• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

I primi 27 passi per creare un sito

#1
1 acquistare una postepay<br />
2 inserire denaro nella postepay<br />
3 creare un account gmail<br />
4 registrarsi su godaddy, sito per eccellenza di vendita domini<br />
5 confermare la registrazione di godaddy su gmail<br />
6 entrare in godaddy ricordandosi username e password<br />
7 comprare un domino web tra quelli disponibili<br />
8 inserire il numero della postepay in precedenza caricata<br />
9 registrarsi su aruba<br />
10 confermare l’email di registrazione su gmail<br />
11entrare in aruba ricordandosi username e password<br />
12 acquistare uno spazio hosting<br />
13 pagare con carta di credito/postepay<br />
14 trovare un programma che decomprime i file<br />
15 scaricare il file che decomprime i file, solitamente con “unrar”<br />
16 installare “unrar”<br />
17 scaricare il file sorgente wordpress<br />
18 decomprimere il file wordpress<br />
19 trovare il file config-system e sostituire i dati richiesti visti nella email gmail<br />
20 trovare e scaricare il programma FTP “filezilla”<br />
21 inserire i dati di accesso del file hosting<br />
22 convalidare il tipo di IP con il quale accedere tramite filezilla<br />
23 aprire filezilla e inserire i dati di accesso del server<br />
24 creare una cartella del sito<br />
25 fare l’upload del file wordpress<br />
26 andare nel proprio sito entrando nella sezione admin<br />
27 modificare in base ai propri studi di marketing il sito..<br />
<br />
questi sono i primi passi per creare..
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#2
wowww...<br />
per esperienza di amici godaddy lo escluderei come sito per l'acquisto del dominio, sarà che si risparmia qualcosa ma come assistenza sono una pena. In particolare sono davvero un pericolo sui rinnovi. adesso non mi ricordo esattamente il problema ma se per caso ti sfugge di riconfermare il rinnovo del dominio è quasi impossibile recuperarlo, con uno scarica barile impressionante [non vorrei sbagliarmi ma questo problema l'hanno avuto tutti quelli che avevano creato inizialmente un blog su blogspot, quello di google, che impone godaddy... scaricandosene poi del tutto il problema].<br />
visto che parli di wordpress sono più dell'idea che il dominio vada preso direttamente dal fornitore del servizio di hosting, così si ha un unico riferimento, una unica fonte delle mail di rinnovo dei servizi, e se c'è qualche problema hai l'assistenza in italiano che ti segue e ti potrebbe risolvere qualunque genere di problema, anche nel caso ti dovessi dimenticare di rinnovare un servizio.
 
#3
diciamo che il pericolo su godaddy sta piu sul fatto del rinnovo automatico che come default il rinnovo è su automatico, scusate il gioco di parole.<br />
<br />
diciamo che a me non è mai sfuggito un domino e come dicevo prima anzi a volte c'è stato il rinnovo automatico di un dominio che purtroppo non volevo piu...<br />
<br />
a dire il vero non ho mai visto che google impone godaddy e sinceramente non mi sono mai trovato male,<br />
<br />
Come fornitore del servizio hosting ho usato "hostgator", un contratto in sharing... dato che comunque ho diversi domini e molti sono satellite,<br />
<br />
per un sito molto importante invece ho deciso effettivamente di cambiare e di utilizzare sia per il domino che per l'hosting un servizio europeo, ovvero aruba, che ha server in spagna se ricordo bene...<br />
<br />
dopo il 27esimo punto inoltre..il 28esio è quello della scelta di un buon tema wordpress.. creereò quando avrò un po di tempo un nuovo post...
 

Francesco Mongiello

Consulente Web Marketing Turistico & Social Media
Staff Forum
#7
io personlamente non lo conosco, mi sarà sicuramente capitato di vedere la piattaforma o qualche sito realizzato, ma non conosco le caratteristiche e i vantaggi potrebbe avere rispetto ad un wordpress.
tu hai esperienza su questo wix?
 
#8
Wix rispetto a Wordpresso trovo che sia più semplice, intuitivo, ma anche più limitato come ad esempio per la gamma di temi tra cui scegliere, e sporca molto il codice.
Proprio in questi giorni sto cercando il tema giusto, con Wordpress c'è veramente l'imbarazzo della scelta!

Ti ringrazio
 

Francesco Mongiello

Consulente Web Marketing Turistico & Social Media
Staff Forum
#9
Wix sporca il codice o dicevi di wordpress?
sui temi hai ragione la community dei produttori di temi wordpress è infinita direi... c'è effettivamente l'imbarazzo.
Ad ogni modo almeno io che conosco wordpress e ci lavoro dal 2006 non lo cambierei con nessun'altro, al momento.
 
#12
non conosco wix, ma wordpress mi sembra che non dia molti problemi. abbastanza intuitivo ed efficace. forse qualche plugin lo appesantisce un po', ma con un buon "dosaggio" si riesce a ovviare al problema. sarà un caso, ma tutte le persone che conosco usano wordpress. le ultime versioni sono ancora più facili da usare, quindi anche i pirla come me riescono a creare qualcosa di buono, fermo restando che per i lavori importanti occorre la supervisione di un esperto di grafica e programmazione. detto questo, chiedo a francesca: quali sono gli altri vantaggi di wix?
 
#13
Grazie per le info!
Mi sto approcciando adesso a queste piattaforme per realizzare un sito per un'attività ricettiva e stavo valutando cosa utilizzare ma è chiaro che andrò su Wordpress.
L’ho installato e ho cominciato a giocarci e a costruire un’alberatura di contenuti e le prime pagine, vorrei cominciare a lavorare sul tema giusto, però.
Qualcuno mi può consigliare un sito su cui acquistare il tema, ce ne sono così tanti che non riesco a valutare i pro e contro.
 
#14
ciao, prova themeforest, non è niente male. Perlomeno io mi sono trovata molto bene. Per il resto, neanche a dirlo: wordpress, ad oggi non vedo alternative migliori, ma nel mondo del web, si sa, pantarei, tutto scorre... magari domani inventano qualcosa di più interessante e più semplice da usare. per ora vado avanti con questa accoppiata: wordpress e themeforest
 

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,546
Messaggi
32,832
Utenti registrati
14,804
Ultimo utente registrato
Ugo Tedeschi
Top