agenzia di viaggio o nei tour operator, se stai cercando altri aspetti e spendibilita', tipo organizzazione eventi, alberghiero, congressi orientati su un altro master. Se invece vuoi una specializzazione che sia realmente capace di prepararti allora questo Master e' relamente buono. Certo devi studiare e seguire con costanza ma questo me lo avevano detto, non mi hanno fatto una selezione vera e propria tipo test , pero' sono stati molto chiari sull'impegno e sulla mia determinazione a voler lavorare in questo settore. se vuoi prendere l'abilitazione per direttore tecnico ti preparano esattamente per superare l'esame. io l'ho fatto l'anno scorso subito dopo il master a viterbo e l'ho superato bene. per quanto riguarda l'inglese loro fanno l'inglese turistico e richiedono la conoscenza della lingua ma ho fatto ben piu' di tre ore...dopo il master ho fatto lo stage presso un tour operator e ho fatto veramente una bella esperienza, mi hanno fin da subito dato la possibilita' di affiancare la signora che si occupava di programmazione turistica....lo stage e' durato 2 mesi perche' mi hanno proposto un inserimento per sostituzione maternita', ho accettato ma dopo sei mesi ho lasciato perche' sto aprendo un'agenzia tutta mia con una mia zia....be' comunque a parte questo ti posso consigliare questa scuola sono seri e soprattutto ti seguono bene sia per il master che per lo stage....ps. una cosa carina e' che alla fine di ogni modulo davamo i voti ai prof.... :lol:

:lol:

Spero di esserti stata utile, qualsiasi cosa deciderai in bocca al lupo :p
 
#12
Ciao Elena,
grazie della tua testimonianza, non ci capisco piu' niente...
Nel frattempo ho fatto il colloquio alla UET, che non e' la selezione perche' la fanno a parte (ma non dovrei avere problemi a passarla). Mi sono sembrati seri, non mi hanno spinto ad iscrivermi di corsa ma anzi a pensarci bene perche' e' una scelta (lasciare il lavoro) abbastanza rischiosa. Addirittura mi hanno incoraggiata a mandare CV adesso, magari mi prende qualcuno anche senza fare il master :p (ma non credo proprio...). Mi hanno detto che dopo il master loro segnalano le possibili offerte di lavoro, ma non sempre si trova quello che uno vorrebbe.

Come dicevi anche della UpLevel, anche la UET fa un master dedicato principalmente a chi vuole lavorare nei tour operator o gestire un'agenzia viaggi (NON per fare semplicemente biglietteria, per quella hanno il corso di booking che costa meno e dura meno, ma non e' quello che voglio fare io). In effetti sarebbe perfetto per me, ma mi chiedevo quanta facilita' poi avrei a trovare lavoro esattamente in questo campo.
Non e' forse meglio una preparazione piu' ampia che da' maggiori possibilita'? Diciamo che alla fine del master se non trovo nei tour operator puo' farmi comodo aver imparato ad usare un GDS per iniziare intanto a farmi le ossa in biglietterie in agenzia viaggi (e per avere un minimo di stipendio). L'hotelleria non mi interessa (almeno credo) ma alla peggio piuttosto che tornare dove lavoro adesso avrei anche quella opportunita'...

Inoltre, mi e' arrivata la mail del CTS che comunica che ho passato la selezione e che ho anche diritto a 2000 euro di sconto visto che ho raggiunto il punteggio necessario. Devo confermare entro una settimana.
Alla fine se mi iscrivo entro il 14 avrei anche altri 500 euro di sconto, quindi andrei a pagare 5300 che sono solo 1100 in piu' della UET ma mi sembra mi diano una preparazione piu' ampia.

Devo ammetterlo, il CTS mi ha colpito di piu' anche come ambiente, come presentazione, e anche come nome famoso anche fuori dal campo (forse non e' cosi' indispensabile, ma...).
L'unica cosa e' che sono 6 mesi (anzi 7) di aspettativa da prendere, se me la danno. 7 mesi senza stipendio in cui dovrei vivere dei miei non tanti risparmi (oltre a pagarmici il master). Invece con la UET le lezioni sono di venerdi' e sabato, forse potrei chiedere ferie tutti i venerdi' (16 in totale) e poi prendere aspettativa solo i 3 mesi di stage, almeno avrei altri 4 mesi di stipendio... Ma ho i miei dubbi che mi concederebbero una cosa simile, del resto anche sull'aspettativa ho dei dubbi. Se non chiedo pero', non so. Quindi la prima urgente mossa da fare e' parlare con un esperto (consulente del lavoro) e chiedere informazioni a riguardo.

In ogni caso mi sento di escludere la UpLevel al momento, visto che le testimonianze sono state diverse e che anche la mia impressione e' che siano poche ore.
 
#13
[

Nel frattempo ho fatto il colloquio alla UET, che non e' la selezione perche' la fanno a parte (ma non dovrei avere problemi a passarla). Mi sono sembrati seri, non mi hanno spinto ad iscrivermi di corsa ma anzi a pensarci bene perche' e' una scelta (lasciare il lavoro) abbastanza rischiosa. Addirittura mi hanno incoraggiata a mandare CV adesso, magari mi prende qualcuno anche senza fare il master :p (ma non credo proprio...). Mi hanno detto che dopo il master loro segnalano le possibili offerte di lavoro, ma non sempre si trova quello che uno vorrebbe.

Come dicevi anche della UpLevel, anche la UET fa un master dedicato principalmente a chi vuole lavorare nei tour operator o gestire un'agenzia viaggi (NON per fare semplicemente biglietteria, per quella hanno il corso di booking che costa meno e dura meno, ma non e' quello che voglio fare io). In effetti sarebbe perfetto per me, ma mi chiedevo quanta facilita' poi avrei a trovare lavoro esattamente in questo campo.
Non e' forse meglio una preparazione piu' ampia che da' maggiori possibilita'? Diciamo che alla fine del master se non trovo nei tour operator puo' farmi comodo aver imparato ad usare un GDS per iniziare intanto a farmi le ossa in biglietterie in agenzia viaggi (e per avere un minimo di stipendio). L'hotelleria non mi interessa (almeno credo) ma alla peggio piuttosto che tornare dove lavoro adesso avrei anche quella opportunita'...

Inoltre, mi e' arrivata la mail del CTS che comunica che ho passato la selezione e che ho anche diritto a 2000 euro di sconto visto che ho raggiunto il punteggio necessario. Devo confermare entro una settimana.
Alla fine se mi iscrivo entro il 14 avrei anche altri 500 euro di sconto, quindi andrei a pagare 5300 che sono solo 1100 in piu' della UET ma mi sembra mi diano una preparazione piu' ampia.

Devo ammetterlo, il CTS mi ha colpito di piu' anche come ambiente, come presentazione, e anche come nome famoso anche fuori dal campo (forse non e' cosi' indispensabile, ma...).
L'unica cosa e' che sono 6 mesi (anzi 7) di aspettativa da prendere, se me la danno. 7 mesi senza stipendio in cui dovrei vivere dei miei non tanti risparmi (oltre a pagarmici il master). Invece con la UET le lezioni sono di venerdi' e sabato, forse potrei chiedere ferie tutti i venerdi' (16 in totale) e poi prendere aspettativa solo i 3 mesi di stage, almeno avrei altri 4 mesi di stipendio... Ma ho i miei dubbi che mi concederebbero una cosa simile, del resto anche sull'aspettativa ho dei dubbi. Se non chiedo pero', non so. Quindi la prima urgente mossa da fare e' parlare con un esperto (consulente del lavoro) e chiedere informazioni a riguardo.

In ogni caso mi sento di escludere la UpLevel al momento, visto che le testimonianze sono state diverse e che anche la mia impressione e' che siano poche ore.[/quote]
 
#14
Ciao mi chiamo Marta, ho fatto il master Up level a Milano, quindi parlo per questa sede, Roma non la conosco….
Ti posso assicurare che il master e’ fatto molto bene. Non devi preoccuparti delle ore perché’,e questo vale in generale per molti corsi, il numero di ore non equivale necessariamente a maggiore qualità. Per dirtene una il modulo di contabilità e’ spiegato in 5 lezioni talmente bene che alla fine mi e’ piaciuto molto , ero partita con la certezza che di quel modulo non avrei capito un cavolo… Io prima di iscrivermi avevo preso tutte le info possibili (visto il costo!) ma mi sono fidata molto del fatto che erano molti anni che facevano formazione e la scuola e’ conosciuta da molti operatori del settore. Chi vuole superare l’esame da accompagnatore o direttore tecnico e avere competenze operative si rivolge a loro, io ho seguito e mi sono preparata , per darti un’idea studiavo circa 2 ore al giorno ma non tutti i giorni.
Ho appena iniziato lo stage in un grosso tour operator, la Valtur. E’ solo l’inizio ma mi piace veramente molto: sono seri e mi stanno facendo mettere in pratica tutto cio’ che ho imparato durante il master.
Io avevo seguito il corso il lunedì e giovedì ma so che hanno corsi anche il sabato mattina dura un po’ di più ma fossi in te non lascerei il lavoro ma mi formerei parallelamente…
Per quanto riguarda le altre scuole conosco uet ma non l’ho scelta perché conoscevo una ragazza che era rimasta delusa del fatto che toccavano piu’ argomenti ma troppo superficialmente (a conferma che tante ore non significano maggiori approfondimenti). Cts la conosco come tour operator per studenti no sapevo facesse anche formazione ma leggendo i tuoi post non mi sembra serio che accordino sconti con quelle modalita’, mi pare tanto un modo per farti credere che hai superato la selezione e che hai pure diritto allo sconto… stai attenta la legge quadro sul turismo prevede diploma e conoscenza 2 lingue per abilitarsi e ovviamente competenze, questi che ti fanno test e quesiti si vogliono dare solo un tono….cmq questa e’ la mia opinione… ora vado la mia pausa e’ finita…………
In bocca al lupo
 
#15
Ciao, io ho fatto il master alla uet nella precedente edizione. Ti devo dire che sono stata contenta e non solo perchè ora finalmente lavoro in un grosso TO.
Anch'io avevo fatto le selezioni al CTS ma alla fine ho scelto la UET perchè in fase di informazioni e selezioni mi sono apparsi molto seri e poi perchè è ha molti più anni di esperienza. (se non sbaglio qui a Roma è fra le prime scuole ad aver fatto corsi di turismo) Durante lo svolgimento del Master siamo stati seguiti con molta attenzione, inoltre i docenti sono davvero esperti di settore e danno da subito l'idea di quello che sarà il lavoro che andremo a fare. Poi non so da dove hai ricavato le ore totali: io ho fatto 300 ore di aula, ma oltre a queste sono stata seguita per il project work in modo davvero personalizzato.

Infine tieni presente che alla UET le classi sono piccole (la mia era composta da otto partecipanti) e questo è un aspetto da non trascurare perchè puoi veramente avere un contatto diretto con il docente e poi per l'organizzazione dello stage ti seguono veramente bene.

Spero di averti dato qualche altro spunto di riflessione. in bocca al lupo!
 
#16
<strong>Agenti di viaggio, chi mi dà informazioni?</strong>

Vorrei avere informazione di tutti i corrsi inerenti ad agenti di viaggio in particolare nelle marche se no anche in tutta Italia

Fatma
 
#17
Ciao, intanto non credo sia questa la discussione giusta per te. Quest'altra potrebbe invece fare al caso tuo:
http://www.formazioneturismo.com/forum/travel-industry/agenzie-di-viaggi-e-tour-operator-chiedetemi-tutto/ In ogni caso se cerchi dei corsi per agenti di viaggio prova a dare un'occhiata qui: http://www.corsiturismo.it/

Detto questo, vorrei dire la mia su "entrare nel turismo a 33 anni": a mio avviso meglio i master, la formazione è più approfondita. E poi c'è lo stage: in alcuni casi è una vera svolta, visto che c'è la concreta possibilità di conquistarsi un lavoro. Magari temporaneo, ma pur sempre meglio della disoccupazione. E' poi il caso di ricordare che al di là della preparazione e della motivazione del singolo, gioca un ruolo importante anche la scuola che si frequenta. Anche gli operatori del settore del turismo e dell'ospitalità sanno bene quali sono le scuole credibili (e cosa danno in termini di conoscenze agli allievi) e quali invece sono sul mercato solo per fare soldi.
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,746
Messaggi
35,273
Utenti registrati
15,876
Ultimo utente registrato
Luca Beltrani
Top