• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Banca dati Affitti brevi, il Governo cala la scure anti evasione: ecco come staneranno i furbetti

Sergio Lombardi Taxbnb

Dottore Commercialista - Fondatore taxbnb.it
#1
Banca dati Affitti brevi, il Governo cala la scure anti evasione: ecco come staneranno i furbetti
La lotta contro l’evasione fiscale nel settore turistico si fa seria: grazie ad una modifica alla banca dati del turismo, il recupero delle tasse non pagate diventa più facile per i comuni, l’INPS e per l’Agenzia delle Entrate
.....
L’obiettivo ultimo di torchiare hotel, affittacamere, case vacanze, bed&breakfast, locazioni brevi e altre forme di alloggio, a guardare il decreto del Ministero del Turismo, era ben mascherato: la banca dati delle strutture ricettive, nata per garantire “la tutela dei consumatori”, sembrava una vetrinetta inoffensiva, con informazioni quasi da OTA, come: tipologia di alloggio, ubicazione, capacità ricettiva, estremi dei titoli abilitativi (Scia o simile) soggetto che esercita l’attività ricettiva, codice identificativo regionale o codice alfanumerico.

Nel decreto si diceva che la finalità di questo nuovo database è quella di “semplificare l’attività degli operatori, tutelare i turisti, agevolare la collaborazione tra istituzioni e imprese e tra il Ministero e le autonomie locali”. Ottimi auspici: chi non vuole semplificazione, tutela e collaborazione?
Ora che abbiamo invece compreso il reale obiettivo della norma, vediamo quali sono gli effetti.

LE POSSIBILI AZIONI
Allargandosi il numero di soggetti che possono consultare la banca dati delle strutture ricettive, aumenta il rischio di procedure esecutive, quelle azioni di riscossione delle imposte e di altri debiti che prevedono il pignoramento di beni mobili, immobili, e somme, anche presso terzi. In caso di debiti fiscali o contributivi, è quindi possibile il blocco dei conti bancari e, in presenza di intermediari residenti in Italia, anche il pignoramento presso terzi.
Da non escludere nemmeno la possibilità del blocco dell’attività per chi non è in regola con Imu, Tari e Imposta di soggiorno, come previsto dallo stesso decreto Crescita da giugno 2019.


NUOVO ARTICOLO DI SERGIO LOMBARDI - CONTINUA SU EXTRALBERGHIERO.IT:
https://www.extralberghiero.it/banca-dati-affitti-brevi-il-governo-cala-la-scure-anti-evasione-ecco-come-staneranno-i-furbetti/3190/
 

Membri online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
6,150
Messaggi
36,985
Utenti registrati
17,364
Ultimo utente registrato
Daly
Top