• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Property Manager

#1
Buongiorno a tutti!

mi si è presentata la possibilità di gestire degli appartamenti e ville dal punto di vista della gestione del cliente fin dalla prenotazione al check out. Lavorerò come libero professionista e sarò un collaboratore esterno per quei proprietari di immobile che vogliono farli fruttare senza avere il tempo necessario o esperienza nel settore. Vorrei chiedere quali sono i premessi a fini di legge che dovrei avere per gestire una professione del genere. Inoltre visto che ho intenzione di aprire una partita IVA avrò un commercialista a chui chiedere vari dettagli, ma per il lato legislativo a quale ente posso fare riferimento?


Grazie
 
D

Dottor X

Guest
#2
Preg.mo Edoardo,
per svolgere l'attività da lei ipotizzata ci sono 3 figure professionali:
1) agente di viaggi
2) agente immobiliare
3) promotore pubblicitario.

Ritengo che lei non sia in possesso delle qualifiche di cui ai punti 1 e 2, pertanto l'unica possibilità è quella del promotore pubblicitario, alla stregua di AirB&B.
Le allego le mie relazioni sul tema della ricettività turistica aperta al pubblico e privata.
Se desidera essere assistito può contattarmi alla mia e.mail
****

Io vivo a Palermo, la mia è una esperienza frutto di 40 anni di lavoro come dirigente della P.A. del turismo. Da 3 anni svolgo attività di consulenza per i servizi turistici nelle aree giuridico/amministrativa, con il supporto di consulenti fiscali e professionisti per i requisiti tecnico/edilizi.
La consulenza viene offerta tramite e.mail, telefono e SKYPE.

Il 12 febbraio 2012 terrò una conferenza alla BIT di Milano sulla ricettività turistica aperta al pubblico e privata, su invito e proposta di FORMAZIONE TURISMO .

CONVEGNO BIT MILANO 2019 - NO FRILLS
La Disciplina normativa per l’avviamento e la gestione delle locazioni turistiche/brevi, in un quadro comparativo tra le norme dello Stato italiano, dell’Unione Europea e delle regioni
12/02/2019
h 11:00
LOCATION AMBER 5
La semplificazione amministrativa, nel contesto delle competenze delle regioni e dei comuni. Verranno illustrate le norme relative alle strutture ricettive alberghiere/extralberghiere e alle locazioni turistiche brevi, in relazione agli adempimenti giuridico-amministrativi, sulla comunicazione delle presenze all”Autorità locale di P.S., agli adempimenti relativi all’imposta di soggiorno.
 

Allegati

#3
Buongiorno a tutti. Mi collego a questa discussione per domandare se qualcuno sa darmi consigli sui migliori software di gestione di affitti turistici. Ringrazio sin da subito a chi vorrà rispondermi
 
#4
Buonasera Dott. X, in che modo è possibile gestire immobili di terzi come locazioni turistiche brevi in qualità di Promotore Pubblicitario? Esiste una normativa di riferimento? Gli unici riferimenti che ho trovato riguardano lo svolgimento di tale attività in qualità di Agente Immobiliare.

Grazie
 
D

Dottor X

Guest
#5
Buongiorno Giuseppe, la gestione di strutture, come promotore pubblicitario, può essere svolta, ai sensi dell'art. 4 del D.L. n. 50/2017 convertito con legge n. 96/2017, con specifico codice ATECO 73.11.01, ci sono diversi adempimenti da seguire per definire i rapporti con i titolari degli immobili e tra questi ultimi e i turisti. Se desidera un'assistenza dedicata mi contatti alla mie e.mail ****
 
#6
Buongiorno a tutti. Mi collego a questa discussione per domandare se qualcuno sa darmi consigli sui migliori software di gestione di affitti turistici. Ringrazio sin da subito a chi vorrà rispondermi
Buongiorno Crisera, le consiglio di provare ICNEA. é un prodotto molto completo e piuttosto economico perché non si paga per commissione. Hanno una quota mensile dipendendo dagli appartamenti e basta. Offrono tante soluzioni. Richieda una demo senza compromesso poi in ogni caso il contratto non ha obbligo di permanenza quindi puó fare come vuole.
 
Ultima modifica da un moderatore:
#7
Buonasera Dott. X, in che modo è possibile gestire immobili di terzi come locazioni turistiche brevi in qualità di Promotore Pubblicitario? Esiste una normativa di riferimento? Gli unici riferimenti che ho trovato riguardano lo svolgimento di tale attività in qualità di Agente Immobiliare.

Grazie
Buonasera Dott. X, le pongo la stessa domanda di Giuseppe ma con riferimento all'Agente di Viaggi. Come ci si può definire tali? C'è una normativa di riferimento?
Grazie mille
 
D

Dottor X

Guest
#8
Buongiorno Erika per risponderle, in modo esaustivo, dovrebbe comunicarmi in quale regione intende avviare l'attività.
 
#9
Buongiorno a tutti!

Scrivo per chiedere un consiglio su come operare in ambito 'turistico-immobiliare', in assenza di abilitazione come 'mediatore'.

Precisamente, intendo occuparmi, per conto del proprietario dell'immobile, di promozione on-line della sua offerta (cioè di inserzioni "affitto", social media management ecc.) e, nel momento in cui un potenziale conduttore dovesse rispondere ad una delle inserzioni che gestisco io, passerei subito nominativo e recapiti al proprietario (o viceversa, passerei al richiedente i recapiti del proprietario). La visione dell'immobile e la trattativa si svolgerà esclusivamente tra le parti, senza alcuna mediazione 'fisica' da parte mia.


Leggendo precedenti discussioni su argomenti simili, mi pare di aver capito che si potrebbe operare come:

- "Ideazione di campagne pubblicitarie", ateco 73.11.01

o magari come

- "Gestione dei servizi effettuati da terzi su immobili di proprietà altrui (property management, building management)", ateco 68.32.00


La questione che vorrei avere ben chiara, per evitare contestazioni da chicchessia, è:

- sarebbe un servizio assimilabile a quello dei mediatori immobiliari (in fondo, la legge sulla mediazione dice: "...il mediatore è colui che mette in relazione due parti...") ? Il dubbio nasce dal fatto che dovrei gestire in prima persona le inserzioni (cioè rispondere alle richieste), quindi passarei il nominativo di una parte all'altra parte

- come rassicurare il proprietario riguardo il pagamento del mio lavoro? Non mi pagherebbe sempre e comunque, ma solo se lui riuscirà (grazie alla mia opera) a trovare il conduttore desiderato


Grazie infinite e a presto
 
Ultima modifica:
D

Dottor X

Guest
#10
Alcuni chiarimenti

Precisamente, intendo occuparmi, per conto del proprietario dell'immobile, di promozione on-line della sua offerta (cioè di inserzioni "affitto", social media management ecc.) e, nel momento in cui un potenziale conduttore dovesse rispondere ad una delle inserzioni che gestisco io, passerei subito nominativo e recapiti al proprietario (o viceversa, passerei al richiedente i recapiti del proprietario). La visione dell'immobile e la trattativa si svolgerà esclusivamente tra le parti, senza alcuna mediazione 'fisica' da parte mia. CORRETTO

"Ideazione di campagne pubblicitarie", ateco 73.11.01

o magari come

- "Gestione dei servizi effettuati da terzi su immobili di proprietà altrui (property management, building management)", ateco 68.32.00 AGGIUNGEREI CODICE ATECO 73.11.02.

sarebbe un servizio assimilabile a quello dei mediatori immobiliari (in fondo, la legge sulla mediazione dice: "...il mediatore è colui che mette in relazione due parti...") ? Il dubbio nasce dal fatto che dovrei gestire in prima persona le inserzioni (cioè rispondere alle richieste), quindi passarei il nominativo di una parte all'altra parte. NON PUO' OPERARE COME MEDIATORE IMMOBILIARE MA COME PROMOTORE DI CAMPAGNE PUBBLICITARIE E DI MARKETING

come rassicurare il proprietario riguardo il pagamento del mio lavoro? Non mi pagherebbe sempre e comunque, ma solo se lui riuscirà (grazie alla mia opera) a trovare il conduttore desiderato. SARA' OPPORTUNO E INDISPENSABILE STIPULARE APPOSITO CONTRATTO

Se desiderate essere seguiti con una consulenza dedicata potete contattarmi alla mia e.mail ****
Oltre alla consulenza fornirò copie dei contratti e materiale informativo slide e dispense sulle figure professionali emergenti di HOST E PROPERTYMANAGER - RICETTIVITA' PER LA RICETTIVITA' DIFFUSA APERTA AL PUBBLICO E PRIVATA.

DOTT. X
 
#11
Gentile Dott. X,

grazie per la pronta risposta!

Riguardo il penultimo punto (se c'è il rischio che questa attività possa essere contestata come un'effettiva mediazione immobiliare) il dubbio non è tanto come 'presentarmi' al cliente ma proprio nell'operare concretamente.
Nella descrizione dell'attività, c'è qualcosa che non va in tal senso? Cosa si può fare con esattezza e cosa no?
 
D

Dottor X

Guest
#12
Certo il rischio è notevole lei non può incassare somme per conto dei clienti né, tantomeno, offrire servizi che non siano previsti nei codici ATECO indicati.
 
D

Dottor X

Guest
#13
Cari amici, dopo 10 anni intensi, coinvolgenti e straordinari, ho deciso di non svolgere più la mia funzione di ESPERTO di FORUM FORMAZIONE TURISMO. Il FORUM, per me, ha rappresentato un riferimento stabile serio per trasmettere informazioni corrette a supporto di tutti voi che operate nel meraviglioso mondo del turismo in Italia e all'Estero. Grazie al sito ho seguito persone che operano, oltre che in Italia, in Inghilterra, in Spagna, in India. Ho espresso i miei pareri su diverse tematiche: STRUTTURE RICETTIVE - LOCAZIONI BREVI/TURISTICHE - GUIDE ACCOMPAGNATORI TURISTICI - AGENZIE DI VIAGGI E TOUR OPERATOR -

Il motivo per cui ho preso questa decisione, per me estremamente dolorosa, consiste nella scelta, da me non più condivisibile, da parte di FORMAZIONE TURISMO, di aderire ad HOST B2B.

Devo prendere atto che in questo paese, ormai a causa dei social e degli altri mezzi di comunicazione, ognuno può dire e scrivere ciò che vuole pur non avendone alcuna competenza. Tutto questo crea confusione e pessima informazione.

Qualcuno sostiene che potere dire ciò che si vuole in qualsiasi campo, anche in quelli che non si conoscono, rappresenti la libertà di pensiero. Io sto, invece con Umberto Eco: I social network sono un fenomeno positivo ma danno diritto di parola anche a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Ora questi imbecilli hanno lo stesso diritto di parola dei Premi Nobel". Suscitano polemica le parole pronunciate da Umberto Eco all'Università di Torino nel corso della cerimonia che lo ha insignito della laurea honoris causa in comunicazione e cultura dei media. 2015

In merito alle affermazioni di Umberto Eco posso assicuravi che le pagine della rete sono strapiene di informazioni obsolete, errate e false. Credo che l'impegno di ognuno di noi, nell'ambito delle proprie attività e competenze, sia quello di fornire INFORMAZIONI CORRETTE.

Devo riconoscere che quando progettammo la prima edizione di HOST B2B, che ebbe luogo nel novembre 2019, in quell'occasione, oltre a presentare il mio libro sul "Diritto pubblico e privato del turismo", ebbi l'onore di presentare la relazione introduttiva che illustrava le norme che disciplinano il mondo delle attività ricettive alberghiere extralberghiere e delle locazioni turistiche/brevi.
Quel giorno erano presenti circa 400 persone che, prima dell'evento, ricevettero le informazioni normative preliminari e propedeutiche per partecipare ad HOST B2B. Ricordo che, a parte la mia successiva relazione, venivo interpellato da tantissime persone che mi chiedevano chiarimenti normativi. Le edizioni successive di HOST B2B hanno perso quella metodologia di lavoro, chiunque ha sparato quel che ha voluto sulle discipline turistiche, creando caos ed incrementando lo stato di confusione ed incertezza.

Ho provato, in diverse occasioni a convincere i responsabili di HOST B2B a seguire le mie indicazioni, nell'esclusivo interesse di una CORRETTA INFORMAZIONE, ma le mie richieste sono cadute nel vuoto.

Certamente non mi fermerò , continuerò a portare avanti le mie battaglie contro il sistema della P.A. che mortifica e opprime determinate attività turistiche, che di seguito elenco:
IMPOSTA DI SOGGIORNO PER LE LOCAZIONI BREVI;
CANONE RAI SPECIALE PER ALCUNE TIPOLOGIE RICETTIVE E PER LE LOCAZIONI BREVI;
TARI PER CAV - B&B E AFFITTACAMERE EQUIPARATA A QUELLA DEGLI ALBERGHI SENZA RISTORANTE;
ISTITUZIONE DELLA FIGURA UNICA DI GUIDA/ACCOMPAGNATRICE TURISTICA.

Continuerà la mia attività consulenziale, a titolo gratuito, di: tre comuni siciliani, dell'Associazione albergatori Trapani e provincia, di Confesercenti AIGO turismo con Assocamping, dell'Ente Bilaterale regionale del turismo siciliano, dell'Associazione Guide/Accompagnatrici turistiche. Inoltre ho coordinato i lavori per presentare un disegno di legge sull'agriturismo presso l'Assemblea regionale siciliana.

Proporrò le modalità per operare, nel rispetto delle norme, le attività delle figure emergenti di HOST E PROPERTY MANAGER.

Indicherò le modalità per non incorrere in pratiche di abusivismo per non incorrere in violazioni di legge.

Ma la cosa che più mi dispiace è che in HOST B2B non sia stato condiviso né, tantomeno, attuato il modello di consulenza che ho proposto in FORUM FORMAZIONE TURISMO, nel quale mi sono impegnato proponendo risposte che tenessero conto, citandole, norme e giurisprudenza di merito e legittimità in un contesto comparativo tra Stato italiano, Unione Europea e regioni, avendo una particolare cura nel seguire la gerarchia delle fonti.

Auguro a tutti un mondo di bene.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Francesco Mongiello

Consulente Web Marketing Turistico & Social Media
Staff Forum
#14
Ciao Saverio, come ho avuto modo di spiegarti in privato, organizzare un evento come EXTRASUD, esserne promotori ed essere un pezzo rilevante della community Host B2B, non implica il poter prevedere ogni singola parola, affermazione, possa esser tirata fuori da chicchesia.

Tantomeno - la portata stessa dell'evento - che ti ricordo non beneficia di alcun supporto finanziario salvo qualche piccolo contributo di alcuni sponsor - non consente di avere un comitato scientifico che possa fare ciò che richiedi tu.

In qualità di fondatore e amministratore di FormazioneTurismo ho dato corpo con @Gianpaolo Vairo a HOST B2B, e ne sono orgoglioso. Tu ne fosti promotore, presentandomi Vairo, e di uesto te ene sarò sempre grato. Ma sono consapevole che è un percorso lungo, di insidie, ostacoli, detrattori ed anche errori.

Ma gli ambiti, i percorsi, delle 2 realtà sono diversi, pur avendo affinitià, visioni e binari paralleli.
Non comprendo quindi la tua decisione di lasciare il forum che è una componente rilevante della community di FormazioneTurismo, mischiando un pò il tutto.

La volontà di divulgare correttamente le informazioni a supporto del settore extralberghiero è un punto fermo, lo è per FormazioneTurismo, lo è per Host b2b. E da questa volontà nessuno si tira fuori e la perseguiremo fino a che Dio vorrà.

Ma nel fare un evento non possiamo ergerci a giudici, imbavagliare gli speaker e dettare linee. Soprattutto poi su tematiche ostiche come quelle normative.

La mia opinione sui social non è diversa dal pensiero di Eco. Anch'io li considero come il bar della piazza di paese, se posso lo scanso. Qui però si sta parlando di ben altro.

EXTRASUD è un primo appuntamento, è stato un esperimento, che avrà una sua evoluzione e certamente migliorerà gli apporti, i contenuti, le informazioni, il metodo di lavoro e di selezione.
E ciò lo sarà anche per tutto ciò che stiamo preparando come Host b2b, dal ProgettoBorghi a Short Stay Week.
L'autunno di Host b2b sarà molto intenso.
Rifaremo errori, ma è il momento di ripartire, no di dividersi. Trovando le modalità, soluzioni, più concrete e fattibili.

Come sai il tempo è galanutomo.
Non so' quindi cos'altro dirti, se la tua è un decisione d'impeto o ben calibrata non posso che prenderne atto.
Sai che la porta qui è sempre aperta e che non ho mai trattenuto nessuno.
Se si ha il piacere di continuare a dare il proprio contributo è sempre benvenuto.

Un caro abbraccio.
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,275
Messaggi
37,607
Utenti registrati
18,293
Ultimo utente registrato
Chiara Grossano
Top