• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Trattamento economico e organizzazione del lavoro

#1
Buongiorno a tutti, attualmente lavoro come governante in un hotel 4 stelle di Roma, il quale ha appaltato il servizio di pulizie ad una cooperativa di milano. Le cameriere, tutte senza formazione adeguata, sono tutte di colore e vengono pagate 5,41 euro ogni tre camere per quattro ore lavorative al giorno. tutto il tempo impiegato in più (perchè il numero di camere da pulire varia in base a quante cameriere ci sono e a quante camere in fermata e in partenza)è regalato, nel senso che non viene pagato.
lo stipendio medio si aggira attorno ai 600 euro, un giorno di riposo a settimana.
ovviamente l cameriere fanno il loro lavoro di corsa e male.
il direttore dice che la paga è conforme agli standard, ma non ne sono affatto convinta.
mi trovo davvero in difficoltà perchè non riesco ad ottenere dei risultati di qualità adeguati, le cameriere fanno come gli pare nonostante le quotidiane sollecitazioni.
secondo voi è normale una cosa simile?
grazie mille
 
#2
A mio avviso non è normale tutto questo, Caterina. Anzi sì, nel senso che chi è sfruttato, quando può tira i remi in barca. sulla faccenda delle <a href="https://www.formazioneturismo.com/discussione/pulizie-in-albergo-affidate-alle-cooperative/" target="_blank"><strong>pulizie degli hotel affidate alle cooperative</strong></a> avevamo intavolato un dibattito proprio su questo forum. E più o meno il succo è questo: con le cooperative la qualità del servizio ne risente, lo sfruttamento galoppa e il cliente scappa. e vorrei vedere... se entri in una stanza e trovi i capelli (o molto peggio) di chi ti ha preceduto, se formiche, germi e batteri organizzano rave party sullo sporco più sporco, è normale che il cliente cambia lido. a prescindere dal colore della pelle (il punto direi proprio che non sia quello), credo che le cameriere ai piani non solo abbiano bisogno di un minimo di formazione, ma anche di uno stipendio dignitoso. solo così non si va più di corsa e la qualità cresce. senza soldi non si cantano messe, vengono meno le motivazioni. in sintesi direi che pulizie dovrebbe farle personale assunto direttamente dall'hotel. sono poche, finora, le persone che ho incontrato e che hanno detto di trovarsi bene con le coop. Nulla contro di loro, ma è la logica: per prendere gli appalti devono praticare prezzi al ribasso e con risorse esigue ottieni ben poco. di certo non la qualità. almeno io la penso così. detto questo, affrontiamo il colore della pelle: significa che gli italiani non vogliono più fare questo lavoro? e poi ci si lamenta della crisi... bah...
 
#3
Da cliente dico che le pulizie della stanza sono fondamentali, se si risparmia su questo... addio! Onestamente non credo che il servizio offerto da una cooperativa possa dare grandi benefici: per fare un prezzo basso rispetto ai concorrenti si taglia dove si può, ad esempio sugli stipendi e sulla qualità del prodotto impiegato. Per forza di cose il risultato finale nel risente. Poi c'è il discorso della cooperativa: lo è davvero o è un'azienda mascherata con tanto di padrone che sfrutta gli operai? Leggo la definizione di cooperativa sul primo dizionario (tanto il succo è quello) trovato sul web: "Società costituita non a fini di lucro ma per garantire ai soci una maggiore equità economica rispetto a quella del mercato; anche, edificio, locale in cui ha sede tale società || c. di lavoro, quella che gestisce un'impresa dividendo gli utili tra i soci lavoratori". Secondo voi quelle che fanno le pulizie negli alberghi rientrano in questa descrizione di coop? Dubito. ho anche sentito di alcuni hotel che dalle esperienze della cooperativa sono tornati ad assumere. ciò non toglie che vi siano cooperative capaci di garantire un servizio eccellente. Generalizzare è sbagliato, tuttavia i commenti letti qua e là non depongono a favore delle coop
 
#4
Mi hanno proposto un lavoro parttime (4 ORE al giorno) con la qualifica di "addetta al controllo qualità ai piani" c/o un albergo di circa 60 camere, a Milano, in franchising con la catena ^^IBISHotel | Hotel economici con standard di qualità - Accor Hotels^^.

Vorrei sapere da persona competente a quanto ammonta lo stipendio netto/mese rispettivamente il corrispettivo netto/annuo per il detto incarico.

Ringraziando in anticipo per ogni risposta costruttiva ed utile, rimango in attesa di queste.
Cordiali saluti.
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,843
Messaggi
35,844
Utenti registrati
16,240
Ultimo utente registrato
filipros
Top