• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Codice Ateco 79.90.19 per vendere autonomamente i pacchetti turistici promossi dai tour operator?

#1
Salve, sono Maria e mi sono appena iscritta. Spero vivamente di poter fare qui un po di chiarezza. Sono una consulente di viaggi da diversi anni, ho sempre appoggiato alle agenzie di viaggio per poter vendere soggiorni in villaggi Mare Italia proposti dai tour operator. Ho un mio sito vetrina dove reindirizzo i miei clienti per visionare le strutture. Mi hanno consigliato il cod. Ateco 79.90.19 per poter vendere autonomamente i pacchetti turistici promossi dai tour operator, vi chiedo se tutto ciò corrisponde a verità.
Grazie
 
#2
Ciao @MariaP , effettivamente sembra quello il codice corretto. Aspettiamo anche il parere di qualcuno che opera nello stesso settore.

Nel frattempo, visto che sei nuova, ti consiglio di leggere anche le altre discussioni presenti sul forum, potresti trovare suggerimenti molto utili.

Fammi sapere :)
 
#3
Ciao @Gaetano Buquicchio ,
ho fatto già un giro sul forum, ma non ho trovato esattamente qualcosa che rispecchiasse la mia situazione.. conto sul parere di esperti quanto prima dato che oggi dovrei recarmi dal mio commercialista per definire il tutto.
La mia perplessità è la denominazione di tale codice "PRENOTAZIONE E ALTRE ATTIVITÀ DI ASSISTENZA TURISTICA NON SVOLTE DALLE AGENZIE DI VIAGGIO NCA"... Mi rincuora un pò la descrizione:
"Altri servizi di prenotazione connessi ai viaggi: prenotazioni di mezzi di trasporto, alberghi, ristoranti, noleggio di automobili, servizi ricreativi e sportiviservizi di gestione degli scambi di multiproprietà. Servizi di assistenza ai visitatori: fornitura di informazioni turistiche ai viaggiatori. Attività di promozione turistica" sempre se per "Alberghi" e "Promozione turistica" potrebbe intendersi anche villaggi turistici. Io mi limiterei a rivendere solo soggiorni e pacchetti promossi dai tour operator, speriamo bene... Non vorrei imbattermi in onerose sanzioni fiscali.
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#4
Ciao @MariaP credo ci sia un fraintendimento di base o la volontà di trovare una scappatoia che però non credo sia a norma. Quel codice Ateco è per quelle attività e/o professionisti che non fanno intermediazione ma si limitano a fornire un servizio di prenotazione per conto del cliente da cui ricevono un fee (dal cliente stesso o dal fornitore del servizio/prodotto) per la prestazione fornita.
E' quindi da chiarire se tu nel tuo lavoro incassi il valore del servizio prenotato (in questo caso sei un intermediario al pari di un'agenzia di viaggi, lavoro che ti mette nella condizione di essere abusiva) o meno.
 
#5
Ciao @Mod e se mi appoggiassi ad un tour operator che mi farebbe da direzione tecnica? Quale codice ateco potrebbe fare al caso mio?
Inoltre, anche in questo caso non potrei incassare i pagamenti dei clienti e pagare i fornitori solo il netto?
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#6
Ciao @MariaP il codice ateco che hai indicato, nel caso ti appoggiassi ad un tour operator, potrebbe anche andar bene. Incassi per conto del t.o. su loro mandato, ma al lordo, quindi il totale dovuto dal cliente e non sei tu ad emettere documenti fiscali. Sarà poi il t.o. a girare a fronte di una tua fattura di prestazione il valore del servizio da te fornito e pattuito.
 
#7
Invece sarebbe possibile fatturare come consulente la vendita di un prodotto turistico? Mia moglie è dipendente di un agenzia viaggi, ancora non ha raggiunto i 5 anni per diventare direttore tecnico. Io ho una società srl ed ho inserito nelle visura camerale attività relative al turismo ma con attività principale ovviamente il mio lavoro.
Visto che aprire una agenzia viaggi impone, oltre al direttore tecnico ecc tutto quello che riguarda assicurazioni, fee se mi associo ad un portale ecc... Non posso intraprendere fin da subito una operazione di consulenza turistica dove propongo al cliente l'acquisto diretto a booking o siti simili a nome loro con carta di credito loro e poi fatturare a mio nome solo la consulenza?
Il mio obiettivo sarebbe quello di proporre al cliente la consulenza per il viaggio e per trovare al miglior prezzo il loro viaggio, acquisterei a loro nome e con la loro carta, di conseguenza mi farei fatturare solamente il mio lavoro di consulente.
Grazie del supporto. Ho pensato di scrivere qui poiché l'argomento trattato è simile e quindi credo inutile aprire un altro post
 
#8
Ciao @MariaP credo ci sia un fraintendimento di base o la volontà di trovare una scappatoia che però non credo sia a norma. Quel codice Ateco è per quelle attività e/o professionisti che non fanno intermediazione ma si limitano a fornire un servizio di prenotazione per conto del cliente da cui ricevono un fee (dal cliente stesso o dal fornitore del servizio/prodotto) per la prestazione fornita.
E' quindi da chiarire se tu nel tuo lavoro incassi il valore del servizio prenotato (in questo caso sei un intermediario al pari di un'agenzia di viaggi, lavoro che ti mette nella condizione di essere abusiva) o meno.
Ciao @Mod, quindi con il solo codice ateco 79.90.19, e senza appoggiarmi ad alcun tour operator o agenzia di viaggi potrò vendere visite guidate con queste due modalità:
1. incasso 10€ dal turista e faccio fattura di "prenotazione visita bla bla" di 10€. Poi il turista paga direttamente 90€ alla guida.
2. incasso 0€ dal turista ma eseguo la prenotazione per conto suo alla guida. Poi il turista paga direttamente 100€ alla guida. A questo punto (o prima) io emetto fattura di 10€ di "prenotazione vista bla bla" di 10€ alla guida.

Ho capito correttamente?
Grazie per l'aiuto
 
#9
Ciao a tutti, anche io come @franz mi trovo in dubbio su alcune questioni inerenti il codice 79.90.19, in particolare sulle mansioni effettive coperte da questo codice.
Faccio un esempio:
Io avrei un’idea di aprire un sito internet e una pagina Instagram che facciano un po’ da promozione turistica del territorio alpino in cui vivo, ma non solo.... in particolare mi piacerebbe sul sito inserire delle strutture come agriturismi, hotel, tour operator locali e guide escursionistiche/alpine e alcune loro proposte, in modo che chi visita il sito, può prenotare servizi di altre strutture tramite mio canale.
In questo modo poi andrei a chiedere una fee per ogni prenotazione conclusa (oppure un accordo a base mensile, annuale ecc) con le strutture che accettano di essere inserite sul sito.
Per un progetto del genere, il codice ATECO 79.90.19 potrebbe andare bene?
Grazie mille a tutti
 
#10
Ciao @Mod, quindi con il solo codice ateco 79.90.19, e senza appoggiarmi ad alcun tour operator o agenzia di viaggi potrò vendere visite guidate con queste due modalità:
1. incasso 10€ dal turista e faccio fattura di "prenotazione visita bla bla" di 10€. Poi il turista paga direttamente 90€ alla guida.
2. incasso 0€ dal turista ma eseguo la prenotazione per conto suo alla guida. Poi il turista paga direttamente 100€ alla guida. A questo punto (o prima) io emetto fattura di 10€ di "prenotazione vista bla bla" di 10€ alla guida.

Ho capito correttamente?
Grazie per l'aiuto
Buonasera
Salve, sono Maria e mi sono appena iscritta. Spero vivamente di poter fare qui un po di chiarezza. Sono una consulente di viaggi da diversi anni, ho sempre appoggiato alle agenzie di viaggio per poter vendere soggiorni in villaggi Mare Italia proposti dai tour operator. Ho un mio sito vetrina dove reindirizzo i miei clienti per visionare le strutture. Mi hanno consigliato il cod. Ateco 79.90.19 per poter vendere autonomamente i pacchetti turistici promossi dai tour operator, vi chiedo se tutto ciò corrisponde a verità.
Grazie
@Mod buonasera, ho letto tutti questi post ed ero interessata all'argomento avendo qualche dubbio sulla fatturazione del consulente.
Secondo voi il consulente potrebbe incassare per conto di un hotel una caparra (come prova dell'avvenuta decisione del turista di soggiornare) girare la somma all'hotel, poi a fine mese farsi pagare, emettendo fattura all'Hotel, un importo pattuito da scrittura primavata relativamente a quanti hanno prenotato con il suo sito? Ho dubbi sul 79.90.19 combinato con procacciatore d'affari 46.19.02.
Spero qualcuno sappia darmi un consiglio.
Alternativamente un consulente inquadrato con 79.90.19 può farsi affiancare da un titolare di licenza agenzia di viaggi on line che vorrebbe cedere la licenza stessa(in modo che sia il suo direttore tecnico)? A quel punto potrebbe incassare in nome e per conto dell'Hotel?
Grazie a tutti quelli che ci proveranno a darmi un consiglio
 
#11
buongiorno Stiamo per aprire un portale di prenotazioni on line stile booking e Airbnb.Possiamo aprirlo con il regime fiscale dell'affiliate Marketing?
Dalle informazioni che ho ricevuto mi sembra che booking non emette fatture ai clienti perché il contratto avviene tra cliente e struttura quindi booking agisce solo da vetrina ed intermediazione, successivamente emette una fattura con le relative commissioni per le prenotazioni alle varie strutture. Quindi non agisce come agenzia viaggi o tour operator
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,331
Messaggi
38,466
Utenti registrati
19,348
Ultimo utente registrato
Syria fede
Top