• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Un mio sito internet...

#1
Salve!<br />
<br />
Vorrei qualche informazione tecnica, amministrativa e fiscale riguardo ad un progetto che ho in mente.<br />
<br />
Sarebbe mia intenzione aprire un sito internet e promuovere dal punto di vista turistico e culturale l'area in cui vivo. In tale sito vorrei inserire informazioni di natura turistica (quindi, come organizzare un itinerario e attorno a quali località) e non solo (presentazione di libri, notizie su restauri, ritrovamenti archeologici). Questo portale dovrebbe poi essere un tramite tra un'eventuale domanda di turismo (visite guidate) e la guida turistica, anzi un gruppo di guide turistiche che hanno manifestato una loro disponibilità al progetto. Io sono tra queste e vorrei per, dare corpo a tale progetto, metter su una piccola associazione culturale che gestisca tale sito e faccia, appunto, da collegamento tra un'eventuale utente e la guida.<br />
<br />
L'idea dell'associazione mi è venuta perché non so ancora che tipo di risposta potrà avere questa mia idea. Pertanto, ho pensato di iniziare con questo sistema, continuando a rilasciare poi fattura come prestazione occasionale nel momento in cui si concretizzasse un contatto. Fino a quale cifra e/o tetto mensile, tale prestazione può essere considerata occasionale? Oppure, mi conviene aprire direttamente una partita Iva? E, in tal caso, quali sono le procedure ed i costi da affrontare?<br />
<br />
Altra cosa. Nello stesso portale vorrei promuovere anche la conoscenza e (perché no?) la vendita di alcuni prodotti (alimentari, artigianato, pubblicazioni), dopo accordi presi con i produttori e/o autori: è un secondo stadio del mio progetto. Anche in questo caso, quali sono le procedure da seguire? Questo aspetto – ripeto: di là a venire – immagino sia più complesso del primo e, in questo caso, penso che l'apertura di una partita Iva sia necessaria...<br />
<br />
Attendo comunque delucidazioni da chi vorrà/potrà fornirmene. E ringrazio in anticipo per le risposte che arriveranno
 
#2
:) le attività che vuole intraprendere necessitano delle naturali autorizzazioni ( com per la vendita alimentare, turismo etc) le consiglierei di fare un passo per volta come la valorizzazione culturale e turistica della sua regione per poi piano piano valutare anche in collaborazione eventuale con professionisti del settore le naturali evoluzioni, poiché rischia di bruciarsi inserendo tanta carne al fuoco .
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,343
Messaggi
38,517
Utenti registrati
19,455
Ultimo utente registrato
massimiliano alleva
Top