• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Bando Direttore Tecnico Vibo Valentia - scade ? 14/03/10

Mod

Amministratore
Staff Forum
#1
Bando indizione prove di esame per l’anno 2010 per il conseguimento dell’abilitazione dell’esercizio della professione di “Direttore Tecnico di Agenzia di Viaggio e Turismo”, ai fini della iscrizione all’Albo Professionale di categoria ai sensi della L.R. 5 aprile 2008, n.8 - <strong>DETERMINAZIONE N° 02 del 27.01.2010</strong> - postato sul sito della provincia il 28/01/2010 10:44<br />
<br />
<strong>Scusatemi ma non sono riuscito a capire quando scade....guardate cmq nel loro sito</strong>. In fondo c'è il link<br />
<strong>p.s. ci dicono da fb 45gg dalla pubblicazione Albo Provinciale. </strong> Se qualcuno ha la data esatta che la indichi così modifichiamo eventualmente il titolo del post.<br />
<br />
IL DIRIGENTE DEL SETTORE IV° - TURISMO<br />
Vista la L.R. n° 8/2008;<br />
Vista la Delibera del Consiglio Provinciale n. 35 del 30.11.2009;<br />
INDICE<br />
la sessione delle prove d’esame per l’abilitazione all’esercizio della professione di<br />
“DIRETTORE TECNICO DI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO”<br />
anno 2010.<br />
<br />
Si precisa che l’uso, del presente avviso, di vocaboli del genere maschile è da intendersi riferito ad entrambi i generi e risponde, pertanto solo ad esigenze di semplicità del testo.<br />
<br />
Art. 1 - Tipo di esame ed oggetto.<br />
E’ indetto l’esame d’idoneità per Direttore Tecnico di Agenzia di Viaggi e Turismo per l’anno 2010.<br />
<br />
Art. 2 - Requisiti di ammissione<br />
I candidati, ai fini dell’ammissione alle prove di esame dovranno essere in possesso, entro la data di scadenza del termine di presentazione della domanda, dei sottoelencati requisiti da dichiarare nell’istanza redatta, in carta semplice, secondo lo schema conforme al modello allegato al presente bando;<br />
Requisiti:<br />
a) Cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea;<br />
b) Residenza in uno dei Comuni della Provincia di Vibo Valentia;<br />
c) Età non inferiore ad anni 18;<br />
d) Godimento dei diritti civili;<br />
e) Di non aver o aver riportato condanne penali e di non avere o di avere procedimenti penali pendenti;<br />
f) diploma di stato o diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato da istituto statale o legalmente riconosciuto o parificato. Qualora il titolo di studio sia stato conseguito all’estero, il candidato è tenuto a produrre in caso di superamento dell’esame, una copia autenticata del certificato con allegata traduzione legalizzata in lingua italiana e dichiarazione di equipollenza o di riconoscimento in Italia effettuato dall’autorità competente. Il provvedimento di riconoscimento consiste:<br />
- per i cittadini italiani che hanno conseguito il titolo di studio all’estero, nel decreto di equipollenza rilasciato dagli Uffici Scolastici Provinciali decentrati del Ministero della Pubblica Istruzione (ex Provveditorato agli Studi);<br />
- per i cittadini di Stati membri dell’Unione Europea ed i cittadini di Stati extra UE, che hanno conseguito il titolo di studio all’estero, nella dichiarazione di valore rilasciata dall’autorità consolare italiana del paese nel quale si è conseguito il titolo di studio, con specificazione degli anni complessivi di scolarità;<br />
g) di avere prestato attività lavorativa, per almeno tre anni, presso Agenzie di Viaggio e Turismo, con mansioni di concetto o superiori, attestato dal datore di lavoro. L’esercizio dell’attività lavorativa è ridotto a sei mesi per coloro che siano in possesso del diploma universitario in economia del turismo o titolo equipollente. Nessun periodo è richiesto per chi è in possesso di attestato relativo a corsi di specializzazione post universitaria in economia e gestione del turismo.<br />
<br />
Art. 3 - Quota di partecipazione<br />
I richiedenti devono effettuare un versamento di €. 120,00 a titolo di partecipazione alle spese organizzative sostenute dall’Ente per l’effettuazione dell’esame, da versare sul conto corrente postale n. 654889 intestato alla Provincia di Vibo Valentia “Servizio Tesoreria” indicando nella causale, “Contributo alle spese d’esame per direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo anno 2010”.<br />
<br />
Art. 4 - Domanda di ammissione e termine di presentazione.<br />
La domanda di partecipazione al bando presentata in base al fac-simile predisposto dall’Amministrazione Provinciale (Allegato A) dovrà pervenire tramite raccomandata A/R indirizzata entro il termine di 45 (quarantacinque) giorni decorrenti da quello successivo alla data di affissione del bando all’Albo Provinciale.<br />
Nella domanda il candidato dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità consapevole delle sanzioni penali cui può incorrere in caso di dichiarazioni mendaci ex art. 76 D.P.R. 445/2000, i propri dati anagrafici il titolo di studio posseduto e l’esperienza lavorativa maturata.<br />
Il candidato dovrà inoltre indicare le Due lingue straniere in cui chiede di sostenere le prove, da scegliersi tra Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese e Russo.<br />
Nell’istanza dovrà essere specificato il domicilio presso il quale il candidato intende ricevere le comunicazioni relative all’esame.<br />
Alla domanda vanno allegati i seguenti documenti:<br />
1) Fotocopia di valido documento d’identità personale, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000;<br />
2) Attestato del datore di lavoro che documenti l’attività lavorativa svolta;<br />
3) Ricevuta di versamento di €. 120,00;<br />
Il termine fissato per la presentazione della domanda è perentorio pena l’esclusione dagli esami. A tal fine fa fede il timbro a data dell’Ufficio Postale.<br />
Le domande e la documentazione devono essere spedite a mezzo raccomandata A/R indirizzata al Settore IV° - Turismo – Ufficio Professioni Turistiche - dell’Amministrazione Provinciale di Vibo Valentia, Contrada Bitonto 89900 Vibo Valentia. Sulla stessa busta-raccomandata dovrà essere, inoltre, riportata la seguente citazione: Partecipazione esame di Direttore Tecnico Agenzia di Viaggio e Turismo.<br />
L’erronea presentazione e/o il ritardo, comunque causato, non vincolano l’Amministrazione.<br />
L’Amministrazione Provinciale non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente o da mancata o tardiva comunicazione di variazione dell’indirizzo indicato nella domanda, ne per eventuali disguidi postali o per fatti di terzi o di forza maggiore.<br />
La domanda dovrà inoltre essere firmata in calce e non necessita, ai fini e per gli effetti dell’art. 39 del D.P.R. 445/2000 della autenticazione della firma.<br />
<br />
Art. 5 - Cause di esclusione dall’esame e nullità delle prove di esame.<br />
Con provvedimento motivato del Dirigente competente, è comunicata l’esclusione dalla partecipazione alle prove d’esame del candidato per mancanza di una delle seguenti condizioni:<br />
a) Mancanza del possesso anche di uno solo dei requisiti di cui all’art. 2 del presente bando;<br />
b) Presentazione fuori termine;<br />
c) Mancato versamento della quota di partecipazione alle spese;<br />
d) mancata sottoscrizione della domanda di ammissione agli esami;<br />
e) mancata indicazione delle lingue straniere;<br />
f) mancata indicazione delle generalità, della data e del luogo di nascita, della residenza o recapito.<br />
<br />
Costituisce eccezione il fatto che, ove possibile, alcuno degli elementi non dichiarati possa essere inequivocabilmente desunto dalla domanda stessa o dai documenti allegati.<br />
In qualsiasi momento della procedura d’esame, la verifica, ai sensi del D.P.R. 445/2000 della mancanza del possesso dei titoli autocertificati nella domanda, sono motivo di nullità delle prove di esame e di non iscrizione nell’albo provinciale.<br />
Per essere ammessi a sostenere le prove d’esame i candidati devono presentarsi muniti di valido documento di riconoscimento, pena l’esclusione dalle prove.<br />
La Commissione potrà consentire durante lo svolgimento delle prove ed in relazione alla natura del compito assegnato, che i candidati possano consultare testi di legge e dizionari.<br />
Dal giorno della pubblicazione decorrono i termini per eventuali impugnative del presente bando (sessanta giorni per il ricorso giurisdizionale davanti al T.A.R. competente e centoventi giorni per il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica).<br />
Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13 del D.Lgs 196/2003, si informa che i dati personali forniti dai candidati nella domanda di partecipazione al concorso saranno raccolti ed utilizzati presso il competente settore IV° - Turismo della Provincia di Vibo Valentia esclusivamente per le finalità di espletamento del concorso medesimo e degli adempimenti conseguenti.<br />
Titolare dei dati personali è l’Amministrazione Provinciale di Vibo Valentia.<br />
<br />
Art. 6 - Modalità svolgimento prove d’esame<br />
PROVA SCRITTA:<br />
 Prima prova scritta: consiste in un questionario composto da n° 50 quesiti a risposta multipla sorteggiati dalla Commissione il giorno fissato per la prima prova d’esame, tra tre questionari alternativi proposti dalla stessa Commissione esaminatrice subito prima dell’inizio della prova. Gli argomenti sono specificati di seguito.<br />
 Seconda prova scritta consiste nella traduzione di un testo italiano nelle due lingue straniere prescelte dal candidato. Per l’assegnazione del testo da tradurre si farà ricorso alla modalità del sorteggio come per la prima prova scritta. Per ciascuna traduzione in lingua verrà assegnato al candidato un voto.<br />
Tempo assegnato per ciascuna prova: cinque ore. I candidati potranno lasciare l’aula delle prove solo dopo due ore dall’inizio.<br />
Le prove scritte vertono su:<br />
a) Tecnica turistica, Amministrazione e Organizzazione delle Agenzie di Viaggio e Turismo: Ragioneria e contabilità generale (le scritture contabili elementari, i conti, il libro giornale, il mastro ed il giornale mastro, la contabilità forfettaria e la legislazione tributaria –il regime tributario, l’IVA;<br />
b) Organizzazione dei Servizi di Agenzia: I servizi turistici, ricettivi, di movimento, residenziali; Tecnica di prenotazione alberghiera; il voucher alberghiero; gli allottments; Gli operatori turistici pubblici e privati; il pacchetto turistico; Tour operator e dettagliante; organizzazione interna di un T.O. e di un dettagliante; la vendita del prodotto turistico; pubblicizzazione del prodotto turistico;<br />
c) Diritto Commerciale: Principi generali di diritto commerciale, con particolare riferimento all’impresa;<br />
d) Legislazione Turistica: Legislazione nazionale e regionale del turismo; L’ente di stato per la promozione turistica (ENIT), gli enti nazionali di promozione turistica (T.C.I.; A.C.I.; C.A.I.); Legislazione regionale: organizzazione turistica regionale; strutture ricettive e loro classificazione, le professioni turistiche; Principali organismi ed Associazioni che operano nel campo turistico sul piano nazionale. L’Enit, L’A.C.I., il Touring Club, il C.A.I.; le Agenzie di Viaggio legislazione; attività; autorizzazione; assicurazione; direttore tecnico;<br />
e) Elementi di economia e marketing per il turismo: Il turismo come fattore di sviluppo economico; I flussi turistici nazionali e internazionali; Il mercato turistico nazionale e internazionale; la domanda e l’offerta;<br />
f) Geografia: Italia, Europa, e paesi extra-Europei;<br />
Nozioni Geografico-Turistico: Tipologie di “turismi” (montano balneare, lacustre, termale, religioso, d’affari, congressuale, scolastico, della terza età, di crociera, agriturismo, ecologico e sportivo, eno-gastronomico ecc.), Vie di comunicazioni (terrestri, marittimi, aeree) nazionali ed internazionali; valichi e transiti di frontiera, porti ed aeroporti con particolare riguardo alla loro funzione turistica;<br />
Nozioni di Geografia Generale e Turistica dell’Italia: gli elementi di riferimento morfologico e turistico dei diversi paesaggi italiani (paesaggio alpino, prealpino, padano, appenninico, costiero.<br />
Nozioni di geografia generale e turistica dell’Europa: caratteristiche geo-fisiche e geo-turistiche degli Stati europei;<br />
Nozioni di geografia generale e turistica dei paesi extraeuropei.<br />
<br />
PROVA ORALE<br />
La prova orale consiste in un colloquio di verifica delle materia oggetto della prova scritta, nonché conversazione nelle due lingue straniere indicate dal candidato. Nella conversazione si dovrà dimostrare conoscenza corretta delle lingue scelte e proprietà di linguaggio, specialmente sotto il profilo commerciale e turistico professionale.<br />
<br />
Art.7 – Ammissione agli esami. Sede e calendario delle prove.<br />
L’elenco dei candidati ammessi all’esame, la sede ed il calendario delle prove scritte ed orali, i risultati sia positivi che negativi conseguiti dai candidati saranno comunicati a cura dell’Ufficio Professioni Turistiche.<br />
Verranno avvisati per iscritto anche i singoli candidati esclusi.<br />
Tutte le comunicazioni riferite all’esame saranno anche pubblicate all’’Albo Pretorio provinciale.<br />
L’assenza dalle due prove e/o da una prova d’esame sarà considerata come rinuncia alla partecipazione all’esame, quale che sia la natura dell’assenza del candidato al momento in cui è dichiarata aperta la prova e pur se essa non dipenda dalla volontà dei singoli candidati.<br />
<br />
Art.8 – Punteggio.<br />
Per l’ammissione alla prova orale il candidato deve conseguire un giudizio di idoneità nelle prove scritte. La valutazione di ciascuna prova scritta è espressa in decimi. Il punteggio minimo per il conseguimento del giudizio di “idoneità” nelle prove scritte non può essere inferiore a sei decimi per ognuna delle tre prove scritte.<br />
La prova orale consiste in un colloquio di verifica delle materie oggetto delle prove scritte. L’esito finale della prova orale è espresso con giudizio di “idoneità” o “non idoneità”.<br />
L’esito finale dell’esame (prove scritte + prova orale) è espresso con un giudizio di “idoneità” o di “non idoneità”.<br />
L’esito finale sarà pubblicato all’Albo Pretorio della Provincia di Vibo Valentia. Dopo la pubblicazione gli idonei potranno chiedere l’attestato di abilitazione.<br />
<br />
Art. 9 - Commissione esaminatrice.<br />
La commissione esaminatrice è così composta:<br />
- Un Dirigente della Provincia con funzione di presidente;<br />
- Docenti o esperti nelle materie d’esame;<br />
- Docenti o esperti nelle lingue straniere indicate dai candidati come oggetto d’esame.<br />
Le funzioni di segretario sono esercitate da un dipendente provinciale.<br />
Per ogni membro effettivo e per il segretario della commissione viene nominato un membro supplente.<br />
<br />
Il rilascio dell’abilitazione non costituisce in alcun modo atto instaurativo di rapporto di pubblico impiego, ma abilita unicamente all’esercizio della professione ai sensi della normativa vigente.<br />
<br />
Per eventuali informazioni i candidati potranno rivolgersi agli uffici provinciale del turismo siti presso Palazzo Gemini (SS.18 - loc. Aeroporto – Vibo Valentia), al numero di telefono 0963.997654 (Sig.ra Maria Virdò), oppure consultando il sito internet della provincia all’indirizzo <a href="http://http://www.provincia.vibovalentia.it">http://www.provincia.vibovalentia.it</a> dove è possibile scaricare il bando ed il fac-simile della domanda di partecipazione (allegato A).<br />
<br />
<br />
Il Dirigente<br />
(Dott. Antonio Vinci)
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,149
Messaggi
36,909
Utenti registrati
17,260
Ultimo utente registrato
Davide Petriccione
Top