• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

Aprire un agenzia di viaggi partendo da ZERO

#31
ciao,<br />
mi sono appena iscritto a questo forum, che trovo interessante in quanto il settore di cui parliamo, ci interessiamo, lavoriamo, esige che si operi in rete, in contertazione con tutti gli attori che fanno parte di questa parola chiamata turismo. Ho alcune domande da fare circa il mio progetto di agenzia di viaggi online.<br />
Come sappiamo per le adv on line ci sono due strade A)Indipendente e B)Franchising<br />
A)Per realizzare tale inziativa valgono le stesse norme dell'adv tradizionale, ovvero dt, deposito cauzionale, ecc..., quindi l'iter ammistrativo-burocratico tradizionale<br />
B) Affiliazione con azienda attraverso la stipula di un contratto che prevede tutto una serie di interventi che verrano erogati a fronte di un investimento<br />
Ora il punto qualè , che strada scegliere....<br />
Cn la premessa che qualcosa in termini di fomarzione c'è, dato il mio percorso di studi, manca l'esperienza sul campo e che per realizzare tale progetto si dovrebbe accerdere a qualche finaziamento tipo Invitalia.<br />
Se qualcuno può contribuire a realizzare questo mio sogno, ne sarò riconoscente.<br />
Ciao a presto
 
#32
Questa volta sono pienamente daccordo con pao , che lulu70... a scusa lucky70 come suo primo intervento/messaggio dica che per affiliarsi a un franchising devi essere direttore tecnico e percui da il segnale di difficoltà a tale strada e cerca di dare importanza alla sua strada molto più semplice (per lui/lei) si può evincere due cose :<br />
<br />
punto primo: o vuole forgiare chi non è del settore e scrive in un forum per chiedere informazioni !... oppure punto secondo non sa neanche in che mondo lavora! (spero per lui/lei o entrambi il primo punto)<br />
<br />
"I NETWORK DI AGENZIE IN FRANCHISING ESISTONO E CAMPANO PROPRIO PERCHE E' IL NETWORK A METTERE A DISPOSIZIONE IL DIRETTORE TECNICO/LICENZA A CHI VUOLE APRIRE fosse una o 1000000 agenzie !!!!!!!!!! ....altrimenti se dovessero essere loro direttori tecnici aprirebbero da SOLI !!!!<br />
<br />
Percui cara Lulu non scrivere cose inesatte solo per il tuo interesse ok???????? Saluti Luca
 
#33
Ciao io forse posso aiutarti perché sto cedendo la mia agenzia dato si che ho un altro lavoro, e ti posso offrire un agenzia completa di tutto con già un anno di attività ed un pacchetto clienti formato con possibilità sia di gestione della stessa che di acquisto anche con formule di finanziamento. se ti interessa o hai domande puoi contattarmi e ti darò tutti i chiarimenti possibili.

P.S. evita i franchising sono solo una spesa inutile!
 
#34
Ciao, per chi fosse interessato, vorrei vendere le mia agenzia di viaggi a Chieti perchè mi devo spostare a Roma per seguire la famiglia, e l'autorizzazione è legata al punto vendita nella mia provincia, cioè Chieti. Sono un'agenzia indipendente da sempre, circa 10 anni, non credo nel franchising. Sono direttore tecnico ed offro copertura a chi volesse rilevare l'attività. Ciao :)
 
#35
Scusate.. ma qualcuno che lavora per un franchising e ci vuole dare la propria testimonianza c'è? io ho intenzione di aprire a breve e cerco info su alcuni network: primarete, wemondo che lavora con fespit, arcadelphi e giramondo.. qualcuno sa darmi un consiglio????<br />
<br />
Volevo dire anche che, sono sicura che chi lavora in un'agenzia svincolta da network ha sicuramente più indipendenza, è anche vero che se non hai la direzione tecnica devi pagarla a qualcun altro, e tanto vale che si paghi una royalty mensile, che a volte è proprio minima e fra l'altro viene inclusa anche la pubblicità, volantini, software pèer prenotazioni, sito ecc....<br />
<br />
per le fee d'ingresso mi hanno proposto dei tassi agevolati o addirittura zero e si hanno delle percentuali e software x i voli, che mi sembrano convenienti......<br />
<br />
se qualcuno sa qualcosa mi aiutiiiiiiiiiii....<br />
grazie a tutti
 

ventu

Membro Senior
#36
da alex80 » mar lug 05, 2011 11:41 am<br />
<br />
Scusate.. ma qualcuno che lavora per un franchising e ci vuole dare la propria testimonianza c'è? io ho intenzione di aprire a breve e cerco info su alcuni network: primarete, wemondo che lavora con fespit, arcadelphi e giramondo.. qualcuno sa darmi un consiglio????<br />
<br />
Volevo dire anche che, sono sicura che chi lavora in un'agenzia svincolta da network ha sicuramente più indipendenza, è anche vero che se non hai la direzione tecnica devi pagarla a qualcun altro, e tanto vale che si paghi una royalty mensile, che a volte è proprio minima e fra l'altro viene inclusa anche la pubblicità, volantini, software pèer prenotazioni, sito ecc....<br />
<br />
per le fee d'ingresso mi hanno proposto dei tassi agevolati o addirittura zero e si hanno delle percentuali e software x i voli, che mi sembrano convenienti......<br />
<br />
se qualcuno sa qualcosa mi aiutiiiiiiiiiii....<br />
grazie a tutti<br />
<br />
Per caso mi trovo a leggere!.....secondo me visto che anch'io ho fatto parecchie indagini(sono un promotore) a suo tempo è meglio Affiliarsi(magari cambia marchi)........punto primo se sei una neofita del settore il consiglio è di non aprire da sola. Per il semplice motivo dei costi che devi sopportare per tutto...contabilità,gestionale, fidejussioni ecc.....poi gli accordi con i TO..oggi non danno volentieri accordi a singole agenzie , ma a gruppi ecc.....quindi dopo sei costretta ad affiliarti ad un Network.....diffida da chi ti fà troppi sconti o agevolazioni il vero scopo per alcuni è quello di farti affiliare al loro marchio, solo perchè il vero business per loro è aprire agenzie...ma poi tutti i problemi sono tuoi!! la mia esperienza mi ha fatto giungere ad una conclusione....il marchio giusto è quello che ti dà prodotto , tutela e assistenza....consiglio chiama sempre le loro agenzie (non solo nella tua zona)per tastare il polso della situazione!!
 
#37
Ciao Quadrivio,

anch'io sono di Chieti e vorrei saperne di più a proposito dell'agenzia che pensi di vendere. Puoi contattarmi qui sul forum

Ciau!
 
#38
Oggi per aprire un'agenzia di viaggi non ci sono più beghe burocratiche, e fidejussioni da fare, basta avere dei locali idonei, un direttore tecnico, stipulare l'assicurazione obbligatoria RCT, presentare la richiesta di autorizzazione all'apertura e si può aprire subito. Anche per la scelta/accettazione del nome, niente più lunghe attese.<br />
Qualcuno qui confonde il francising con il network.<br />
Sconsiglio assolutamente di aprire affidandosi ad una francising. Tutti quelli che ho conosciuto che l'hanno fatto, ne sono usciti appena hanno potuto e se ne sono pentiti ma ormai avevano firmato un contratto che li vincolava per qualche anno. Consiglio invece di rivolgersi ad un consulente come me, cioè una persona che ha esperienza di lavoro e gestione di una agenzia di viaggi ed ha tempo da dedicarvi per supportarvi ed affiancarvi dall'inizio, fino a quando ne avete bisogno.<br />
I Franchising entrano in un Network perché quest’ultimi sono delle reti di agenzie che formando un gruppo tutti insieme uniscono i loro fatturati e quindi possono spuntare dei contratti con i t.o. a condizioni migliori di qualche punto percentuale di commissione. Parecchie persone che non hanno esperienza di lavoro in agenzia di viaggi pensano che aprendo in franchising questi ti insegnano il lavoro e ti assistono in tutto, in realtà ti limitano e basta e devi lavorare per loro. Poco ci fai con un corso di pochi giorni fatto insieme ad altri aspiranti agenti di viaggio, serve invece un corso individuale fatto sulle tue specifiche esigenze. Poco te ne fai dell’assistenza telefonica, serve una persona che stà in agenzia con te ad affiancarti e supportarti nel lavoro, almeno nel primo periodo di attività.<br />
Del marchio, che il più delle volte è sconosciuto o quasi, non te ne fai proprio nulla, anche perché questo è un lavoro fatto dalle persone, che devono vendere servizi, non una marca. Tutte le agenzie di viaggi possono vendere Alpitour, Francorosso, ecc. insomma tutti i tour operator. Quello che invece è importante è che l’agente di viaggi sia un professionista che conosce i prodotti che vende, e sa consigliare ai clienti il viaggio/vacanza/soggiorno, ecc. giusto per loro, insomma deve essere un bravo venditore e anche un po’ psicologo.
 
#39
Ciao, ho bisogno anch'io di qualche consiglio.<br />
Ho lavorato per 10 anni presso un noto T.O. di Milano e purtroppo il reparto booking è stato chiuso per passare tutto il lavoro ad un call center in Repubblica Ceca.<br />
Riposizionarmi nel mondo del lavoro, tenendo presente che ho 52 anni, mi è molto difficile.<br />
Ho sempre amato lavorare nel mondo del turismo e devo dire che ci sono riuscita bene finchè ne ho avuto la possibilità di farlo.<br />
Sto prendendo in considerazione di mettermi in proprio, visto e considerato che mia sorella mi darebbe in concessione un locale a Milano per il quale non pagherei per il primo anno l'affitto.<br />
Ora ho bisogno di sapere quali sono le procedure per poter aprire, l'esatto iter burocratico ed i tempi di attesa.<br />
Ho provato a contattare vari franchisor ma hanno dei vincoli che non mi piacciono.<br />
Chi può darmi cortesemente un aiuto?<br />
Grazie per quanto vorranno rispondermi.
 
#40
Aprire è semplicissimo, devi solo fare la richiesta di autorizzazine amministrativa per l'apertura di un'agenzia di viaggi e turismo alla regione di competenza servizio turismo, comunicando la denominazione che non deve essere uguale ad un'altra già esistente (se vuoi ti dico dove puoi controllare), e chi assume la direzione tecnica.
 
#44
da subito. non devi neanche aspettare come prima che ti rilascino la licenza. la regione/provincia ha 30 giorni di tempo per fare tutte le verifiche, ma se non hai i requisiti e cioè hai dichiarato il falso, ti fanno chiudere. il problema non è aprire ma avere le conoscenze e competenze, cioè la professionalità per avviare e portare avanti l'attività. fare l'agente di viaggi non è un lavoro facile, come qualcuno pensa...
 
#45
Concordo pienamente con te, non ci si può improvvisare.<br />
Come ho accennato nella mia prima comunicazione, ho lavorato tanti anni per un T.O., ed io stessa ho portato delle novità all'interno dell'azienda. Ho il turismo e la voglia di fare nel sangue e non penso proprio di farmi sfuggire quest'occasione di mettermi per conto mio.<br />
Mi dici che posso partire da subito, quindi è sufficiente che io invii la piantina del negozio, l'indirizzo esatto, la denominazione, a proposito so che devo stare attenta al nome che darò alla mia agenzia, dove posso consultare l'elenco di cui ho letto in qualche conversazione precedente? ed il contratto con il d.t.. Questo è tutto? E per la fideiussione cosa mi dici?
 
#48
Ciao, devo purtroppo tornare sull'argomento apertura agenzia viaggi.<br />
Mi sono messa in contatto con l'ufficio provinciale per il turismo di Milano per chiedere l'iter per l'apertura e mi hanno comunicato che, al termine dell’istruttoria, la Provincia di Milano comunicherà l’esito della stessa e<br />
fisserà i termini entro i quali l’interessato dovrà produrre i seguenti documenti:<br />
a) originale del versamento del deposito cauzionale a favore della Provincia di<br />
Milano di € 20.657,00 (art. 90 – L.R. 15/07).<br />
b) Documento che attesti la stipula della polizza assicurativa (art. 89 – L.R. 15/07)<br />
con i massimali pari alla somma di € 1.549.370,70 per l'esercizio dell'attività<br />
di cui alla lettera a) - di € 516.456,90 per le attività di cui alla lettera b) e di<br />
€ 2.065.827,60 per l'esercizio delle attività di cui alle lettere a) e b) -<br />
previste dall'art. 81 - comma 1 - della L.R. 15/07;<br />
c) certificato di agibilità dei locali;<br />
d) certificazione d'uso dei locali ai fini commerciali;<br />
e) copia del libretto di lavoro o iscrizione al libro paga e matricola, oppure<br />
contratto di collaborazione del Direttore Tecnico, come da modulo online;<br />
f) dimissioni del Direttore Tecnico da altra Agenzia o autocertificazione su carta<br />
semplice di non aver mai svolto ultimamente o di non aver mai svolto l’attività di<br />
Direttore Tecnico - N.B. Le dimissioni devono essere controfirmate dal titolare<br />
dell’agenzia di viaggi oppure è necessario produrre la fotocopia della ricevuta di<br />
ritorno debitamente firmata;<br />
g) qualora i ruoli di Direttore Tecnico e di Legale Rappresentante coincidano,<br />
dichiarazione di coincidenza di ruoli, come da modulo online, con allegata<br />
fotocopia del documento di identità non scaduto.<br />
Ora la mia domanda è : DEVO O NON DEVO EFFETTUARE IL VERSAMENTO DEL DEPOSITO CAUZIONALE DI € 20.657,00?<br />
<br />
Ho un'altra domanda : chi sa darmi informazioni su Arcadelphi?<br />
Grazie a quanti potranno aiutarmi ad uscire da questa giungla.
 
#49
Se i dati sono veri venite tutti ad aprire in Piemonte che ha abolito la cauzione se pur con fidejussione assicuraiva di eur 10.000,00 , perchè so anche dell emilia romagna che chiede una cauzione di circa 40.000,00 ...mi sembrano cifre assurde per chi vuole aprire con onestà ...tutto questo non fa altro che incrementare i franchising e i network ...un DANNO per le agenzie VERE !!!!! ....un esempio : da una setimana tutte le agenzie viaggi Vivere Viaggiare e Bluvacanze hanno ricevuto una comunicazione che non possono più vendere Costa Crociere ....ma è possibile una cosa del genere solo perchè MSC li ha salvati dal fallimento ? cosa ne possono i piccoli tapini titolari delle agenzie che hanno dato il sangue(soldi) al grosso marchio per aprire con la loro insegna ????? e poi possono vendere solo GOING e MSC ??? Saluti Luca<br />
<br />
PS: Spero poi che tutto questo non sia uno spot per parlare di Arcadelphi..per favore!!!
 
#50
Cosa intendi dire che speri non sia uno spot per parlare di Arcadelphi?<br />
Ho bisogno di opinioni su questo franchising.<br />
Qualcuno conosce Il Sognatore?
 
#51
Aprite l'agenzia viaggi in Umbria, nessuna fideiussione o deposito cauzionale ma solo un'assicurazione obbligatoria RC che costa 450,00 euro l'anno. E non aprite in francising , avrete libertà gestionale e amministrativa, potrete lavorare con i t.o. e le compagnie che ritenete, ecc. Senza considerare il rischio economico...mi è capitato di vedere un francising che fa aprire un conto corrente in banca a nome del francisor (di cui sostiene le spese l'agenzia) dove l'agenzia deve versare i soldi che riceve dai clienti che poi il francisor riversa al t.o. Ma se ad un certo punto questi soldi rimanono al francisor ? Il cliente non parte e rivuole anche i soldi dall'agenzia. RIFLETTETECI!
 
#52
Ma scusa saman, prima chiedi info poi dici di essere pronto ad aprire con locale e direttore tecnico dicendo "GRAZIE" e poi chiedi info su arcadelphi, non è che pensi che tutti siano dei sognatori e non vedano alla fine un tentativo di spot ad archadelpi ? Saluti Luca
 
#55
Si offre contratto franchising per agenti di viaggio e non, quindi anche per chi non ha mai avuto esperienza nel settore, grazie alla collaborazione del noto partner chiunque puo' avviare la propria agenzia!<br />
Io ho un agenzia di viaggi avviata ma siccome il mio socio va a lavorare all'estero ho la necessità di cedere il nostro contratto con il chiaro vantaggio che chi lo acquista lo pagherà la metà rispetto a farlo nuovo!
 
#56
<em>@mogiel wrote:</em><blockquote>Aprite l'agenzia viaggi in Umbria, nessuna fideiussione o deposito cauzionale ma solo un'assicurazione obbligatoria RC che costa 450,00 euro l'anno. E non aprite in francising , avrete libertà gestionale e amministrativa, potrete lavorare con i t.o. e le compagnie che ritenete, ecc. Senza considerare il rischio economico...mi è capitato di vedere un francising che fa aprire un conto corrente in banca a nome del francisor (di cui sostiene le spese l'agenzia) dove l'agenzia deve versare i soldi che riceve dai clienti che poi il francisor riversa al t.o. Ma se ad un certo punto questi soldi rimanono al francisor ? Il cliente non parte e rivuole anche i soldi dall'agenzia. RIFLETTETECI!</blockquote><br />
<br />
<br />
CIAO,<br />
QUAL E' L'ASSICURAZIONE RC CHE COSTA EURO 450ALL'ANNO?
 
#57
Ciao Moiguel<br />
forse arrivo tardi ma cmq provo a chiederti una consuleza...<br />
credo in ciò che hai detto tu, non credo nei network ecc, vorrei aprire la mia agenzia e avere la possibilità di creare e vendere prodotti miei e non solo... ai miei vecchi clienti ( che ho già) e poter puntare sulla possibilità di creare una rete di nuovi clienti!!! il mio problema non è nemmeno un discorso di costo iniziale, posso mettere in conto lo stipendio di un direttore prestanome, così come le varie pratiche burocratiche ( tipo fideiussione ecc) vorrei però dare come sede della nuova agenzia la mia abitazione e poter lavorare in collaborazione ( come sede) di una associazione..<br />
mi puoi dare dei consigli su come agire in proposito???<br />
grazie mille
 
#58
Calcolando che vi sono Gruppi che ti lasciano ampia libertà gestionale, quando un'agenzia incassa a nome di un Franchising che poi riversa direttamente ai To ne risponde sempre il Franchising perché l'agenzia incassa a nome del franchisor...
<strong>Ps. se su 8000 agenzie Italiane almeno 7000 fanno parte di un Network, Franchising o gruppo ci sarà un motivo o sono tutti stupidi??...</strong>Poi ci sono gruppi più o meno seri ma quello basta chiederlo alle agenzie che ne fanno parte...e se non le trovate vuol dire che non ci sono o hanno qualcosa da nascondere...
 
#59
Calcolando che vi sono Gruppi che ti lasciano ampia libertà gestionale, quando un’agenzia incassa a nome di un Franchising che poi riversa direttamente ai To ne risponde sempre il Franchising perché l’agenzia incassa a nome del franchisor…
Ps. se su 8000 agenzie Italiane almeno 7000 fanno parte di un Network, Franchising o gruppo ci sarà un motivo o sono tutti stupidi??…Poi ci sono gruppi più o meno seri ma quello basta chiederlo alle agenzie che ne fanno parte…e se non le trovate vuol dire che non ci sono o hanno qualcosa da nascondere…
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,843
Messaggi
35,844
Utenti registrati
16,234
Ultimo utente registrato
raffaeleale
Top