• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

pulizia camere hotel ****

#1
Una cameriera ai piani che lavora 4 ore al giorno per 5 giorni alla settimana inclusi festivi (a rotazione i giorni di riposo) con assegnate 10 camere quanto le aspetterebbe come stipendio mensile?? Sui 500 e poco?
 

Francesco Mongiello

Consulente Web Marketing Turistico & Social Media
Staff Forum
#2
Ciao @Luana considera che per una cameriera ai piani - Alberghi con 3-4-5 stelle - cat. 6 livello - siamo in quest'ordine:

Paga base 1.362,91
III° elemento 50,00
totale lordo 1.412,91
netto 1.106,00
8% ind. stagionale 113,03
totale lordo incl.ind.stagionale 1.525,94
netto incl. Indenità stagionale 1.175,00

Il totale mensile è calcolato su 40 ore settimanali. Sono 6 ore e 40 minuti al giorno con un giorno di riposo la settimana. Festività, straordinarie, 13a e 14a mensilità e ferie non godute devono essere pagate separatamente.
Il Terzo Elemento -Assegno supplementare - è l’importo nato dalla contrattazione sindacale a livello provinciale e regionale, pertanto ha valori difformi nelle diverse aree geografiche del nostro paese.

Diciamo che più o meno ci siamo. Ma c'è un contratto di lavoro?
 
#3
Salve, potreste spiegarmi se ho fatto bene o meno in una circostanza?
dovevo pulire una stanza dove non c'era nessun cartello alla porta,busso tre volte e l'uomo che trovo dentro
mi dice che posso far pulizie ma lui resterà in camera,
nel frattempo che sistemavo il letto lui è andato in doccia, uscendo e girando poi nudo…
ho fatto bene a pulirla comunque?
grazie
 
F

fmongiello

Guest
#4
Ciao Grazia hai fatto fin troppo!
Teoricamente avresti dovuto lasciare la camera o chiedere al cliente - visto che ti aveva concesso di fare il riassetto in sua presenza - nel momento in cui l'hai visto nudo, se preferiva che lasciavi la camera per ritornare in un altro momento o se - in alternativa, visto che eri lì per lavorare [e che non sei trasparente] se poteva rivestirsi.

Poteva essere imbarazzante chiederglielo ma avresti dovuto farlo.
Evidentemente era un cliente esibizionista, è assurdo lasciargli credere che poteva avere un comportamento così...diciamolo pure da "porco" [da atti osceni in un luogo che per quanto privata può essere la sua camera, nel momento in cui ci stai lavorando diventa un luogo pubblico].
 

Francesco Mongiello

Consulente Web Marketing Turistico & Social Media
Staff Forum
#5
Concordo. Idealmente le cameriere ai piani dovrebbero riassettare le stanze quando gli ospiti alloggiati sono usciti dalla stanza stessa. Il lavoro dovrebbe svolgersi così per ovvie ragioni:
1) non infastidire il cliente e tutelare la sua privacy
2) dare alla donna delle pulizie la massima manovrabilità per pulire come si deve.

Nella pratica però può capitare che la pulizia debba essere svolta mentre il cliente é ancora nella stanza. Si tratta di eccezioni alla regola ma che, soprattutto in determinate situazioni, possono capitare con una certa frequenza, penso soprattutto negli hotel di vacanza.
 
#6
per essere più precisi non ha compiuto niente di sgarbato,e mi ha chiesto gentilemnte se potevo ugualmente
pulire visto che non sarebbe uscito,successivamente si è ricoperto...
ho fatto bene a continuare?
grazie
 

Saverio Panzica

Esperto
Staff Forum
#7
Preferirei non rispondere, a causa della maleducazione del cliente e del disagio della ragazza, oltre che come lavoratrice, come donna. Ritengo che in questi casi ci sia solo una cosa da fare: "uscire dalla stanza", informare il direttore, il quale dovrebbe redarguire e, magari, denunciare quel cretino. Scusatemi ma la questione morale non ammette eccezioni.
 
#8
la mia capa (testa) non è bona e lungi da me i moralismi, ma sono perfettamente d'accordo con saverio. cliente maleducato (ed esibizionista). secondo me, nel momento in cui trovi il cliente, ti giri e te ne vai. In questo caso grazia (?) ha rischiato grosso: stare da sola con un tipo del genere, beh... mi meraviglio che non ci abbia provato, che non le abbia messo le mani addosso. anche per questo è bene andarsene subito: si previene un potenziale rischio. purtroppo di malintenzionati in giro - lo dicono le cronache di tutti i giorni - ce ne sono tanti. di più, l'occasione fa l'uomo ladro... In conclusione, per dirla con saverio: "la questione morale non ammette eccezioni", ma prevenire è sempre meglio che curare. Meglio una stanza sporca che un pirla che sghignazza per la sua "bravata". suvvia, un po' di rispetto per chi lavora, a prescindere dal sesso
 
#10
Doveroso, Saverio, hai detto cose sacrosante. ps. ti seguo, di tanto in tanto: miiiiiiiii.... quante cose che sai!!! sei un'enciclopedia vivente, una raccolta di leggi sempre aggiornata. scherzi a parte, sei una risorsa preziosa per tutti. grazie!
 
#11
Salve.. Io invece avrei un po' di dubbi sul mio contratto.. Allora lavoro in un b&b di 5 stanze dalle 7 alle 13:30/14 dove mi occupo di collazione\check in e pulizie..
I miei datori (sono due) mi hanno fatto un doppio contratto di lavoro come collaboratore domestico... Questa é una attività ed io non lavoro per una famiglia..
 
#12
beh, manuel, qui si entra in un altro campo. effettivamente il tuo non è esattamente il lavoro del collaboratore domestico. quando si parla di questa figura vengono in mente colf e badanti, al servizio di una sola famiglia.

E' pur vero che, stando a quanto dice il contratto collettivo di lavoro, a seconda delle qualifiche e del livello raggiunto, queste figure svolgono determinate mansioni. tra queste spiccano: addetto alle pulizie e lavanderia, aiuto di cucina, addetto alla pulizia e annaffiatura aree verdi, cameriere e - ancora - cuoco, addetto alla preparazione delle pietanze e all’approvvigionamento delle materie prime, mansioni connesse al vitto e alla pulizia della casa.

Diciamo che check-in a parte, più o meno ci rientri, ma io, pur precisando che non sono esperto di leggi e inquadramenti contrattuali, dico che tu dovresti avere ben altro contratto.
mettiamola così, il contratto da collaboratore domestico è una forzatura, può andare ma in realtà non va affatto bene. mi viene da pensare che così il datore risparmia qualcosa, ma non mi sbilancio e chiedo a chi è più esperto di me di intervenire e spiegare se è lecito assumere un collaboratore domestico e fargli svolgere mansioni che rientrano a pieno titolo nella sfera dell'hospitality.

detto questo c'è da tenere presente anche il ricatto subliminale del "o questa minestra o questa finestra", cioè: o accetti oppure trovati un altro lavoro. ma questa è un'altra (triste) storia.
 
#13
Ciao @Luana considera che per una cameriera ai piani - Alberghi con 3-4-5 stelle - cat. 6 livello - siamo in quest'ordine:

Paga base 1.362,91
III° elemento 50,00
totale lordo 1.412,91
netto 1.106,00
8% ind. stagionale 113,03
totale lordo incl.ind.stagionale 1.525,94
netto incl. Indenità stagionale 1.175,00

Il totale mensile è calcolato su 40 ore settimanali. Sono 6 ore e 40 minuti al giorno con un giorno di riposo la settimana. Festività, straordinarie, 13a e 14a mensilità e ferie non godute devono essere pagate separatamente.
Il Terzo Elemento -Assegno supplementare - è l’importo nato dalla contrattazione sindacale a livello provinciale e regionale, pertanto ha valori difformi nelle diverse aree geografiche del nostro paese.

Diciamo che più o meno ci siamo. Ma c'è un contratto di lavoro?
Salve! Al 2019 come sta lo stipendio minimo di VI livello?
Grazie in anticipo
 
#14
Salve a tutti. Ho iniziato a seguirvi già da un tempo e alla fine ho deciso di iscrivermi.
Ho lavorato all'estero per un paio d'anni come cameriera ai piani ed è stato un lavoro molto soddisfacente. Comunque mi sono trasferita in Italia per amore ed ho voluto continuare a fare questo lavoro qua, ma ho trovato una realtà ben diversa.
Stipendi un po' troppo bassi è tanta ignoranza su le esigenze di questo lavoro. Io lavoravo faccendo una camera in 30 minuti, quindi un massimo di 8 camere al giorno più spazi comuni in una giornata di 6 ore. Si garantiva un'ottima qualita è un lavoro ben fatto. Qua il minimo di camere per ora sono tre per un totale di 12 camere in 4 ore, senza sosta e pagate 2 euro in meno (ed ho trovato una agenzia che paga un po di piu perche tanta gente approfitta della necessità delle persone).
Adesso mi faranno il primo contrato a tempo determinato e vorrei fare alcune do.ande prima di firmare:
1. Qual e lo stipendio medio attuale per questo lavoro (ho cercato il CCNL ma non ho capito bene le retribuzioni), e anche mi hanno detto che il contrato che usano como base è il socio-sanitario.
2. Che dettagli devo fare più attenzione al leggere il contratto prima di firmare? Posso portarlo con un sindicalista prima della firma o solo dopo?
3. Mi hanno detto che avrò contratto a tempo determinato con proroghe per 2 anni prima di un contratto indeterminato, questo è legale?
4. Il primo contratto e per solo 18 ore a settimana, ma mi dicono che il seguente sara di più basandosi sulla demanda, anche questo e legale?

Grazie della pazienza e per leggere la mia bibblia.
 
#15
Ciao @Paulina Cervantes benvenuta nel forum :)

Quando si svolge una qualsiasi professione, ci sono una serie di situazioni non indicate nel contratto. Si tratta di quelle norme "non scritte" legate al buon senso e al rispetto che ognuno dovrebbe seguire ed applicare. Dal datore di lavoro ai colleghi...

Però mi rendo conto che non è sempre così!

Ognuno di noi dovrebbe cercare di lavorare in un ambiente sereno e professionale. Molto dipende dalla fortuna, ma ti assicuro che ambienti del genere esistono anche in Italia ;)

Ad ogni modo, per trovare risposta a molte delle tue domande, ti invito a leggere i post delle discussioni precedenti...

Buona giornata e per qualsiasi altra informazione, noi siamo qui.
 
#16
Buonasera, ho da poco iniziato a lavorare come cameriera ai piani e ho non pochi dubbi su come debbano essere svolte le varie mansioni.
Nell'albergo ci sono 7 stanze e ho circa 3 ore per pulirle. Durante l'inserimento la collega mi ha mostrato come fare e purtroppo ho assistito a delle cose allucinanti... Utilizza la stessa pezza per pulire mobili e sanitari, zero disinfettante (tendenzialmente bagna con acqua i sanitari, prende la pezza e la passa ovunque). Mentre in fermata fa i letti, pezza al volo sui sanitari e straccio a terra... Quando trova tazze da tè utilizzate le sciacqua e le asciuga o con la sua unica pezza o con gli asciugamani presenti in camera... Per carità, è velocissima eh, entri nella stanza e sembra pulita ma in realtà brulicano di germi... non riesco proprio a concepire questo tipo di pulizie.
Io -probabilmente sbagliando- impiego molto più del dovuto invece, ad ogni partenza oltre alle pulizie di routine sposto i mobili, almeno 1 volta a settimana sposto ed alzo i letti, pulisco il piatto doccia con lo spazzolino, pulisco le piastrelle di tutti i bagni, pulisco i pavimenti dei bagni in ginocchio, i sanitari sempre con il disinfettante e risciacquo (anche in fermata), cambio delle tazze del tè ad ogni uso, mobili sempre con il prodotto e via dicendo... Son tutte pratiche che mi costano molto tempo, e mi chiedevo se fosse corretto il modo in cui io pulisco e quindi mi devo solo velocizzare, o se è più "corretto" fare come fa la collega.
So che tendenzialmente servono 30 minuti a stanza, ma per la concezione che ho io di pulizia, secondo me non bastano. Avete consigli su come ottimizzare il tempo facendo comunque un ottimo lavoro?
Scusate il papiro... Grazie e buona serata!
 
#17
Buonasera, ho da poco iniziato a lavorare come cameriera ai piani e ho non pochi dubbi su come debbano essere svolte le varie mansioni.
Nell'albergo ci sono 7 stanze e ho circa 3 ore per pulirle. Durante l'inserimento la collega mi ha mostrato come fare e purtroppo ho assistito a delle cose allucinanti... Utilizza la stessa pezza per pulire mobili e sanitari, zero disinfettante (tendenzialmente bagna con acqua i sanitari, prende la pezza e la passa ovunque). Mentre in fermata fa i letti, pezza al volo sui sanitari e straccio a terra... Quando trova tazze da tè utilizzate le sciacqua e le asciuga o con la sua unica pezza o con gli asciugamani presenti in camera... Per carità, è velocissima eh, entri nella stanza e sembra pulita ma in realtà brulicano di germi... non riesco proprio a concepire questo tipo di pulizie.
Io -probabilmente sbagliando- impiego molto più del dovuto invece, ad ogni partenza oltre alle pulizie di routine sposto i mobili, almeno 1 volta a settimana sposto ed alzo i letti, pulisco il piatto doccia con lo spazzolino, pulisco le piastrelle di tutti i bagni, pulisco i pavimenti dei bagni in ginocchio, i sanitari sempre con il disinfettante e risciacquo (anche in fermata), cambio delle tazze del tè ad ogni uso, mobili sempre con il prodotto e via dicendo... Son tutte pratiche che mi costano molto tempo, e mi chiedevo se fosse corretto il modo in cui io pulisco e quindi mi devo solo velocizzare, o se è più "corretto" fare come fa la collega.
So che tendenzialmente servono 30 minuti a stanza, ma per la concezione che ho io di pulizia, secondo me non bastano. Avete consigli su come ottimizzare il tempo facendo comunque un ottimo lavoro?
Scusate il papiro... Grazie e buona serata!
Ciao @Balmorhea benvenuta nel forum :)

Quello delle pulizie delle camere è un argomento sempre molto discusso qui nel forum. Ho capito che ci sono punti di vista e modi di fare spesso in contrasto tra loro...

Vorrei capire se sei alla prima esperienza o se hai già lavorato nel settore.

Te lo chiedo perchè può essere che con il tempo e con l'esperienza diventi sempre più veloce nel svolgere il tuo lavoro senza ovviamente trascurare la pulizia...Non è assolutamente detto che quello che fa e che ti dice la collega sia corretto, anzi!

Magari cerca di trovare un compromesso tra il tuo modo di intendere la "pulizia" e il tempo che hai a disposizione.

Comunque hai fatto bene a scriverci, un confronto con chi svolge la tua stessa mansione è sicuramente utile :)
 
#18
Buonasera, ho da poco iniziato a lavorare come cameriera ai piani e ho non pochi dubbi
So che tendenzialmente servono 30 minuti a stanza, ma per la concezione che ho io di pulizia, secondo me non bastano. Avete consigli su come ottimizzare il tempo facendo comunque un ottimo lavoro?
Scusate il papiro... Grazie e buona serata!
Ciao Balmorhea,
la storia dei 30 minuti a camera è un bieco espediente per spremere i prestatori d'opera come limoni oppure quantificare una prestazione lavorativa, approssimativamente, per puri scopi di ragioneria ( il che è ancora peggio).
Si tralascia di prendere in considerazione, per esempio, le condizioni in cui versa la camera dopo la partenza, la grandezza di questa, il numero delle suppellettili. Nell'hotel dove lavoro, sempre per esempio, abbiamo in ogni camera bollitore e macchina per il caffè o il thè, Sembra nulla, ma questa macchine vanno rifornite ogni giorno, pulite e decalcificate. Per tacere dei frigo-bar, sempre per esempio. 30 minuti? Non facciamo ridere i polli.
Sembra tu sia alle prime esperienze (correggimi se sbaglio) e sembri avere l'animo nobile, requisito indispensabile per lavoratori del turismo e della ristorazione, ma del tutto obsoleto.
Non meravigliamoci se la tua collega usa la stessa pezza per pulire ogni cosa, è normale se vuole rispettare l'orario standard imposto dai padroni.
Buona vita!
 
#19
o_OBuona sera a tutti. Sono una camer.ai piani a Bressanone. Tre. Alto Adige. Circa 3anni di esperienza. Mi trovo attualmente in un hotel di 3#.Richiede 28!!!!!camere(diverse),biancheria da lavare, ecc... Corridoi. Siamo in 2.Pausa di una sigaretta.
E QUESTO LO,, SCHIAVISMO MODERNO''???!!!
 
#20
o_OBuona sera a tutti. Sono una camer.ai piani a Bressanone. Tre. Alto Adige. Circa 3anni di esperienza. Mi trovo attualmente in un hotel di 3#.Richiede 28!!!!!camere(diverse),biancheria da lavare, ecc... Corridoi. Siamo in 2.Pausa di una sigaretta.
E QUESTO LO,, SCHIAVISMO MODERNO''???!!!
Ciao @Stefania Zurzic benvenuta nel forum :)

28 camere da pulire in quanto tempo? Non lo hai specificato...ho solo capito che sei solo molto arrabbiata :eek:
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,540
Messaggi
32,795
Utenti registrati
14,786
Ultimo utente registrato
KERMEZ VERA
Top