• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Pizzaiolo e cameriere a 1200 euro al mese, si può fare?

#1
Ho letto un annuncio di una pizzeria dell'Emilia Romagna che offre un lavoro da pizzaiolo a 1200 euro al mese. Parliamo di un locale di una cinquantina di coperti. Questo super pizzaiolo deve saper fare tutto.

Oltre a organizzare il suo lavoro (dall'impasto alla preparazione degli ingredienti e delle pizze), deve aiutare anche i camerieri in sala, se ha del tempo tra una pizza e l'altra. O comunque deve dare una mano al personale.

Secondo voi questa paga è giusta? I compiti extra che gli vengono richiesti sono giusti?

Una doverosa precisazione: la paga mensile è netta. Non è però specificato se viene offerto un regolare contratto di lavoro, oppure si fa tutto a nero.

Voi cosa ne pensate? Voi lo fareste?
 
#2
Partiamo da questa considerazione. Un pizzaiolo mediamente percepisce 1400 euro netti, paga base per 40 ore settimanali. Ai quali si aggiungono, a seconda dei datori di lavoro, incentivi, extra, straordinari, ecc.

Già da questo punto di vista è evidente che si è sottopagati. Si percepiscono 200 euro
in meno al mese. Che in un anno fanno 2400 euro, praticamente un altro stipendio più la tredicesima.

Sempre ammesso che sia previsto un vero contratto, visto che tu stesso poni dei dubbi in proposito.

E poi ci sarebbe l'extra da cameriere da quantificare, ma qui non ci spreco proprio tempo a fare i conti.

Sono del parere che ognuno debba fare il proprio lavoro. meglio fare una cosa e farla bene che farne cento e farle tutte male.

E poi che senso ha prendere una qualifica da pizzaiolo per andare a fare il cameriere (un lavoro che non necessariamente richiese qualifiche)?

Lo dico con tutto il rispetto per i camerieri sia chiaro. So bene che ci sono camerieri che imparano sul campo e camerieri che si fanno un mazzo con libri, scuole e master per fare carriera in ristoranti o alberghi di un certo livello.

Ma qui il discorso è un altro. Un cameriere, per dire, sarebbe in grado di sostituire il pizzaiolo? E il pizzaiolo come se la caverebbe con la mise en place in sala?

A questo punto mandatelo pure a lavare i piatti e completa il ciclo. Ecco, quella paga non solo a mio avviso è bassa, ma richiede cose che non stanno né in cielo né in terra.

Detto questo, c'è chi la accetterebbe volentieri. C'è fame di lavoro in giro e quindi ci si accontenta. Lo capisco. Ma in questo modo si sviliscono le professioni e lo sfruttamento raggiunge vette fino a ieri impensabili. E questo secondo te, secondo voi, è giusto?
 

Staff online

  • Mod
    Amministratore

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,265
Messaggi
31,047
Utenti registrati
13,451
Ultimo utente registrato
FabyG
Top