• Ciao! perché non prendi parte alle discussioni e non dici la tua? Registrati ora!

agenzia di viaggio e scritture contabili

#1
Buongiorno a tutti,<br />
sono un giovane collega ed avrei bisogno di alcune conferme riguardo al trattamento contabile<br />
di alcune operazioni della Adv;in questo forum ci sono molti esperti 'del campo' e sicuramente piu ferrati<br />
del sottoscritto!!<br />
volevo confrontarmi su un paio di aspetti contabili; premetto che l'adv in questione è una Srl, quindi ho anche la<br />
parte finaziaria..<br />
Ma veniamo al sodo:<br />
- biglietto aereo:la mia Adv e non-iata quindi l'acquisto è per nome / conto del cliente:<br />
es. biglietto costo 100 Fee 10, totale incasso 110.<br />
é corretto imputare l'aquisto 100 ad anticipi per emissione biglietti (in prima nota contabile, con l addebito del relativo<br />
importo per banca)<br />
Dall'atra ricavi emissione ticket aerei per 100 ( sempre in prima nota contabile) e la differenza di 10 la imputo a<br />
'ricavi intermediazione' con scorporo iva al 22.Fiscalmente l'operazione figura sia in dare che in avere,<br />
e la fee che ho percepito è indicata tra i corrispettivi( cosi riuscirei a gestire il fatto che io ho la copia della<br />
ricevuta di acquisto del biglietto ad un prezzo ed in banca un accredito diverso che per differenza positiva incassata imputo direttamente a ricavi intermediazione all'interno dei corrispettivi..Ritenete opportuno il comportamento, o suggerite una gestione diversa?<br />
<br />
2 caso: acquisto 'pacchetto turistico da TO': qui il mio ricavo è solo il corrispettivo da autofattura che mi invierà il To<br />
ed il resto solo movimenti finaziari di incasso dell'anticipo dal cliente e versamento dello stesso al TO;<br />
una scrittura del tipo 'Crediti Vs Cliente a Debito vs To' in pn contabile ?? per rilevare l'operazione che alla fine si<br />
chiuderà a saldo zero quando registrerò l'autofattura.<br />
( al forn.re indicherei lo specifico To, cosicchè possa facilmente gestire i saldi mentre il cliente anche generico<br />
visto che io solo 'intermediario' nella vendita)<br />
é corretto???<br />
Ringrazio in anticipo chiunque voglia rispondere o consigliare un comportamento diverso.<br />
Cordialità<br />
Andrea
 
#3
Se può ancora servire, per il primo caso è corretto così perché va tenuta traccia della movimentazione finanziaria sia in dare che in avere (segni + e - per intenderci), altrimenti si finirebbe con una cassa in rosso, che poi è uno degli errori più comuni riscontrati.<br />
Facendo un esempio col contante, ossia in molti segnano l'uscita per il costo dei biglietti, ma indicano un incasso per le sole commissioni; a fine giornata o fine settimana che dir si voglia, ci troviamo a versare in banca €110,00, quando in cassa ne abbiamo fatti figurare €10!<br />
Cassa in rosso = errore :)
 
#4
grazie mille per la risposta,<br />
è un po' lunga come procedura ma alla fine rimane traccia di tutto..<br />
Ora sono passato alle autofatture per il ricavo sulle 'Smart Box', deve emettere autofattura con addebito di iva al 22% e fare intra o aspetto che mi mandino loro l'autofattura? :?: :?: :?:
 
#5
Smartbox, che è irlandese, non manda autofattura ma la chiede; quindi bisogna fare loro la fattura (sequenziale nel registro vendite) per la percentuale di commissioni pattuita (varia da esercente ad esercente in base al venduto) e consegnarla al commercialista per le eventuali comunicazioni mensili o trimestrali.
 

Membri online

Statistiche forum

Discussioni
6,343
Messaggi
38,517
Utenti registrati
19,456
Ultimo utente registrato
techsupportleads
Top