• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

La nascita dell'ospitalità

#21
La mia vacanza consiste nel far cose divergenti/divertenti dal solito (i 10 mesi di domicilio in Amiata).
Pertanto, nei 2 mesi a disposizione, alle camminate oltre i 2000 della mia montuosa terra (j'Abruzzu), preferisco aggiungere distensive occupazioni: quali condurre in porto lavori nell'orto/giardino e soprattutto frequentare i numerosi symposia tra compaesani.
Oltremodo una quartina di giorni li ho fatti in Montefeltro a due passi dal confine con San Marino.
Loro, i sammarinesi, da buoni "ospiti" ci tengono ad usare quel termine molto...separatista! :eek:
 
#22
Lascia perdere i sammarinesi e concentrati sull'orto e, soprattutto, sul simposio: tralascia pure quello socratico, sei in vacanza e c'è sempre tempo, e concentrati su quello dionisiaco....;)
 
#23
Seguirò attentamente il tuo consiglio e come vicendevole regalo ferragostano ti suggerisco un vino centrale in due varianti essenziali:
agalychnis-callidryas.jpg
- vegetariana, cioè formaggi stagionati o scamorza appassita --> Ylice 2018 - Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore - Poderi Mattioli
- carnivora, cioè porchetta o arrosticini di pecora --> Inferi 2013 - Montepulciano d'Abruzzo - Marramiero

A presto per approfondimenti sull'Ospitalità come gesto benevolente.
Raffaello
 
#24
Grazie Raffaello, pregevoli abbinamenti!
Lontano dalle frescure abruzzesi e avendo deciso di trascorrere gli ozi d'agosto anzichè in estremo oriente (come uso di solito) nel tratto appulo-partenopeo zona pianura, praticamente un coast-to-coast nostrano, non berrò i rossi questa stagione, anche se, a dirla con il Redi, "Il Montepulciano d'ogni vino è il re!" (Bacco in Toscana): surrogherò, in terra pugliese, con un San Severo Bianco D.O.C., come uvaggio credo sia presente anche il trebbiano bianco della tua regione, preferibilmente del 2016 o 2017, se ne hanno lasciato ancora qualche goccia, per annaffiare caciocavallo e burrata. Ottimo anche come aperitivo.
In terra partenopea non potrò esimermi dall'onorare un Greco di Tufo bianco:
"“Sei veramente gelida, Bice, e di ghiaccio, se ieri sera nemmeno il vino Greco è riuscito a scaldarti”.
(Iscrizione di un affresco di casa pompeiana).
Buone vacanze!
 
#25
Egregio Liside, sebbene il Redi si riferisse al vino Nobile di Montepulciano, composto al 70% di Sangiovese, mi associo alla sua dichiarata regalità e colgo al volo l'assist enologico regalandoti una chicca sul nostro vino rosso rubino, il Montepulciano d'Abruzzo.
Sic et simpliciter, esso ebbe origine nelle vallate di Torre de' Passeri (PE), ma il vitigno era presente sin dal 1792 in agro peligno (Sulmona per intenderci, la città natale di Ovidio).

Oggi invece andrò sui monti del Cicolano a pochi km da Aquila, mi piace chiamarla così come risulta nel diploma di fondazione del 1254.

buon Ferro d'Agosto
 
#27
Egregio Liside, sebbene il Redi si riferisse al vino Nobile di Montepulciano, composto al 70% di Sangiovese, mi associo alla sua dichiarata regalità e colgo al volo l'assist enologico regalandoti una chicca sul nostro vino rosso rubino, il Montepulciano d'Abruzzo.
Sic et simpliciter, esso ebbe origine nelle vallate di Torre de' Passeri (PE), ma il vitigno era presente sin dal 1792 in agro peligno (Sulmona per intenderci, la città natale di Ovidio).

Oggi invece andrò sui monti del Cicolano a pochi km da Aquila, mi piace chiamarla così come risulta nel diploma di fondazione del 1254.

buon Ferro d'Agosto
Dedicato a Lo Psillo,, che sta deliziando animo e palato a colpi di Verdicchio:
"Et però credo che molta felicità sia agli homini che nascono dove si trovano i vini buoni"
Leonardo da Vinci
Jean.jpg
 

Allegati

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,353
Messaggi
31,976
Utenti registrati
14,148
Ultimo utente registrato
Dario M
Top