• Ciao amico, perché non prendi parte alle discussioni e non ci dici la tua? Registrati ora!

Aiuto/Consulenza: Giorno smontante riposo o non riposo...

#1
Buongiorno a tutti,<br />
lavoro nel turismo direi da sempre come event manager e formatore, ma da quasi due anni, per questione di "fisso mensile"<br />
(anche se in cronico ritardo) in un hotel con marchio di una catena alberghiera torinese che sta transitando dalla categoria Lusso a quella Business.<br />
Tralasciando le "incomprensioni" iniziali a livello di inquadramento contrattuale e retributivo (visto gli studi e la pregressa esperienza e secondo il titolo 10 del ccnl avrei dovuto avere collocazione al 2' livello anziché al 4') ora salta fuori il problema turni & riposi...<br />
al mio arrivo fui inserito nel reparto di ricevimento con la qualifica provvisoria (contratto d'inserimento a termine di un anno) di Segretario turnante con<br />
turnazioni lavorative su tutte e tre le fasce orarie.<br />
Il problema in oggetto, che è anche il titolo del messaggio, è che a mio modo di vedere con i turni lavorativi, io in realtà non goda mai dei riposi previsti!<br />
Chiedo dunque agli esperti di questo forum di chiarirmi il dubbio. Di seguito l'esempio dei turni lavorativi della settimana in corso:<br />
<strong>Lunedi - 23-07 (cioè fine turno alle ore 07 del martedì)<br />
Martedi - Riposo (è il giorno smontante dalla notte)<br />
Mercoledi - 15-23<br />
Giovedi - 23-07 (cioè fine turno alle ore 07 del venerdì)<br />
Venerdi - Riposo (è il giorno smontante dalla notte)<br />
Sabato - 7-15<br />
Domenica - 15-23</strong><br />
dai turni sembrerebbe che io goda dei due riposi settimanali previsti, ma alla mano il conto non torna...<br />
c'è qualcuno che puoi chiarirmi il dubbio!? il martedi e il venerdì ho riposato?<br />
se è possibile linkatemi anche qualche riferimento legislativo.<br />
Grazie mille a tutti quelli che mi riserveranno il loro contributo!
 
#1
:roll: La normativa sull'orario di lavoro stabilisce che la pausa da un turno e l'altro deve essere di 11 ore e che il giorno di riposo deve prevedere 24 ore di pausa da sommarsi alle 11 del riposo tra i due turni.<br />
Poichè tra la fine del turno e l'inizio del turno del mercoledì non passano 35 ore, parrebbe che l'orario di lavoro sia sbagliato o comunque non conforme.
 
#1
La ringrazio per le preziose informazioni!<br />
Ritenendo dunque più che inutile aprire una vertenza dato che difficilmente cambieranno le cose<br />
visto il numero esiguo di personale dedicato alla reception, posso eventualmente chiedere un<br />
eventuale rimborso in busta paga tipo ferie o ore di ROL?<br />
La ringrazio nuovamente per l'attenzione dedicatami
 
#1
Buongiorno a tutti! Essendo nuovissimo in questo forum non riesco a creare un nuovo topic correlato in buona parte a questo. Mi spiego meglio .<br />
Sono assunto in un hotel a 3 stelle dal 3/2006 come addetto ricevimento,turnante sui tre turni giornalieri. Ho diritto a 2 riposi a settimana ed 1 permesso al mese (..roll??), come credo comunque sia previsto nel ccnl dedicato. Il mio livello è il 3. Qui mi collego alla stessa turnazione esposta dal mio amico e "collega" Wolfmag, cioè io espleto ben tre notti almeno a settimana, spesso consecutive, poi 1 o 2 riposi e riattacco con un turno diurno, sia esso mattina, 07/15, o pomeriggio, 15/23. Tutto questo perché l'effettivo portiere di notte sceglie di farsi "diluire" i quasi 3 gg di ferie mensili maturanti ai 2 riposi settimanali, così, poverino, lavora meno, poiché "le notti sono pesanti", come il mio titolare giustifica..... Ma scusate, allora che dovrebbe dire il turnante che non ha un giusto e normale ritmo biologico, visto che copre tutti i turni e deve essere sempre pronto e sveglio?? Credo sarebbe meglio espletare o turni diurni o notturni, così invece non sono né carne ne pesce. :?: :?:<br />
Non mi lamento affatto visti i tempi però sono sicuro che qualcosa non torna e non so cosa.<br />
Altra cosa strana è che io durante la notte ho il compito, non contrattuale, sicuro... visto che non ho nemmeno l'hccp!! di iniziare il buffét per la colazione, per cui verso le 5 inizio ad infornare i cornetti, affettare salumi e formaggi, preparare succhi, latte e tutto ciò che si richiede al caso: .....solo che se ho un ck out devo accorgermene, dato che la cucina è isolata dalla reception, e magari ornato di zucchero a velo, salumi e formaggi e latte schizzato mi presento al guest e gli fo il conto....<br />
E allora mi chiedo se è normale tutto questo e cosa mi imporrebbe invece il contratto, tutelandomi un giorno adeguatamente.<br />
Grazie per l'attenzione e invio un caloroso saluto a tutti i miei colleghi! :p :D :wink:
 

Mod

Amministratore
Staff Forum
#1
sarebbe stato meglio postarlo nell'area Forum di chi lavora in albergo e strutture ricettive<br />
questop è il link per aprire nuovi argomenti: <!-- l --><a class="postlink-local" href="http://www.turismoformazione.it/posting.php?mode=post&amp;f=45">posting.php?mode=post&amp;f=45</a><!-- l -->
 
#1
Buongiorno a tutti, sono una new entry ed avrei un paio di questioni due questioni da sottoporvi:

lavoro alla reception di un hotel aperto 24 ore e 365 giorni l’anno, i miei orari di lavoro prevedono due turni, quello serale (15-23) e quello di notte (23-07).
Il riposo settimanale viene goduto in base al principio della rotazione e sia io che i miei colleghi di reparto avevamo un sabato ed una domenica liberi al mese, questo da circa 8 anni, ovvero da quando sono stato assunto in questa struttura.
“Avevamo” appunto, perchè dal 1° settembre la direzione ci ha di fatto soppresso questo week-end in virtù di “esigenze operative”, motivazione questa abbastanza assurda, ma sulla quale non mi addentrerò.

In sostanza tutti i week-end saranno adesso goduti esclusivamente dal capo ricevimento che presta servizio al mattino dalle 07 alle 15, mentre noi altri colleghi faremo riposo a rotazione nei restanti giorni.
Naturalmente abbiamo espresso il nostro disappunto facendo appello al buon senso anche e soprattutto in considerazione del pesante condizionamento della nostra vita privata (io sono un papà per giunta separato di un bimbo di 9 anni ed un altro collega è padre di un bimbo di 6), ma ci è stato risposto che il contratto consente loro di farlo e stop!.

Recentissimamente e sebbene in linea non ancora “ufficiale”, pare ci verrà concessa una domenica libera mensile (non un fine settimana inteso come sabato + domenica come’era prima) e più per un’iniziativa del capo ricevimento che per una reale volontà della direzione.

Possono farlo?

Seconda questione:

Premesso che il personale della reception in proporzione alle dimensioni dell’hotel ed alle problematiche lavorative è insufficiente, a volte capita (non sistematicamente, ma capita) di lavorare anche dai 7 ai 10 giorni consecutivi, a volte anche di notte. E’ legale?

E per finire, se un collega si ammala è consuetudine sostituirlo con il collega che è di riposo in quei giorni scombussolando ulteriormente la nostra vita privata e famigliare.
Personalmente, data la mia condizione di papà separato in quasi tutti i giorni di riposo mio figlio sta con me, che faccio, lo lascio solo?
Possono fare anche questo? Possiamo rifiutarci di rientrare in servizio?

Grazie per una risposta
Walter
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
5,135
Messaggi
30,076
Utenti registrati
12,773
Ultimo utente registrato
lapoenrico
Top