• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Apertura di un sito di prenotazione turistica

#1
Ciao a tutti e complimenti davvero per il sito, molto curato ed esauriente!<br />
<br />
La mia domanda è la seguente: ho dei contatti avviati con un sito austriaco che gestisce direttamente prenotazioni turistiche.<br />
<br />
La mia intezione sarebbe quella di proporgli una sorta di partnership per il mercato italiano, visto che ritengo il loro prodotto interessante e non molto sviluppato per il nostro paese. Mi piacerebbe ricoprire per il loro sito web il mercato italiano in veste di libero professionista.<br />
<br />
A livello di sito internet la mia idea sarebbe quella appunto di impostare il sito in tedesco tradotto completamente in italiano, e gestire il web marketing per la ricerca di nuovi clienti in Italia con annesse prenotazioni.<br />
Pensavo di chiedere poi una commissione sulle vendite effettuate (da notare che questo sito dispone già di un sistema di booking online diretto, in quanto detengono un'esclusiva sulle prenotazioni di ciascuna delle strutture presenti all'interno del portale).<br />
<br />
A vostro avviso come dovrei muovermi? A parte l'apertura della partita iva e la registrazione alla Camera di commercio devo ottenere anche la licenza per agenzie di viaggio? Lo chiedo in quanto non sono io il proprietario del sito, ma mi piacerebbe subentrare come "collaboratore".<br />
<br />
Pensate sia possibile una cosa del genere o l'idea andrebbe rivista e/o migliorata?<br />
<br />
Grazie in anticipo a tutti per le risposte!!!<br />
<br />
Stefano
 
#2
Dico la mia!<br />
Molti portali sviluppano e commercializzano la propria attività in diverse lingue per targettizzare un numero maggiore di possibili clienti. Avendo un rapporto diretto con i proprietari austriaci io gli proporrei un dominio specifico per l'Italia oppure anche un sottodominio e farlo gestire da te con i relativi aggiornamenti e traduzioni dal sito "madre". In questo caso tutto farebbe riferimento a loro come penso che sia giusto e te ti occuperesti della parte gestionale.
 
#3
Ciao e grazie davvero per la risposta!<br />
<br />
In questo caso avrei quindi necessità (oltre alla partita iva e all'iscrizione alla Camera di Commercio) della fatidica licenza per agenzie di viaggio?<br />
<br />
<br />
A presto e grazie ancora per il momento!<br />
<br />
Stefano
 
#4
Mi ero permesso di consigliarti questa soluzione per evitare proprio la licenza che in questo caso sarebbe compito dell'agenzia austriaca districarla. Non prendere per oro colato il mio consiglio ed aspettiamo un ok da parte di qualche guru dell'aspetto giuridico per questa soluzione...
 
#6
Secondo me è sufficiente una partita iva inquadrata nella categoria dei servizi online o marketing.<br />
In pratica tu stai promuovendo la loro struttura, quindi è una sorta di affiliazione.<br />
O sbaglio?
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,464
Messaggi
32,397
Utenti registrati
14,529
Ultimo utente registrato
AccompagnatoreTuristico
Top