• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Bando 2012 Guida Turistica Treviso

Mod

Amministratore
Staff Forum
#1
<strong>Settore Promozione del Territorio – Ufficio Professioni Turistiche Prot. 62223<br />
BANDO PER L’ESAME DI ABILITAZIONE ALL’ ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI GUIDA TURISTICA. LEGGE REGIONALE 4 NOVEMBRE 2002 N. 33 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI.</strong><br />
<br />
<strong>ART. 1 - TIPO DI ESAME</strong><br />
Ai sensi dell’art. 82, primo comma della L.R. n. 33 del 4.11.2002 è Guida turistica chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone, nelle visite a opere d’arte, a musei, a gallerie, a scavi archeologici illustrandone le attrattive storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche e naturali.<br />
Ai sensi dell’art. 83 della L.R. 33/2002 e richiamato il “Regolamento per l’effettuazione degli esami abilitativi delle figure professionali del turismo”, approvato con deliberazione consiliare n. 25/28069/2006 del 12.04.2006 è indetto l’esame di abilitazione della professione di Guida Turistica.<br />
<br />
<strong>ART. 2 - REQUISITI D’AMMISSIONE</strong><br />
Il candidato, ai fini dell’ammissione alle prove d’esame, deve essere in possesso, entro la data stabilita all’art. 3, quale termine ultimo per la presentazione della domanda, dei sottoelencati requisiti, da dichiarare nel modulo allegato al presente bando, disponibile presso:<br />
- sito Internet della Provincia di Treviso (http://www.provincia.treviso.it) alla voce “bandi e concorsi”<br />
- Ufficio Professioni Turistiche Via Cal di Breda n. 116 – Treviso<br />
- URP Ufficio Relazioni con il pubblico, Via Cal di Breda n. 116 – Treviso<br />
<br />
Requisiti:<br />
1) cittadinanza italiana o cittadinanza di Stato componente dell’Unione Europea. Sono equiparati i cittadini extracomunitari che hanno regolarizzato la propria posizione ai fini del soggiorno nel territorio dello Stato ai sensi del D.Lgs. 25.07.1998 n. 286 e successive modificazioni;<br />
2) età non inferiore ai 18 anni;<br />
3) titolo di studio: Diploma di laurea, anche di primo livello. Qualora il titolo di studio sia stato conseguito all’estero, il candidato è tenuto a produrre, in caso di superamento dell’esame, una copia autenticata del certificato di laurea, con allegata traduzione, debitamente legalizzata in lingua italiana, e della dichiarazione di valore rilasciata dall’autorità consolare o Ambasciata italiana del paese nel quale si è conseguito il titolo di studio.<br />
<br />
<strong>ART 3 - DOMANDA DI AMMISSIONE</strong><br />
- La domanda di ammissione all’esame abilitante, dovrà essere redatta in bollo su modello predisposto dall’Amministrazione Provinciale, indirizzata all’Ufficio Professioni Turistiche della Provincia di Treviso - Via Cal di Breda n. 116 - 31100 Treviso e dovrà essere inviata, entro il 30° giorno dalla data di pubblicazione del bando nel BUR della Regione del Veneto:<br />
- a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;<br />
- a mezzo posta elettronica certificata (PEC) indirizzata a <a href="mailto:protocollo.provincia.treviso@pecveneto.it">protocollo.provincia.treviso@pecveneto.it</a>;<br />
- ovvero presentata all’Ufficio Protocollo dell’Ente in Via Cal di Breda, 116 – Treviso.<br />
Qualora detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo.<br />
Per la spedizione fa fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante.<br />
E’ esclusa qualsiasi altra modalità di presentazione della domanda.<br />
La domanda di ammissione alla prova d’esame dovrà contenere le seguenti indicazioni:<br />
- cognome e nome;<br />
- data e luogo di nascita;<br />
- residenza completa di codice di avviamento postale e di eventuale numero telefonico ed indirizzo di posta elettronica;<br />
- eventuale domicilio che il candidato elegge ai fini delle comunicazioni relative all’esame;<br />
- titolo di studio posseduto, la data di conseguimento e l’Istituto presso il quale è stato conseguito;<br />
- indicazione obbligatoria di due lingue straniere, per le quali si chiede l’abilitazione. Sono ritenute ammissibili solo le lingue ufficiali e correnti degli Stati, con esclusione di dialetti e sistemi linguistici.<br />
Potranno essere differiti gli esami linguistici relativi a lingue straniere per le quali l’Amministrazione non riesca a reperire idoneo esperto/docente.<br />
La domanda dovrà, inoltre, essere firmata in calce, a pena di esclusione dalle procedure dell’esame, e non necessita, ai fini e per gli effetti degli artt. 38 e 39 del D.P.R. 445/2000, della autenticazione della firma.<br />
Alla domanda di ammissione dovranno essere allegati:<br />
- attestazione/ricevuta dell’avvenuto versamento del contributo alle spese organizzative di Euro 100,00;<br />
- copia fotostatica fronte/retro non autenticata di un documento di identità valido ai sensi dell’art. 38 comma 3 del citato D.P.R.;<br />
- copia del permesso di soggiorno in caso di cittadini di Stato extra U.E.<br />
L’Amministrazione Provinciale non assume alcuna responsabilità in caso di mancata comunicazione dipendente da inesatta indicazione del recapito o da non avvenuta oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo dichiarato nella domanda o per effetto di eventuali disguidi postali o disguidi imputabili a fatti di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.<br />
<br />
<strong>ART. 4 – QUOTA DI PARTECIPAZIONE</strong><br />
Per poter partecipare all’esame i candidati devono allegare alla domanda l’attestazione di versamento della quota di Euro 100,00, somma che in nessun caso verrà rimborsata, a titolo di partecipazione alle spese organizzative sostenute dall’Ente per l’effettuazione degli esami e delle procedure di iscrizione, da versare sul c/c postale n. 12225314, intestato a Amministrazione Provinciale Treviso - Servizio Tesoreria, specificando la causale del versamento “Esame Guida turistica anno 2012”.<br />
Il mancato versamento comporterà l’esclusione dalla prova d’esame.<br />
<br />
<strong>ART. 5 – CAUSE DI ESCLUSIONE DALL’ESAME E NULLITA’ DELLE PROVE</strong><br />
Sono causa di esclusione dall’esame abilitativo alla professione di Guida turistica:<br />
- la presentazione fuori termine della domanda;<br />
- il mancato possesso anche di uno solo dei requisiti d’ammissione previsti dal bando;<br />
- la mancanza della firma in calce alla domanda;<br />
- la mancata applicazione della marca da bollo alla domanda;<br />
- il mancato versamento della quota di partecipazione all’esame;<br />
- la mancata indicazione delle due lingue straniere in cui si intende sostenere le prove;<br />
- l’accertata mancanza del possesso dei titoli resi con autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000;<br />
- la mancata indicazione delle generalità, della data e del luogo di nascita, della residenza o recapito.<br />
Costituisce eccezione il fatto che, ove possibile, alcuno degli elementi non dichiarati possa essere inequivocabilmente desunto dalla domanda stessa o dai documenti allegati.<br />
<br />
L’esclusione dall’esame sarà comunicata al candidato con provvedimento motivato del Dirigente del Settore competente per materia.<br />
In qualsiasi momento della procedura abilitativa, la verifica, ai sensi del D.P.R. 445/2000 della mancanza del possesso dei titoli autocertificati nella domanda, sarà motivo di nullità delle prove d’esame e di non iscrizione nell’ elenco provinciale.<br />
L’iscrizione nell’elenco provinciale delle Guide turistiche per gli stranieri è in ogni caso subordinata alla produzione e verifica della regolarità della documentazione trasmessa.<br />
<br />
<strong>ART. 6 – AMMISSIONE ALL’ESAME. SEDE E DIARIO DELLE PROVE</strong><br />
L’ammissione all’esame, la sede e il diario delle prove scritte e orali saranno comunicati mediante pubblicazione all’Albo Pretorio Provinciale e inseriti nel sito Internet della Provincia (http://www.provincia.treviso.it) alla voce “bandi e concorsi”. Tale comunicazione avrà valore di notifica ad ogni effetto di legge.<br />
Le convocazioni per le prove scritte dovranno essere effettuate almeno 15 giorni prima della data di svolgimento delle stesse.<br />
Le convocazioni per le prove orali verranno comunicate, correlate dall’indicazione dei voti riportati in ciascuna delle prove scritte, almeno 20 giorni prima del giorno di inizio delle prove orali, anche mediante comunicazione diretta che potrà avvenire nella sede delle prove scritte.<br />
I candidati devono presentarsi per l’espletamento delle prove muniti di un valido documento di riconoscimento.<br />
L’assenza dalle prove d’esame sarà considerata come rinuncia all’abilitazione, quale che sia la natura dell’assenza del candidato al momento in cui è dichiarata aperta la prova e pur se essa non dipenda dalla volontà dei singoli candidati.<br />
<br />
<strong>ART. 7 – PROVE D’ESAME</strong><br />
L’esame consisterà in tre prove scritte e tre prove orali:<br />
Prove scritte :<br />
1^ prova scritta in lingua italiana, articolata sotto forma di questionario a risposta multipla o di domande a risposta sintetica, sarà volta ad accertare un’approfondita conoscenza delle opere d’arte, dei monumenti, dei beni archeologici, degli itinerari turistici e museali, del territorio in cui viene esercitata la professione, con riferimento alla tradizione locale, anche a carattere enogastronomico, nonché conoscenza della legislazione in materia di figure professionali del turismo e su elementi di primo soccorso.<br />
2^ e 3^ prova scritta potranno essere articolate anche sotto forma di test linguistici e saranno volte ad accertare la conoscenza delle due lingue straniere scelte dal candidato ed indicate nella domanda.<br />
Non è consentito l’uso del vocabolario, neanche monolingua.<br />
Prove orali:<br />
1^ prova orale: in lingua italiana verterà sulle materie della prima prova scritta.<br />
2^ e 3^ prove orali: consisteranno nel verificare la conoscenza delle due lingue straniere indicate nella domanda di partecipazione, mediante conversazione, anche su argomenti attinenti l’esercizio della professione.<br />
<strong><br />
ART. 8 – PUNTEGGIO </strong><br />
Il punteggio massimo è fissato in 10/10.<br />
Consegue l’ammissione alla seconda e terza prova scritta, il candidato che riporta il punteggio di almeno 7/10 nella prima prova scritta. Consegue l’ammissione all’orale il candidato che riporta una votazione media complessiva nelle prove scritte di almeno 7/10 con non meno di 6/10 nelle prove scritte di lingua.<br />
Consegue l’abilitazione il candidato che riporta la votazione media complessiva finale di almeno 7/10 con non meno di 6/10 in ciascuna prova orale.<br />
<br />
<strong>ART. 9 – ISCRIZIONE NEGLI ELENCHI PROVINCIALI</strong><br />
L’ iscrizione nell’elenco Provinciale delle Guide Turistiche avviene a seguito di:<br />
- superamento dell’esame abilitativo;<br />
- accertamento dei requisiti autodichiarati nella domanda di partecipazione;<br />
- pagamento della tassa di concessione governativa (una tantum) di Euro 168,00 da versare sul conto corrente postale n. 8003 intestato all’Ufficio del Registro Tasse CC.GG. – Pescara, quale tassa di iscrizione dovuta ai sensi della legge 28.12.1995, n. 549, art. 3 – comma 141 e successive modifiche ed integrazioni.<br />
<br />
<strong>ART. 10 – TRATTAMENTO DATI PERSONALI</strong><br />
Ai sensi dell’articolo 13 del D. Lgs. n. 196/2003, si informa che i dati personali riportati nella domanda di ammissione all’esame di abilitazione verranno trattati solo in funzione degli adempimenti connessi all'espletamento delle procedure relative all’esame abilitante alla professione.<br />
Il conferimento dei dati è obbligatorio e l’eventuale rifiuto di fornire tali dati potrebbe comportare la mancata o parziale esecuzione della pratica.<br />
La presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, a cura del personale incaricato della procedura.<br />
Il titolare del trattamento dei dati è la Provincia di Treviso.<br />
In ogni momento, l’interessato potrà esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003.<br />
La presente procedura d’esame non costituisce concorso per l’accesso al pubblico impiego.<br />
<br />
<strong>Per ogni informazione i candidati potranno rivolgersi al Settore Promozione del Territorio - Ufficio Professioni Turistiche dell’ Amministrazione Provinciale di Treviso – Via Cal di Breda n. 116 – 31100 Treviso. - Tel. 0422656701.</strong><br />
<br />
Treviso, 01.06.2012<br />
<br />
<strong>Qui trovate Bando, Programma Esame e la Domanda di Ammissione</strong> http://www.provincia.treviso.it/Engine/RAServeFile.php/f/Bandi_ed_Esiti/GUIDATUR2012.pdf
 
#2
Scusatemi, c'è qualcosa che proprio non capisco: leggendo questo bando io, che sono laureata vecchio ordinamento Dams Teatro, potrei accedere al concorso in quanto è richiesto semplicemente un diploma di laurea.<br />
Ok, fin qui tutto a posto.<br />
Non capisco, però, perchè in Emilia Romagna, la regione dove vivo, venga richiesta la frequentazione di un corso specializzato del costo di 900 euro e rotti oppure una laurea specifica in Storia dell'arte.<br />
Allora, ogni regione può autonomamente regolamentarsi per questa professione? Perchè allora mi converrebbe comunque prendere il patentino a Treviso e lavorare saltuariamente lì o, se ha validità nazionale, iscrivermi comunque in Emilia Romagna...
 
#3
<em>@impulse wrote:</em><blockquote>Allora, ogni regione può autonomamente regolamentarsi per questa professione? Perchè allora mi converrebbe comunque prendere il patentino a Treviso e lavorare saltuariamente lì o, se ha validità nazionale, iscrivermi comunque in Emilia Romagna...</blockquote><br />
<br />
Ti ho già risposto in altro topic. :wink:<br />
A scanso di equivoci: prendere il patentino da GT a Treviso certifica il fatto che tu sia guida in quell'ambito territoriale, che lavori in pianta stabile o saltuaria non conta.<br />
<br />
Il patentino da GT a Treviso ha validità solo in quel territorio, non puoi esercitare in altra provincia/regione. Non è come la qualifica da AT.
 
#4
Ok, ci siamo, ma quindi, visto che a Treviso non è contemplata la frequentazione di un corso, se volessi diventare AT mi converrebbe fare l'esame lì più che in Emilia Romagna, giusto? Tanto non ha valenza territoriale!
 
#5
<em>@impulse wrote:</em><blockquote>Ok, ci siamo, ma quindi, visto che a Treviso non è contemplata la frequentazione di un corso, se volessi diventare AT mi converrebbe fare l'esame lì più che in Emilia Romagna, giusto? Tanto non ha valenza territoriale!</blockquote><br />
<br />
<br />
Non ho capito... vuoi fare l'AT o la GT?!? Le due cose sono diverse...<br />
<br />
Per AT, al momento, sono aperti i bandi di Verona, Pavia e Cremona: fai prima ad arrivare lì che a Treviso, tra l'altro... :wink:
 
#6
Ehehehehe, l'ideale sarebbe GT, ma visto che dovrei fare il corso per l'Emilia Romagna, allora tanto vale che faccio fruttare la laurea inutile e il master inutile che ho e provo il concorso anche per AT...
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,327
Messaggi
38,461
Utenti registrati
19,324
Ultimo utente registrato
salentogeo
Top