• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

sbocchi lavorativi per laureati in scienze turistiche

#2
ed io sono sulla tua stessa barca....laureata, parlo 4 lingue,con un lavoro che avrei potuto fare con un diploma (sottopagato e non in regola!!!)...naturalmente dopo aver fatto 1000 sacrifici per tirare avanti all'università...
 
#3
Anch'io faccio parte della stessa barca!Laurea in Scienze del Turismo Culturale con 110 e lode. Parlo 3 lingue e una 4° in maniera sufficiente...ho 23 anni...ma sono penalizzato dal fatto che non ho esperienza nel settore!Sto facendo un tirocinio (a gratis) presso un tour operator...il direttore è entusiasta di me, delle mie capità e volontà...e a cosa valgono se nessuno accetta gente MOTIVATA, GIOVANE, CHE HA LA PASSIONE DEL TURISMO, MA SENZA ESPERIENZA?

Con grande rammarico noto che una laurea in turismo è alquanto inutile (almeno qui in Italia), in quanto non ne esce fuori una determitata figura professionale!Basta avere fortuna e un diploma e si può benissimo lavorare in questo settore...a volte la passione, i sacrifici e le volontà, non vengono considerate e ripagate. Ecco la triste realtà italiana!

Una cosa è certa, che se dovessi ritornare indietro rifarei tutto ciò che ho fatto; compresa la laurea in Scienze del Turismo Culturale!
 
Ultima modifica da un moderatore:
#4
Guarda non voglio fare l'antipatica e la scontrosa.Ma nonè giusto sottovalutare le persone che non sono laureate.Capisco il tuo nervoso perchè non riesci a trovare lavoro.Ma anche noi ci diamo da fare per poter dare il meglio!Anche se sono in quarta superiore!
 
#5
Ma se leggi bene il mio intervento non ho sottovalutato chi non ha la laurae.Ho solo evidenziato un dato di fatto: in questo settore la laurea purtroppo non da un "marcia in più" come è giusto che sia, ma basta semplicemente il diploma e l'esperienza.
 
#6
...ciao io mi allaccio al discorso che è stato riportato prima, che i diplomati non sono persone che se ne approfittano e basta,calpestando e si accaparrano ciò che i laureati potrebbere fare meglio. perchè il tuo discorso sembra che solo gli universitari hanno il diritto di avere di "piu'".

Adesso ho da porti una domanda: Ma tu in tutto questo tuo percorso Universitario hai solo studiato????

Io ho 30 ed ho vissuto per quasi 11 anni all'estero, ho fatto le mie esperienze in svariati Tour Operator Italiani ed ho fatto la mia scalata verso la vetta. Sono rientrata in Italia per una serie di vicissitudini.

Le cose bisogna sudarsele, e ti posso garantire che dai libri si imparano le nozioni ma le occasioni te le devi creare tu, e se vali tutto il resto viene da sè! Ti propongo di andare a fare degli stage??!!! VAIIIIIII MA NON PENSARE SOLO A QUELLO, FAI DEI PROGETTI E BUTTATI SEMPRE E NON PIANGERTI ADDOSSO, ormai tutto quello che ci circonda è osceno, le persone sono ipocrite ed egoiste e più andremo avanti e sarà sempre peggio.
In più " I PIANI ALTI" monopolizzano tutto ed il divario sociale aumenta sempre più.Dai vedrai che riuscirai, ci vuole solo un pò più di coraggio, l'importante che ti sei accorto che adesso è il momento di alzarti dalla sedia dello studio, ed ora devi correre e come se devi correre. In bocca al lupo e se vuoi un pò di consigli domanda pure, non sono cattiva ma realista!

un abbraccio
giacoma
 
Ultima modifica da un moderatore:
#7
Forse non hai colto il significato del mio post (o non vuoi coglierlo!?)Non ho assolutamente dato la colpa a chi non ha la laurea!Ho solo denunciato una triste realtà di cui ha colpa la pubblica istruzione dove, per far soldi, da vita a svariati corsi universitari, ma senza un reale sbocco o quanto meno un riconoscimento professionale!

Chi vuol fare l'architetto sa che deve laurearsi in architettura,così come l'avvocato in giurisprudenza e così via...

E comunque non ho scritto né per ricevere consigli né per aver fatto la morale né per essere giudicato su ciò che ho fatto o come l'ho fatto!Per aver 23 anni ho fatto abbastanza e ne sono fiero!
 
Ultima modifica da un moderatore:
#8
Informazioni su corsi laurea Scienze turistiche

vorreia sapere una cosa: per accedere a scienze turistiche bisogna fare i test d’ingresso? oppure in base a che cosa vengono fatte le graduatorie? vi prego di rispondermi… grazie!!!!
 
F

fmongiello

Guest
#9
Scienze turistiche, quale facoltà?

ma di quale scienze turistiche stai parlando?
nel caso specifico (Univ Politecnica Marche – Facoltà Economia) per questo corso di laurea in Economia del territorio e del turismo di questa pagina, modificato in Corso di Laurea in Turismo Internazionale e Gestione dei Sistemi Turistici l’accesso è libero.

Se ti riferisci ad altro sii più chiara. In alcuni casi potrebbe trattarsi di corsi a numero programmato, in tal senso è previsto un test d’ingresso che in base a punteggi e altre valutazioni determina l’idoneità.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,362
Messaggi
32,014
Utenti registrati
14,182
Ultimo utente registrato
Fab
Top