Facebook

Facebook e il Turismo

facebook turismo

Non è la prima volta che parliamo di Facebook, ma spesso quando ci troviamo ad intervenire in eventi o fare formazione sui Social Media ci rendiamo conto che serve ritornare su alcuni punti chiave, lasciando poi il tempo agli approfondimenti che anche qui – con altri articoli – abbiamo già trattato.

Quando si parte per un viaggio non ci si mette in volo verso la destinazione prescelta senza aver preparato con cura la propria valigia e senza aver organizzato con precisione il proprio viaggio, giusto?

Allo stesso modo prima di far approdare la propria attività su Facebook è bene essersi preparati familiarizzando con la piattaforma. Il momento preparatorio che precede l’apertura vera e propria della pagina è quindi un momento importante che consente di tracciare un percorso e di focalizzare la meta verso cui la strategia social che ci si sta impegnando ad attuare dovrà condurre l’azienda. Nel mondo sono 25 milioni le aziende che hanno una pagina aziendale su facebook; in Italia sono 175 milioni le connessioni tra le persone e le aziende locali; sono 1 milione le aziende nel mondo che fanno uso degli strumenti di advertising su facebook.
Una volta superata questa fase di pianificazione cosa si fa? Vediamo di scoprirlo insieme:

Chi ben comincia è già a metà dell’opera ma… Non deve mai abbassare la guardia!

Pensate alla pagina che promuove la vostra attività legata al mondo del turismo come a un orticello: proprio come un orto, infatti, anche la vostra pagina facebook deve essere costantemente nutrita e curata.

“Annaffiate” quindi il vostro spazio web con contenuti interessanti senza mai dimenticare che è proprio ciò che condividete l’anima del social media marketing.

Se è infatti vero che non essere presenti sui social network è una mancanza che può costare cara è anche vero che esserci ma soltanto di facciata, essere iscritti ma non essere davvero presenti o avere comunque una presenza discontinua e/o di scarsa qualità, non rappresenta di certo una buona pubblicità.

I veri protagonisti della vostra pagina FB non siete voi

Essere autoreferenziali a tutto spiano e sfruttare al massimo la pagina facebook per promuovere la propria attività turistica senza dar minimamente retta al riscontro del pubblico?

Se è questo il piano che avete in mente per la gestione della vostra pagina su FB l’unica destinazione a cui gli utenti vi faranno approdare sarà una terra chiamata “fallimento”. I veri protagonisti della pagina Facebook che promuove una struttura ricettiva o qualsiasi altra attività legata al mondo del turismo sono infatti gli utenti facebook, ma lo è soprattutto quel sistema di relazioni sociali che l’azienda stabilisce offline – in hotel, in agenzia o nella fruizione dei vostri servizi turistici – e che danno forma alla vostra community.

La comunicazione su una pagina aziendale facebook deve essere perciò modellata anche in base ai potenziali clienti che si vorrebbe conquistare.

Il valore aggiunto rappresentato dai gruppi

Si entra a far parte di un gruppo quando con gli altri componenti di quel gruppo si sente di avere qualcosa in comune, quando ci sono interessi, passioni, aspirazioni che fanno da collante.

Per usare il potere dei gruppi su FB a favore della propria azienda impegnata in ambito turistico è importante puntare su una tematica che sia naturalmente attinente alla propria attività ma che sia abbastanza generica da interessare una fetta può ampia di utenti.

Evitate però di utilizzare i gruppi come bacheche su cui spammare i vostri messaggi.

L’importanza di monitorare, costantemente

Avete costruito con attenzione la vostra presenza sul social network di Mark Zuckerberg pianificando il vostro percorso, tracciando sin dalle prime battute dalla vostra presenza online i contorni della meta che vi siete prefissati e adesso?

Adesso è il momento di fare i giusti bilanci. Monitorare la quantità e la qualità delle interazioni che si è riusciti a generare intorno al proprio progetto turistico su FB – usando Insights per le Pagine – permette infatti di rendersi conto se e quanto ci si sta avvicinando alla propria destinazione e permette anche di prendere coscienza della necessità di cambiare rotta, qualora servisse.


Se hai bisogno di maggiori informazioni per capire come utilizzare Facebook per la tua azienda mettiti in contatto con noi qui: FTLab


Articoli di approfondimento

Cosa deve sapere il tuo hotel su Facebook
5 frasi da dimenticare per una Strategia Social efficace
Cos’è l’EdgeRank di Facebook?

I nostri profili social su Facebook
Pagina FormazioneTurismo.com
Gruppo Hotel Hospitality & Tourism Management

1.872 visite
Topics: , Facebook
Commenta l’articolo e partecipa alla discussione