• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Pianificazione Turistica del Territorio

#1
Un cordiale saluto. Introduco il tema della “Pianificazione Turistica del Territorio“, anche per gli aspetti culturali, di sostenibilità paesaggistico ambientale e correlati al rapporto fra innovazioni tecnologica e valori umanistici di autenticità emozionale dell’accoglienza. Cito Il mio ultimo lavoro, sul tema (con titolo: pianificazione turistica del territorio: paesaggio, viaggio e accoglienza), che può essere editato liberamente (in PDF) sul Sito Internet www.claudioricci.info. 251324B6-47C7-45EE-99CC-6915F0DA2C10.jpeg
 
Mi Piace: Mod
#2
Perugia, 2 settembre 2020. Apprendo, elevando il cordoglio alla famiglia, della scomparsa di Philippe Daverio.
Condivido le espressioni di Rai News: “ha portato la cultura nelle case degli italiani”.
La Sua era una conoscenza “elevata e raffinata”, comunicata in modo creativo ed emozionale. Ricordo le Sue riflessioni sull’identità della cultura europea: “ogni luogo é unico, irripetibile, e solo il viaggio può darci un’idea europea”.
Il Suo ultimo libro (in libreria, da luglio, edito da Solferino): “Racconto dell’arte occidentale: dai Greci alla Pop Art”.
Un piccolo pensiero con grata memoria.
Buon viaggio (Foto, archivio personale, www.claudioricci.info).

65C32EDC-117B-490F-9A65-D135D75C3172.jpeg
 
Ultima modifica da un moderatore:
#4
Perugia, 7 settembre 2020. Turismo italiano, futuro molto complesso.
Ecco i dati diffusi in questi giorni: 6 attività, su 10, temono per il loro futuro nel 2021.
Nell’estate 2020, malgrado un buon mese d’agosto (dovuto alla concentrazione della domanda), 4 italiani su 10 non hanno fatto, rispetto al 2019, vacanze.
É un settore da sostenere, con incisività, che “valeva” il 13% del Prodotto Interno Lordo e “dava” lavoro a più di 1 italiano su 10 (potete trovare il mio libro, omaggio, in tema di “pianificazione turistica del territorio” su www.claudioricci.info
(Foto, una mia “archeologica immagine”, del 2007, ove su “Second Life“ accompagnavo Avatar Turisti nella Basilica “Virtuale“ di San Francesco d’Assisi).

A364DB35-3A52-4DEB-8E6A-3FA69A9B6718.jpeg
 
Ultima modifica:
#5
Perugia, 28 settembre 2020. Nel 2022 saranno 50 anni dalla Convenzione (Parigi, 16 novembre 1972) sulla tutela del Patrimonio Culturale e Ambientale italiano, posto sotto la tutela dell’UNESCO. L’Italia, insieme alla Cina, con 55 Siti UNESCO, é al primo posto fra i 193 Stati che hanno ratificato la Convenzione. Essendo i luoghi più noti, a livello internazionale, per il loro “valore universale eccezionale“, sarebbe opportuna una maggiore incisività nazionale per promuovere l’Italia turistica, nel mondo, proprio a partire dai Siti UNESCO (anche attraverso uno specifico “catalogo nazionale“ dei prodotti turistici) con i valori legati alla viaggio per esperienze di “autentica meraviglia“ (Foto, simbolo Patrimonio Mondiale).

BA1D7A8E-47F0-41AF-896C-3CF8FB30A747.jpeg
 
#6
Perugia, 18 novembre 2020. Consiglio un libro, piccolo ma ampio di chiare riflessioni e dati, per coloro che si occupano di sviluppo turistico. Lo ha scritto Sarah Gainsforth (ricercatrice e giornalista indipendente) con il titolo “Oltre il Turismo”, esiste un turismo sostenibile? (Eris editore, Torino, Ottobre 2020). Si cita anche Odisseo, archetipo del “viaggiare curioso”.
5CAF2357-3A86-405A-B0EB-3E1B8E55FFB2.jpeg
 
#7
Perugia, 13 gennaio 2020. il Sito Internet www.claudioricci.info é stato aggiornato anche con nuove pubblicazioni fra cui l’articolo “nuove luci sul turismo italiano“, dalla cultura “estrattiva“ ai luoghi fertili di energia. Viene rimodulata la tematica della sostenibilità in relazione a forme e quantità di turismo che non snaturino l’identità locale, e l’atmosfera di di un meta, attraverso una relazione più armonica fra persone residenti e viaggiatori.
D6D83E29-0FBA-4D9F-9CE4-524AF04C6C37.jpeg
 
#8
18 gennaio 2021 (www.claudioricci.info). Sarà ancora un anno complesso per gli eventi culturali e le mostre. La prospettiva di riequilibrio é nel 2023. In questa fase, anche nell’ospitalità turistica, puntare sugli italiani in Italia: sono circa il 50% delle presenze (pernottamenti) totali. Un periodo per ridefinire la qualità dei prodotti, puntare su unicità particolari e investire in formazione. Bisogna guardare a modelli che hanno funzionato. Cito la mostra a Ferrara (Palazzo dei Diamanti, a cura di Ferrara Arte), nel 2008, dedicata a “Miró: la terra”; sui temi di identità, mondo rurale, origine, fertilità, vita e aldilà (Foto, l’immagine del catalogo della mostra).
A7C315BB-D02A-42FB-8163-A97C2678FF8D.jpeg
 
#9
19 gennaio 2021 (www.claudioricci.info). Comunicare nel turismo é fondamentale. Occorre però farlo unendo promozione e vendita del prodotto. I Social Network sono sempre più importanti: Facebook ha superato 1.7 Miliardi di “utenti attivi al giorno”. Comunque attenti alle 50 milioni di persone passate a social vita migliore. In crescita, per il turismo, Instagram e YouTube. Sono pochi i contenti culturali appositi per i Social (25%). Promuovere esperienze autentiche e poco costruite con immagini dalle atmosfere “antiche” (Foto, ENIT, manifesti storici turismo).
69108A7D-B7BF-4567-BD89-7E495A3E4A43.jpeg
 
#10
20 gennaio 2021 (www.claudioricci.info). Si può citare: “i Presidenti passano i Papi restano”. Sono stati 266 nella storia della Chiesa. Dei 17 Conclavi svoltisi fuori Roma, in Italia, 5 si sono celebrati a Perugia. Il Papato, per il turismo, é un “polo attrattivo”, in particolare nei Giubilei. Nel 2000, ultimo Giubileo ordinario, si registrò a Roma un aumento del 5% (rispetto al 1999) di presenze (pernottamenti). Il prossimo, nel 2025, sarà, ci auguriamo, uno slancio valoriale dopo il Coronavirus. Foto: il libro “Duemila anni di Papi” (Gribaudo, 2007).
BB341878-BA1D-4048-A9C0-BB366A52259C.jpeg
 
#11
20 gennaio 2021 (www.claudioricci.info). In Umbria c’è un’isola verde: il suo nome é Polvese (lago Trasimeno). É la più grande (quasi 70 ettari) delle tre isole del lago. Un paesaggio culturale e naturale, con “antichi” suoni, profumi e sapori, rimasti autentici e particolari. Un luogo per un’esperienza “fertile” di ricordi, ritrovando l’armonia (www.villapolvese.it). Sono oltre 800 le isole italiane (marittime, lagunari, fluviali e lacustri): mete ideali per riscoprire gli “antichi valori del viaggio”. Con Procida, capitale italiana della cultura 2022, il turismo nelle isole può elevarsi a modello sostenibile. Foto: la verde Polvese dell’alto (fonte: Officina Sociale Umbra).

901BA0B6-B7D1-454E-946F-4245E042289E.jpeg
 
#12
21 gennaio 2021 (www.claudioricci.info).
La CNIU, Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, ha approvato, per il 2022, di candidare per l’Italia “il paesaggio culturale di Civita di Bagnoregio” quale Sito “patrimonio mondiale UNESCO”. Il “valore universale eccezionale”, attraverso i criteri (iii) e (v), emerge dall’integrazione fra persone e un “ambiente ostile”, per i fenomeni corrosivi, che si manifesta con un’ampia resilienza dei residenti. Il cammino di candidatura, che ricordo sin dal 2011 con il Sindaco Francesco Bigiotti, é stato di grande qualità tecnico culturale e per ampliare la consapevolezza diffusa sul valore del luogo. In Italia i Siti UNESCO sono 55 (siamo primi, al mondo, con la Cina). Le candidature ufficiali italiane, nella “lista dei tentativi”, sono 41: l’Italia potrà proporre un massimo di due Siti l’anno, fra beni culturali e naturali (Foto tratta dal sito www.juzaphoto.com).
734E47D6-CECA-42B0-ADDA-ED855D814C6D.jpeg
 
#13
23 gennaio 2021 (www.claudioricci.info).
La relazione, forse impossibile, fra lo storico manifesto ENIT (libro di Manuel Barrese, Promuovere la Bellezza, Società Editrice Romana, 2020) e Chiara Ferragni che, nel 2020, visita le Gallerie degli Uffizi di Firenze (foto, www.intoscana.it). Due immagini diverse ma moderne, quando vennero realizzate. Però il manifesto dell’ENIT veniva “guardato con gli occhi”, attivando esperienze umanistiche lente, mentre Chiara Ferragni é mediata da Social Network veloci e, forse, “meno solidi”. Nella comunicazione, culturale turistica, non più del 50% delle risorse andrebbe destinato a televisione, Social Network e multimedialità utilizzando il resto in azioni tradizionali e formazione per un’immagine più duratura. Un post con una foto, su Instagram, é incisivo per meno di 24 ore. Nei prossimi giorni, sul sito www.claudioricci.info, sezione “pubblicazioni”, sarà disponibile un mio articolo sulla tematica.
E144C8E8-A953-4D68-A36F-A335FB23CC92.jpeg
 
#14
27 gennaio 2021 (www.claudioricci.info).
Formazione, informazione e valorizzazione del turismo sostenibile, armonico (con i residenti) con autenticità e qualità. Si attiverà, per questo, www.italiaturismo.org, sito che sarà pubblicato nei prossimi giorni. Tre ambiti: notizie “quotidiane” sul turismo italiano, pubblicazioni (PDF, omaggio) e video corsi Online sulla valorizzazione e pianificazione turistica del territorio. Attenzione ai beni culturali e ambientali (a partire dai Siti UNESCO), al paesaggio, alla cultura dell’ospitalità, alla qualità dell’offerta ricettiva e nei servizi territoriali, alla vendita del prodotto turistico e all’innovazione. Foto, archivio personale, una scultura al parco di Villa Fidelia, Spello (Perugia).
DED28028-C023-4E47-AE74-DA7A814E49F9.jpeg
 
#15
www.italiaturismo.org é attivo da oggi (27 gennaio 2021). Nel prossimo periodo il sito Internet sarà sviluppato e migliorato. Include tre sezioni: notizie “quotidiane”; libri, articoli e pubblicazioni; video corsi per la formazione a distanza. Obiettivo: valorizzare la cultura dell’ospitalità italiana (Foto: la prima pagina e il logo).
4736BE8B-64E2-444E-8605-0CACC072DECD.jpeg
 
#16
29 gennaio 2021. Turismo e Trasporti sono due aspetti correlati. Secondo Assoaeroporti (Associazione Italiana Gestori Aeroporti) il sistema aeroportuale italiano ha perso nel 2020, rispetto al 2019, il 72.6% di passeggeri con meno 57.2% di movimenti (fra arrivi e partenze). Tiene di più il traffico degli italiani in Italia mentre le perdite sono più alte dall’Europa e addirittura si arriva all’81.2% in meno di passeggeri dai Paesi extra Europa. Sino al 2023-2024 bisogna puntare sugli italiani in Italia con proposte di qualità, autentiche e particolari nelle atmosfere emozionali (Foto, tratta da Pinterest).
CB0CECB4-3D35-45C1-A434-65C7A7AA0BA6.jpeg
 
#17
30 gennaio 2021 (www.italiaturismo.org). Ogni attività nel turismo considera il sito Internet come essenziale per la promozione. Dev’essere, però, realizzato bene, sul piano tecnologico, con adeguati investimenti. Per le lingue di traduzione occorre una riflessione: il classico inglese “copre” il 45% dei potenziali “clienti Internet mondo” e l’italiano solo il 5%. Quindi se volete essere internazionali nel vendere i prodotti turistici occorre la traduzione in 8-10 lingue (Foto, da Pinterest). Consigli: testi brevi e chiari; grafica incisiva (non sempre il bello comunica); pochi “movimenti” (www.claudioricci.info).
187CB5FF-56D4-42CB-A39F-1D3FC0294776.jpeg
 
#18
31 gennaio 2021 (www.italiaturismo.org). Erano gli anni della “crescita” del numero dei telefonini multimediali (2005/2006) e dei Social Network. Nello stesso periodo si sviluppavano le proposte sul turismo delle esperienze, autentiche, “vere e poco costruite”, ed evitando di trasformare i luoghi in “palcoscenici” che modificano le atmosfere originarie. Su questo tema, ancora in evoluzione, mi permetto di consigliare l’ottimo libro “il marketing delle esperienze turistiche” di Fabio Forlani, Aracne Editrice, del 2017 (www.claudioricci.info).
FCD58D28-0749-4182-B57B-D102FFD9AD09.jpeg
 
#19
2 Febbraio 2021 (www.italiaturismo.org). La fotografia, tratta da Nadir Sardinia (di G. Alvito), bene descrive la misterica bellezza dell’area archeologica “Su Nuraxi” a Barumini, piccolo luogo meraviglioso della Marmilla in Sardegna. Scoperto e portato alla luce dall’archeologo Giovanni Lilliu. Sito Patrimonio Mondiale UNESCO dal 1997. Il Nuraghe risale al XV secolo Avanti Cristo e in Sardegna si contano 7.000 Nuraghi a cui si aggiungono oltre 2.000 Chiese Rupestri. Il paesaggio della Marmilla e l’Altopiano con i famosi cavallini della Giara elevano atmosfere autentiche e uniche. Da citare l’innovativa opera di valorizzazione del Comune e della Fondazione Barumini Sistema Cultura (www.claudioricci.info).
FC62CC0B-B7EE-4631-AF91-C2C1F5F9EF12.jpeg
 
Ultima modifica:
#20
4 Febbraio 2021. É stato pubblicato il sito www.italiaturismo.org come un luogo informativo, e di formazione, per la valorizzazione e pianificazione turistica di un territorio anche per aspetti legati a paesaggio culturale e naturale, sostenibilità, innovazione e per “l’arte del viaggiatore” come filosofia consapevole per un turismo armonico. Ci auguriamo possa esservi di ausilio (www.claudioricci.info).
ED13F9B6-F347-4F72-B88B-7696E1F53947.jpeg
 
Mi Piace: Mod
#21
5 Febbraio 2021 (www.italiaturismo.org). Mantova e Sabbioneta sono dichiarate luoghi Patrimonio Mondiale UNESCO nel 2008 per il valore “universale eccezionale” delle realizzazioni urbane, architettoniche e artistiche, nel Rinascimento, correlate alla famiglia Gonzaga. La foto (tratta da Arteworld) illustra la magnifica Sala dei Giganti (affrescata, nel 1532-35, da Giulio Romano, allievo di Raffaello) a Palazzo Te (nome tratto dall’isola Tejeto) a Mantova: un’opera moderna, tridimensionale che ti avvolge quando la visiti. Si eleva anche un ampio valore simbolico: i Giganti osano sfidare gli Dei e sono travolti dalla loro costruzione (www.claudioricci.info).
500FAAF4-9ED5-40EA-9B71-81D26C5A32B6.jpeg
 
#22
8 Febbraio 2021 (www.italiaturismo.org). L’UNESCO nel 1971 ha attivato il programma “l’uomo e la biosfera” (MAB, Man and the Biosphere). Obiettivo: promuovere un “rapporto equilibrato” persone-ambiente attraverso la tutela della biodiversità e buoni modelli di sviluppo sostenibile. Il programma individua le “Riserve della Biosfera” come esempi di buone pratiche coinvolgendo le comunità locali. Al mondo sono 714 le Riserve della Biosfera MAB UNESCO, 19 in Italia. Nella foto (tratta da www.unesco.org) la riserva MAB UNESCO, dal 2018, del Monte Peglia in Umbria (www.claudioricci.info).
BD3EFEF0-5CA8-4497-87AE-728DCAF1B379.jpeg
 
#23
9 Febbraio 2021 (www.italiaturismo.org). Il viaggiatore, quando guarda da lontano San Gimignano (nel senese), percepisce che sta per arrivare in un luogo fra terra e cielo. Le 14 “torri gentilizie” (erano 72 in origine) sono in dialogo prospettico con il paesaggio culturale ancora oggi con atmosfere autentiche (foto, Historydailypix). Un gioiello medievale che include mirabili espressioni dell’arte italiana fra il XIV e XV secolo. Il centro storico di San Gimignano é, dal 1990, “Patrimonio Mondiale UNESCO”. Un luogo curato con amore, attenzione per i particolari e armonia fra residenti e turisti. Già vi sono stati (e pianificati) restauri e valorizzazioni urbane che denotano una visione in linea con la storia di un centro storico che “profuma di meraviglia” (www.claudioricci.info).
93980061-023F-4AD2-B24F-DDF1F9655D92.jpeg
 
#24
11 Febbraio 2021 (www.italiaturismo.org). SKÅL Roma, associazione internazionale di professioni sul turismo, ha delineato le relazioni, 2021, fra turismo e psicologia del Coronavirus. Emerge l’esigenza di “ridurre la paura cercando evasione, nelle vacanze, appena possibile”. Quindi é prevedibile, dopo la vaccinazione, un’elevata domanda di turismo. L’attuale crisi del settore é grave e secondo il WTTC (World Travel & Tourism Council) la Pandemia sta creando effetti negativi 5 volte peggiori di quelli della crisi finanziaria globale del 2008. Fra le indicazioni dell’Academy SKÅL Roma: puntare, di più, sulle destinazioni “poco affollate”, legate al “turismo rurale, naturale e sostenibile” per gli italiani in Italia. Foto, Pinterest, da The Designest (www.claudioricci.info).
7761BB85-204B-484A-8153-A16CAD88ED1A.jpeg
 
#25
12 Febbraio 2021 (www.italiaturismo.org). Dopo il 2001 con la riforma del titolo V, la Costituzione italiana non cita più il turismo negli “aspetti sostanziali”. Tutta la materia é di competenza legislativa “residuale” delle regioni con “definizioni indirette”, della Costituzione, attraverso le parole: cultura, patrimonio storico e artistico, paesaggio e “libera” circolazione e soggiorno. Con il referendum del 1993 é stato abolito il Ministero del turismo. Fonti accreditate (2020) citano che il turismo rappresenta il 13% del Prodotto Interno Lordo e il 15% dei Posti di Lavoro. Ambiti italiani indicano, da tempo, una più concreta attenzione, legislativa e finanziaria, a questo settore fondamentale “anche” per superare la grave crisi dopo il Coronavirus. In data odierna il primo Governo Mario Draghi ha reintrodotto il Ministero del Turismo con Portafoglio. Foto: il libro di Michele Ainis e Vittorio Sgarbi, edizioni La nave di Teseo, su “La Costituzione e la Bellezza”(www.claudioricci.info).
25072028-C110-419F-8956-66ACF0223854.jpeg
 
Ultima modifica:
#26
14 Febbraio 2021 (www.italiaturismo.org). “Progettare la lentezza” é il titolo del libro di Paolo Pileri (Edito da People, idee, 2020). Un’interessante lavoro sul diritto di vivere più lentamente con riflessioni e proposte, in molti ambiti e per migliorare la qualità della nostra vita. Questo vale anche nel turismo dove, cita l’autore, “il turismo (troppo) di massa, nelle sue diverse forme, ha devastato ampi territori”. Occorre, prosegue Paolo Pileri, uscire dal “turismo dei non luoghi” ritornando, molto di più (come strategia), nelle piccole destinazioni con esperienze autentiche e dove si é attesi (www.claudioricci.info).
EB88C57D-9B84-4890-8C1A-5EFD62DDFA75.jpeg
 
#27
15 Febbraio 2021 (www.italiaturismo.org). Il turismo invernale, nell’arco alpino, sviluppa un peso economico di 11 Miliardi € all’anno, occupando 120.000 persone (nei diversi ambiti). Sono 4 milioni gli italiani che fanno sport sulla neve. Tale comparto vale l’11% di tutto il PIL (Prodotto Interno Lordo) turistico italiano. Nel nostro paese si contano 6.000 km di piste da sci dotate di oltre 2.200 impianti di risalita. L’onere di gestione degli impianti é elevato visto che innevare, in modo artificiale, 1 km di pista costa, in media, 60.000 € per stagione. Molti italiani, quasi il 67%, “vorrebbe passare una vacanza in montagna”. É un settore determinate, per molte regioni d’Italia, a cui dedicare attenzione. Foto, il francobollo di Poste Italiane, per i campionati del mondo di sci alpino 2021 (www.claudioricci.info).
327590D8-BCA4-4BE5-9C3B-106716B81971.jpeg
 
#28
16 Febbraio 2021. “Guida alla feste popolari in Italia” é il titolo di un lavoro, del 1990 (Data News Editrice), di Carlo Autiero. Un’ampia ricognizione di feste “rituali”, piccole e grandi, utili per il “turismo tematico”. Fra queste il Carnevale da: “eliminare la carne” (inizio del digiuno) per l’avvio della Quaresima. La maschera, per allontanare le negatività, é il simbolo della volontà di evolversi per migliorare (metamorfosi). Il Carnevale di Fano é fra i più antichi (1347); a Venezia c’è quello più affascinate e “affollato”, prima del Coronvirus, con 1 milioni di ospiti (Foto, da Pettiná Viaggi e Turismo); Viareggio é noto per i grandi carri con tanti movimenti. É in atto l’idea di candidare alcuni carnevali italiani (Sito “seriale”) nella Lista del patrimonio immateriale tutelato dall’UNESCO (www.claudioricci.info).
CDB3C57E-1F46-423A-88D1-60028AFA0C01.jpeg
 
#29
17 Febbraio 2021. “Il turismo deve cambiare”, questa la frase che, dalle sedi parlamentari, oggi si diffonde. La conseguenza, in itinere di attivazione del “Ministero del turismo con portafoglio”, dovrà essere la modifica del “Piano Strategico del Turismo” 2017-2022 (Foto, tratta dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo). Si riparte dalla “cultura dell’ospitalità” con più risorse per formazione e qualità. “Formazione diffusa” per operatori, residenti, associazioni e scuole perché il turismo é un “sistema integrato territoriale”. Alla formazione si dovrebbe destinare almeno il 15% di quanto investito, in totale, sul turismo (www.claudioricci.info).
074D1101-73C5-4397-8903-7721A70BA535.jpeg
 
Ultima modifica:
#30
21 Febbraio 2021. Incontri, cultura e spettacolo dal vivo “quasi azzerati” nel primo anno del Coronavirus. I dati degli ingressi nel 2020 (rispetto al 2019), diffusi dalla SIAE (Società Italiana degli Autori ad Editori), sono ben chiari. Meno 83% per lo spettacolo dal vivo e la musica. Meno 78% per mostre ed esposizioni. Meno 77% per gli eventi sportivi. Meno 70% per cinema e teatri. Gli spazi teatrali in Italia, nelle differenti tipologie, sono 6.000 diffusi finanche in piccolissimi luoghi ed essenziali per l’economia culturale, turistica e gli aspetti sociali. É uno degli ambiti “più colpiti” dal Coronavirus a cui dare attenzione (Foto, teatro Olimpico di Vicenza, tratta da www.sipario.it).
F3F2E804-EE28-4153-B061-F8345EE79740.jpeg
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,962
Messaggi
36,190
Utenti registrati
16,547
Ultimo utente registrato
ANTONIO MALORGIO
Top