• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Architettura di Pregio e Ospitalità

#29
Montefalco, la ringhiera dell’Umbria!

strog.jpg

In alto a dx dell’immagine sapientemente prodotta dal Benozzo, s’erge Montefalco.
La porta d’accesso principale al borgo è quella di Sant’Agostino, dai merli ghibellini (per intenderci quelli costruiti a coda di rondine).

A San Martino è buon mestiere prendersi una vacanza col Sagrantino ed io vi ci mando, in nome dell’Ospitalità!

https://www.montefalco.it/cantine-aperte-a-san-martino-2019-montefalco/
 
#30
Nella giornata di oggi (14 novembre 2019) a Paestum (SA) si è alzato il sipario sulla XXII Borsa mediterranea del turismo archeologico.

Un’iniziativa degna di attenzione con diversi sponsor e molti politici a far da figuranti. Però, però nello scorrere il palinsesto ho notato presenze di rilievo nel campo della Storia dell’Arte come veicolo di crescita culturale: Rosanna Pirelli (Egittologa); il docente di Epigrafia greca all’Università di Salerno Luigi Vecchio; l’archeologo tedesco Gabriel Zuchtriegel e altri notevoli esperti nella ricerca di preziosità del nobile sottosuolo.

Che dire?

CLIO speriamo che me la cavo!

bego.jpg
 
Mi Piace: Mod
#31
In un disegno a mano che ho rintracciato tra i numerosi riguardanti «La vida de Lazarillo de Tormes y de sus fortunas y adversidades», viene inquadrato un palazzo in Toledo, sito nella Bajada del Barco, che potrebbe aver ospitato il bambino protagonista del romanzo.

L’ipotesi che tale soluzione possa essere quella veritiera è ancora sotto esame dei filologi di questa fondamentale opera della narrativa picaresca della metà del Cinquecento?

Tuttavia se qualche giovane universitario in tenuta Erasmus, volesse proseguire le ricerche, linko un luogo accogliente all'interno d’un forte medievale a ridosso del fiume Tago...

http://juventud.jccm.es/sanservando/es/index.html

sanServando.jpg
 
#32
Quando spendi un paio di frasi per affrontare l’argomento “Architettura di pregio destinata all’Ospitalità”, rischi di cadere nel mar Banale causa la costrizione della forma.

Da qui l’esigenza di essere sintetici e stimolanti, perciò oggi mi sono spinto oltre il budget delle mie tasche e ho iniziato a cercare l’abbondanza ornamentale: il Belmond Reid’s Palace a Madeira.

Mimma.jpg un'etichetta vintage del Palace

Nel corso degli anni l’hotel ha ospitato numerosi presidenti, politici, attori ed artisti: il Re Edoardo VIII e la Principessa Stephanie di Monaco; gli esploratori dell’Antartide Ernest Shackleton e Robert Falcon Scott; attori quali Roger Moore e Gregory Peck e il poeta ceco Rainer Maria Rilke.

La Dining Room del Palace è nota come la “Camera dei Lord” in riferimento agli aristocratici britannici che vi si recavano in occasione delle decadenti cene danzanti, mentre le Suite Presidenziali portano i nomi di ospiti di spicco come George Bernard Shaw e Winston Churchill.

L’architettura non è al top, ma il senso dell’ospitalità è in GRASSETTO.​
 
#33
Torno nella mia Terra, j’Abbruzzu, terra ricca di località immerse tra monti e colline, ma a due passi dal mare. In provincia di Chieti, trovasi Altino bel paese gioiello incastonato nel massiccio della Majella.

[…]Po' so' jitu alla Majella,
la muntagna è tutta 'n fiore;
quant'è bella, quant'è bella,
pare fatta pe' l'amore!

Lo spettacolo non si fa attendere al momento dell’alzata di sipario: all'interno del palazzo, nella tenuta della famiglia Sirolli - XV secolo, oggi proprietà Pulieri, si aprono allestimenti degni di entrare a far parte della storia della scenografia.

Con la giusta dose di gusto e seduzione, ma senza incorrere nell'aggiunta posticcia di drappeggi e oggetti vintage, i proprietari riescono a colpire la sensibilità del turista in cerca di un autentico relax.

E vi ci mando, dai

 
#34
Basta trovarsi d’emblée all'uscita di Alessandria Est dell’A21 uscire a sx e percorrere una provinciale fino al Castello Balbi di Piovera che sorge nell'omonimo abitato rurale dominandone la piccola piazza con la sua imponente facciata.

Tal Castello assunse l’aspetto di fortezza per opera della casata Visconti intorno al 1300. In epoche successive passò agli Spagnoli, ai Francesi, ai Savoia e infine ai Balbi. Dal 1967 il Conte Niccolò Calvi di Bergolo ne è l’attuale proprietario.

Il complesso fortilizio ha struttura a ferro di cavallo con torri ovali e quadrangolari, il tutto difeso da un fossato e da una cinta muraria.
L’impianto di un esteso parco all'inglese di 30 h e la costruzione di edifici risalenti al XVIII sec. e adiacenti al giardino ricco di alberi secolari, conferiscono alla totalità un aspetto orgogliosamente romantico.

Dalle cantine alle torri il Castello è interamente arredato e visitabile a € 10.00 (museo compreso).

Accessibilità disabili e proposte didattiche…

pel 9 dicembre.JPG
 

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
5,546
Messaggi
32,812
Utenti registrati
14,802
Ultimo utente registrato
Jmiguel
Top